San Gabriele Milano serie A2 F: al Ponte Casa d’Aste è proprio indigesta Crema, fuori dai playoff , il bilancio di coach Pinotti che pensa già alla nuova stagione

Mai come quest’anno Crema si è rivelata amara per il Ponte Casa d’Aste. Il team milanese infatti è stato eliminato con un secco 2-0 dai quarti di finale dei playoff di serie A2 dalla Tec Mar Crema che così ha bissato il doppio successo nei match giocati durante la regular season. Dopo aver perso gara 1 in trasferta per 74-61, le tigri di coach Franz Pinotti si sono arrese anche in gara 2 giocata al PalaIseo per 52-61 dopo aver comandato per oltre due quarti. La volata finale però ancora una volta come nei tre precedenti stagionali ha sorriso al team cremasco di coach Luca Visconti che ad onor del vero ha dimostrato di avere qualcosa in più rispetto alle milanesi. Un’eliminazione amara, come detto, anche manifestata dalle parole di coach Pinotti:

“Purtroppo ci dobbiamo leccare le ferite per questa eliminazione che brucia per tante colpe nostre ma anche per un metro arbitrale che proprio non ho capito perché spesso è cambiato nel corso della gara. Comunque non voglio togliere i meriti di Crema che ha vinto sul campo. Voglio però analizzare il nostro rendimento che contro Crema è sempre stato lo stesso. Per quattro volte quest’anno siamo sempre partiti meglio e stati avanti per poi calare alla distanza. Ripeto molto per colpa nostra. Peccato perché sono convinto ancora che non siamo inferiori a Crema”. Poi Pinotti traccia un bilancio della stagione: “A conti fatti penso che abbiamo disputato una stagione meno buona di quella passata anche se abbiamo centrato l’obiettivo playoff conquistando gli stessi punti in regular season ma con una squadra onestamente superiore. Purtroppo ci sono mancate un po’ di determinazione e risolutrici nei momenti più caldi delle partite e non solo contro Crema. E’ stata purtroppo una costante negativa… abbiamo perso troppe partite già vinte e dominate perché nelle fasi decisive o nel finale alcune giocatrici determinanti sono uscite mentalmente dalla gara. Un vero peccato”.

Resta però la soddisfazione di avere avuto a lungo durante la stagione la miglior difesa di serie A2, essere stata una delle squadre migliori a rimbalzo, senza dimenticare la capitana Giulia Maffenini

stabilimente nella top ten delle marcatrici e ben due giocatrici convocate in nazionale: la giovane Paola Novati

con l’Italia Under19 e la straniera Liga Vente

chiamata per la prima volta con la sua nazionale maggiore della Lettonia in preparazione degli Europei. Ora dopo una settimana di riposo , il Sanga tornerà a lavorare con allenamenti individuali e di gruppo ma già la società sta pensando alla prossima stagione come ammette lo stesso coach Pinotti: “Assolutamente sì prima parleremo con le nostre giocatrici e valuteremo come muoverci sul mercato tra conferme e nuovi arrivi per allestire ancora una volta un Sanga d’assalto che abbia la feroce determinazione e possa ountare ai vertici del campionato di serie A2 2017/18.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi