San Gabriele Milano serie A F: super doppietta del Ponte Casa d’Aste, tutto tecnica e cuore, prima stoppa Orvieto poi sbanca in rimonta Alghero

sanga-alghero-vittoria

Si sapeva fin dalla vigilia che sarebbe stato un doppio turno ravvicinato intenso quanto cruciale per la prima parte della stagione del Ponte Casa d’Aste, quello che è andato in scena a cavallo del ponte dell’Immacolata. E così è stato: intenso, adrenalinico, ricco di emozioni ma soprattutto vincente perché le tigri di coach Franz Pinoti sono state più forti di tutte e  di tutto, brave a centrare una bella doppietta vincente che vale molto di più dei quattro punti messi in classifica. Già perché se ora l’obiettivo Coppa Italia appare più vicino, le due vittorie centrate prima con Orvieto giovedì 8 e poi ad Alghero già l’indomani venerdì 9 hanno avuto una valenza che va oltre il risultato sul campo, per come sono state conquistate, fortemente volute e alla fine strappate con le unghie. Due vittorie pesanti ma molto diverse tra loro. La prima come detto è stata centrata giovedì 8 quando al PalaIseo il Sanga ha ospitato lo scontro diretto con la temuta Ceprini Orvieto. Un avversario tosto che ha dato filo da torcere per oltre 30’ prima di cedere sotto i colpi delle tigri milanesi trascinate dall’mvp Liga Vente liga-vente-300

protagonista forse del sua migliore prestazione da quando è in Italia con una doppia doppia pazzesca: 20 punti + 16 rimbalzi per un superlativo 35 di valutazione totale. Con la lunga lettone sugli scudi in cabina di regia Federica Pozzecco

federica-pozzecco-300 determinante anche dalla lunga distanza, Sara Canova, la giovane Paola Novati e un’encomiabile Giulia Maffenini che pur non al meglio  fisicamente da grande capitana ha voluto essere al fianco della sua squadra nel momento decisivo.

sanga-orvieto-vittoria

Il tabellino  di Ponte Casa d’Aste Milano-Ceprini Orvieto 66-54 (15-16, 31-26, 40-36)

Milano: Bottari, Novati 7, Pozzecco 12, Rossini ne, Guarneri 6, Martelliano 5, Canova 8, Maffenini 8, Giulietti ne, Valli ne, Vente 20, Galiano ne.

sanga-orvieto-selfie

Sulle ali di questa vittoria importante, il Ponte Casa d’Aste già all’indomani ha preso il volo per la Sardegna direzione Alghero dove nella serata di venerdì 9 ha reso visita al fanalino di coda Mercede. Una squadra a cui lo 0 in classifica non rende assolutamente  onore visto che ancora una volta ha giocato una partita tanto generosa quanto combattiva mettendo alle corde un acciaccato quintetto milanese. Che sarebbe stata una gara non facile coach Pinotti lo aveva detto alla vigilia e così è stato. Dopo un primo quarto assolutamente equilibrato, le padroni di casa trascinate in cabina di regia da Azzellini, dai numeri della giovane guardia Georgieva e da un’incisiva Barbone hanno preso in mano la gara approfittando dei tanti errori commessi dalla squadra ospite. Così Alghero ha chiuso avanti al riposo per 31-26 per poi volare a metà del terzo quarto addirittura sul +14 (40-26) portando Milano sull’orlo del baratro. Con la fatica del doppio turno in 24 ore, con troppe amnesie sia in attacco che in difesa, il Ponte Casa d’Aste ha barcollato ma è stato bravo a non crollare anzi nel momento più diffcile con l’organico debilitato, già privo dell’infortunata Maffenini, con Novati fuori per falli dopo 12’, ecco che le tigrotte hanno cambiato volto e si sono compattate come mai prima d’ora. Dopo 6’ di digiuno nel terzo quarto, una volta sbloccatosi da quota 26 il Ponte Casa d’Aste trascinato dall’ex di turno Roberta Martelliano roberta-martelliano-300

e da un’incontenibile Sara Canova (per lei 10 punti ma soprattutto 15 rimbalzi)

sara-canova-300 ha iniziato una lenta ma inesorabile rimonta di grinta e cuore tanto che alla terza sirena il tabellone recitava 41-38. Partita riaperta, Milano ancora viva. La quarta e ultima frazione è stata di fatto una partita nella partita giocata a viso aperto e senza esclusioni di colpi da entrambe le squadre: Sanga prima pareggia poi si complica di nuovo la vita e Alghero prova a scappare via riportandosi a + 4. Ma ormai le tigri di milano sono tornate , sono in gas e come Rocky Balboa ad ogni colpo incassato ribattono con ancora più forza. A metà della frazione però un’altra tegola rischia di compromettere tutto: si ferma anche Liga Vente per un problema al piede. Ma è proprio la lettone (protagonista pur zoppa, con una doppia doppia d’applausi con 16 punti + 11 rimbalzi e 19 di valutazione) che stringe i denti e torna  in  campo per tirare i tiri liberi sanzionati per un antisportivo che costa il quinto fallo a Georgieva. Freddezza glaciale per la giovane tigre dell’est che porta avanti Milano per poi tornare in panchina. Stesso percorso che di lì a poco compie anche la capitana Maffenini giulia-maffenini-300

che buttata in campo nel rush finale si è prima guagagnata i liberi che poi ha segnato e che di fatto hanno spianato la strada per una delle vittorie più sofferte ma determinanti della stagione come ha ammesso un adrenalinico coach Franz Pinotti nel dopo gara:

sanga-franz-pinotti-testina“Perché abbiamo vinto due partite, una contro Alghero che ha giocato alla “morte”, e una contro tutte le avversità del mondo. Questa volta le nostre SANGA GIRLS hanno imparato cosa significa RESILIENZA. Una vittoria 55-59 colta partendo dal -14 del 26′ (40-26). Fuori capitan Maffe, fuori Liga, fuori Stefania, fuori anche Novati per il quinto fallo dopo 12′. Sono sincero è stata una grandissima Impresa, si co la I maiuscola, che vale il terzo posto in classifica anzi molto di più!!!”

sanga-alghero-selfie

Il tabellino di Mercede Alghero-Ponte Casa d’Aste Milano 55-59 (15-15, 33-26, 41-38)

Sanga: Novati 2, Pozzecco 7, Rossini, Guarneri 9, Martelliano 10, Perini 3, Canova 10, Maffenini 2, Taverna ne, Vente (16). All. Pinotti.

sanga-staff-ad-alghero

Ora il Ponte Casa d’Aste tornerà in campo sabato.17 dicembre in casa al PalaIseo quando davanti ai suoi tifosi saluterà il 2016 ospitando un altro big match contro il Castelnuovo Scrivia (ore 21).

Classifca girone A di serie A2 all’11° turno: Geas Sesto 20; Empoli 18; Ponte Casa d’Aste Milano, Costa Masnaga 16; Orvieto*, Crema, Castelnuovo 14; Albino, Selargius 10; Virtus Cagliari 8; Carugate*, Bolzano 4; Cus Cagliari* 2; Alghero* 0. (* 1 gara in meno)

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi