U13 VINCONO TROFEO ARMANI JUNIOR PROGRAM Nba2k18

Bella vittoria delle nostre U13 al Torneo organizzato nell’ambito dell’Armani Junior Program al Forum di Assago, poco mprima della partita di Eurolega: ARMANI MILANO – MALAGA.

Il Sanga Milano si aggiudica il primato mettendo in fila Milano Basket Star, Cusano Milanino e Basket Femminile Milano. Miglior giocatrice la nostra Beatrice Pesenti.

A questo link potete vedere tutte le nostre fotografie FOTO PAGINA FACEBOOK SANGA MILANO 

Mentre queste altre le trovate sul sito dell’Armani Junior Program FOTOGRAFIE RISULTATI SU SITO OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO 

  

Tramo Group Sanga Milano – Melzo 66-39 (24-8, 13-11, 12-11)

Le ragazze sigillano perentoriamente il posto da inseguitrici della prima della classe anche se resta da giocare ancora il recupero dell’incontro di andata con Bresso.

Partiamo subito forte mostrando un bel gioco in attacco e attenzione in difesa (45 i rimbalzi totali di cui 20 raccolti dalla coppia Novati Giulietti). Le nostre avversarie di impegnano ma raramente vedono la retina. La prima azione é avversaria ma Quaroni (12) raccoglie in difesa e smista, Trianti (7) ne mette due dalla media e Giulietti (12) una da oltre l’arco; costringendo il coach ospite a bruciare il primo minuto sul 7-1. Al rientro azioni corali con Novati che appoggia facile a Trianti, Quaroni e Perini che non sprecano e Melzo che trova la via per realizzare qualche punto dalla lunetta. Scorrono i primi dieci minuti ma c’è ancora tempo per vedere qualche bella azione in cui anche Novati (20) sblocca il suo tabellino prima in penetrazione e poi dall’arco. E Quaroni servita da Giulietti va di nuovo a canestro.

Antonio Pollice

C’è spazio per l’inizio delle rotazioni, ma questa volta gli avvicendamenti non sono sempre proficui e a tenere banco sono ancora le ragazze del quintetto. Tra le entrate dalla panchina molto bene Taverna, anche se un po’ sfortunata in fase di realizzazione, che mette un bellissimo tiro dal pitturato in mezzo al traffico. Novati fa otto nel quarto e Giulietti mette la seconda tripla.

Ancora qualche guizzo delle estrose Quaroni e Calciano e anche se Melzo non riesce più a rientrare in partita i distacchi nella seconda e terza frazione di gioco restano minimi.

Nel terzo quarto si infortuna Trianti in un momento di gioco abbastanza convulso dove il metro arbitrale non accontenta nessuno. Dopo l’infortunio della capitana Sanga gioca un po’ in confusione ma Melzo non ne approfitta e nonostante le Orange siano gravate dai falli ancora Giulietti e Quaroni chiudono il match.

Serie C

Tramo Group Sanga Milano – Melzo 66-39 (24-8, 13-11, 12-11)

Monti 1, Novati 20, Cirelli ne, Perini 6, Pagani, Calciano 3, Giulietti 12, Taverna 2, Quaroni 12, Trianti 7, Ferrazzi 2, Stilo 1

Prossimo appuntamento il 27 Gennaio in trasferta a Borgo San Giovanni alle ore 21.

SUPER POZZECCO FA VOLARE IL SANGA, BATTAGLIA VINTA CON SELARGIUS 61-60

Il Sanga non si ferma più e, pur con qualche patema nel finale, vince anche con Selargius (61-60) grazie ad una bomba di Pozzecco (23 punti) a pochi secondi dalla sirena e tocca quota 20 in graduatoria.

CRONACA:

I primi 5 tiri Sanga non vanno a bersaglio e le ospiti scappano sul 4-0, Pozzecco bombarda da 3 ma nulla può sull’ispiratissima Fabbri che sfrutta la sua altezza e tiene avanti le compagne con 7 punti (3-9). Le giallonere sarde difendono molto bene a zona e le orange faticano a trovare buoni spiragli. Pozzecco buca ancora la zona da 3 ma serve a poco perché le avversarie non sbagliano un colpo e a 1’ dalla fine si trovano con merito avanti (8-20) con un parziale di 9-0. Maffenini segna i suoi primi punti e il quarto si chiude sul 10-20. Alla ripartenza Milano fa 9-2 in 2 minuti e torna alle calcagna di Selargius. In difesa le maglie sono più strette e arriva anche qualche stoppata con Picotti. Pozzecco, sempre lei, imperversa dalla lunga distanza, le isolane fanno fatica e con Picotti e Novati da sotto arriva il sorpasso a tre minuti dall’intervallo 28-25. Le ragazze di Staico cercano di cambiare le marcature e si torna quasi pari con il libero di Cordola 31-29 prima della bombona di Rossi sulla sirena che decreta il 34-29. Di nuovo  sul parquet dopo la pausa con Toffali, la nuova arrivata subito in campo fra le Orange. Le due squadre perdono molte palle e Picotti fa quasi subito il terzo fallo. 36-31 al 4’. Novati punisce da 3, Arioli accetta la sfida e il Pala Giordani si scalda. Canova fredda e sempre lucida fa 2/2 dalla lunetta, Fabbri risponde segnando dopo un rimbalzo e nessuno scappa. Ancora Pozzecco e Canova fanno male da tre alle ospiti, Martelliano si butta dentro e fa 51-43 per la chiusura del quarto. Negli ultimi 10’ sotto canestro Fabbri si va valere sempre catalizzando ogni fase di attacco, Milano tiene duro pur sbagliando tre volte il più 10. Picotti si sacrifica e prende bene le misure a Fabbri tenendo dietro le avversarie. Un dai e vai di Canova e Martelliano regala il più 9, poco dopo Fabbri commette un antisportivo ma le Sanga girls non ne approfittano e Selargius rientra 55-51 a metà quarto. La stanchezza si fa sentire da ambo le parti e si fatica a trovare il canestro.

Pozzecco in trance agonistica da 3 fa 6/7 a 3’ dalla fine per un bel 58-51. Rondinelli non sbaglia dai tre metri mentre Picotti si fa male alla caviglia e deve abbandonare la contesa. Coach Pinotti prende un tecnico per proteste, il metro arbitrale oltremodo permissivo con Fabbri dentro larea, permette alle giallonere il pericoloso rientro 58-57. Rondinelli la mette da 3 per il sorpasso 58-60. Finita? No, Pozzecco non ci sta, la regina dalla lunga distanza oggi deve essere solo lei e fa un incredibile 7/8 da 3 segnando l’ennesima tripla nell’ultima azione d’attacco, Milano chiude 61-60 con Arioli che poi perde la palla della staffa con 11” sul cronometro. Settima vittoria su otto gare per il Sanga con percentuali ottime dalla lunga distanza (10/21 con 47.6%).

 

DICHIARAZIONI POST GARA

Coach Franz Pinotti: “Grazie a un’ispirata Fede, ggi abbiamo toccato il cielo. Con Selargius le partite sono sempre al limite ma oggi sono state rimesse in partita da un metro arbitarale alquanto discutibile. Ancora una buona prestazione di squadra con davvero una super Pozzecco giustamente MVP. Questi sono due punti fondamentali e adesso sono curioso di vedere cosa riusciremo a fare a Vicenza. La brutta partita dell’andata richiede un riscatto di squadra.”

Luigi Cesari (assistant coach): “Nel primo quarto Fabbri ha fatto 20 punti poi è stata limitata bene. Questi sono due punti pesanti perché loro sono una bella squadra con Arioli e Fabbri che danno sempre del filo da torcere. Ci hanno fatto 60 punti ed era capitato solo poche altre volte. Uno dei nostri meriti? Pur soffrendo le ragazze non si sono mai disunite”.

Antonio Pollice(assistant coach): “In attacco siamo stati a tratti poco brillanti. Dovevamo azzannare la partita e chiuderla prima. Serve lavorare ancora molto in previsione del prossimo trittico di gare con squadre che ci sono davanti in classifica e ci diranno dove possiamo arrivare. Le ragazze sono state bravissime nei momenti chiave del match e abbiamo giustamente fatto bottino pieno”. 

TABELLINO

Il Ponte Casa d’Aste Milano – G.S. San Salvatore Selargius 61 – 60 (10-20, 34-29, 51-43, 61-60)
IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Novati 9 (2/4, 1/4), Pozzecco* 23 (1/1, 7/8), Rossi 3 (0/3, 1/2), Martelliano 9 (4/6, 0/2), Perini NE, Canova* 5 (0/3, 1/2), Maffenini* 2 (1/5, 0/2), Grassia* 4 (1/9, 0/1), Giulietti NE, Picotti* 6 (2/9, 0/1), Trianti NE, Toffali. Allenatore: Pinotti U.

Tiri da 2: 11/41 – Tiri da 3: 10/22 – Tiri Liberi: 9/12 – Rimbalzi: 36 12+24 (Picotti 10) – Assist: 16 (Pozzecco 3) – Palle Recuperate: 14 (Picotti 6) – Palle Perse: 17 (Novati 4)
G.S. SAN SALVATORE SELARGIUS: Cordola* 4 (1/3 da 2), Lussu* 9 (3/8, 1/4), Mura 2 (1/3, 0/1), Arioli* 8 (1/6, 2/2), Pinna, Loddo NE, Gagliano, Fabbri* 22 (9/14 da 2), Laccorte* 2 (1/3, 0/2), Rondinelli 13 (3/5, 2/4). Allenatore: Staico F.

Tiri da 2: 19/45 – Tiri da 3: 5/13 – Tiri Liberi: 7/15 – Rimbalzi: 39 11+28 (Fabbri 13) – Assist: 10 (Lussu 5) – Palle Recuperate: 6 (Cordola 2) – Palle Perse: 22 (Arioli 6)
Arbitri: Guarino M., Borrelli C.

 

Tramo Group Sanga Milano- MBS 113-19 (31-4, 20-6, 31-5)

Poco da raccontare per questa partita. Le avversarie si presentano in otto alla palla a due e nonostante l’impegno partono subito sotto con un 10-0 che non lascia speranza. La partita si trascina per quaranta minuti mentre le ragazze in campo cercano di trovare motivazione e concentrazione. Coach Pinotti alla fine commenta: “Non potendo mai allenarci insieme, utilizzo queste partite per allenare la squadra e provare varie soluzioni.  Mi preme dare minuti in campo anche a chi di solito ha a disposizione meno spazio e deve necessariamente farsi trovare pronta. Mantenere la concentrazione non sempre é facile ma sono contento di come le ragazze affrontano anche questi impegni meno sfidanti, sempre nel rispetto dell’avversario. Che non significa rinunciare a giocare. Stasera abbiamo lasciato fuori Paola Novati e Capitan Giulietti. Mentre le big hanno giocato al massimo due quarti a testa, con rotazioni tipiche del minibasket. In un gruppo dove oltre la metà sono U18, devo per forza pretendere un minimo di impegno, costante dal primo all’ultimo minuto. altrimenti non avrebbe senso disputare un campionato FIP”.

Tramo Group Sanga Milano- MBS 113-9 (31-4, 20-6, 31-5)

Pagani 17, Novati ne, Monti 5, Celle 9, Perini 11, Grassia 12, Calciano 11, Taverna 8, Quaroni 6, Vincenzi 15, Cirelli 7, Stilo 12 

Prossima gara il 23 Gennaio alle ore 21 ospiti di GSQSA

 

GIORGIA COLOMBO E LE SUE UNDER 13-14, UNA MARCIA INCREDIBILE SENZA SCONFITTE

Nello sport si vince, qualche volta a seconda della disciplina si pareggia, si perde ma soprattutto si impara sempre. Si impara a crescere insieme, il rispetto per gli avversari, a non caricare troppo le vittorie o le sconfitte. Si perde e si vince anche nella vita, meglio provare queste emozioni in un laboratorio chiamato Sport di Squadra, che rimanere delusi e frustrati quando poi le cose conteranno molto di più di una partita di pallacanestro.

 Le “ragazzine terribili” Under 13 e Under 14 del Sanga Milano rispecchiano fedelmente questi valori universali di lealtà e pratica sportiva e stanno diventando grandi a suon di vittorie, dopo aver sperimentato anche qualche sconfitta formativa negli anni scorsi. Il loro ruolino di marcia quest’anno è incredibile e parla da solo con, per ora, 13 vittorie e zero sconfitte. Inevitabile parlare di loro con chi le conosce meglio, l’allenatrice Giorgia Colombo, un passato come giocatrice al Geas, Carugate prima di passare al Sanga dove decide di mettere radici occupandosi di minibasket a 360°, togliendosi tante soddisfazioni e allevando molte giovani promesse.

Giorgia. prima in classifica con due squadre, Under 13 e Under 14 te lo aspettavi?

Eh chi se lo aspettava… Diciamo che ci credevo, ma aspettarselo proprio no. Sapevo di avere un bel gruppetto di bimbe talentuose, determinate e di buon livello. I gruppi che arrivano dal Minibasket di Lorena Villa sono sempre “talentuosi e grintosi” ma da li ad essere prime e imbattute, caspita tanta roba no?!

Qual è il segreto?

Il segreto? … Se è segreto non si dice se no poi ci battono! Penso che dall’inizio dell’anno le assenze siano state pochissime, le ragazze si allenano costantemente e con grande intensità, il ritmo è sempre alto. Forse il segreto sono proprio le ragazze stesse, mi stupiscono partita dopo partita, la voglia che ci mettono ad ogni allenamento.

Allenamenti Under 13 e Under 14 sono uguali o diversi?

Sono in palestra 3 volte a settimana, perché il gruppo è composto da 14 ragazze ( 8 2005 – 5 2004) con l’aiuto di due 2006. Quindi abbiamo fatto gruppo unico. Lavoriamo principalmente su fondamentali e situazioni di gioco. Le ragazze si divertono, in palestra c’è allegria ed entusiasmo, forse ecco un altro segreto.

Che emozioni provi ad allenare le giovani ragazze?

Sono emozioni uniche ed indescrivibile. Non sai mai cosa aspettarti, non sai mai come possono reagire, umanamente e nelle situazioni di gioco, sono tutte da scoprire.

Quale la soddisfazione più grande?

Vedere che loro credono in quello che dici, che provano a fare quello che insegni, che catturano ogni suggerimento. Vedere una crescita costante, anche nelle piccole cose come saltare la corda, buttarsi su un pallone e sorridere sempre! E poi…  beh dai… essere prime in classifica con zero sconfitte è impagabile, una grande soddisfazione per avere costruito insieme questo bel percorso.

Vinte tutte, adesso viene il bello, come far capire loro che si può anche perdere?

Non glielo devo far capire, è una questione di mentalità. Noi dobbiamo avere la mentalità giusta per affrontare ogni partita con lo stesso mood. Noi ci siamo dati degli obiettivi “di squadra” motivazionali più che altro (crederci sempre, non abbassare mai la guardia, mettere entusiasmo, giocare per 40 minuti). Se raggiungiamo questi obiettivi abbiamo vinto sempre, a prescindere dal risultato.

Oltre ad allenatrice sei anche educatrice in un’età difficile, quali valori cerchi di insegnare?

In realtà in questo corpo da adulta, conservo uno spirito di “ragazzina”,  molto giocherellona con loro, anche “sbarazzina e scherzosa, ma soprattutto determinata nel voler raggiungere gli obiettivi che ci poniamo. C’è il momento dove si scherza, e c’è il momento dove non si scherza per niente, anzi.. Voglio essere sempre sincera con loro, sia nel bene che nel male, in modo che anche loro possano fidarsi di me ed essere sincere. Imparare le regole, rispettare ruoli, compagne e avversarie. Imparare ad “accettare” le critiche, imparare a reagire dopo una “sconfitta personale”, imparare a rialzarsi sempre.

Il complimento più bello ricevuto?

Quando mi dicono che le mie ragazze mi rispecchiano molto per grinta e determinazione.

La delusione più grande?

Vedere una ragazzina arrendersi per un errore commesso, vuol dire che non ho trasmesso la mentalità giusta, che parte dall’avere fiducia in se stesse.

Che aspirazioni hai per la tua carriera da allenatrice?

Nessuna, sto bene qua e in quello che faccio.

Se si sfidassero Under 13 e Under 14, lasciando stare differenza di età, chi vince? 

Impossibile…troppe poche le U14 e troppo poche le U13 !!

A quest’età si sta passando dall’aspetto ludico a qualcosa di più concreto, giusto? Come si affronta questa fase di passaggio?

Vorrei che passasse un concetto che mi sta a Cuore. Giocare per divertirsi non significa giocare tanto per giocare e senza obiettivi.  Io insegno a giocare per vincere, sempre, perché devo insegnare a raggiungere l’obiettivo, anche quando incontriamo squadre magari sulla carta più forti di noi. Ma insieme a questo concetto, deve passare anche quello di accettare la sconfitta se siamo riuscite a dare tutte noi stesse nella gara. E’ importante alzare sempre l’asticella, non accontentarsi mai. La vittoria è quando ognuna supera i propri limiti, non certo solo nel punteggio. Rispettare le avversarie significa anche dare il massimo, sempre. Diciamo che trasmettere questo concetto mi viene abbastanza naturale. Io devo vincere anche a nascondino o a scala quaranta, in sostanza devo vincere sempre!!! Durante gli allenamenti questo concetto non deve però diventare fonte di “ansia”. Cerco di trasmetterlo con esercizi a punteggio, con gare di sfida, oppure con partite vere. In questo modo creo una sana competizione tra di loro, che porta a desiderare ognuna di migliorarsi.

Se vinci i due campionati come esulti?

Doppio taglio di retina e doppia bottiglia di spumante…ma tocchiamo ferro che è meglio!

Cosa temi di più per la seconda parte di campionato?

Non temo niente, quello che verrà lo accetteremo senza problemi. So di avere tra le mani dei talenti incredibili e delle ragazzine determinate a vincere, caratterialmente molto forti che non si arrendono mai. Saremo sicuramente una squadra tosta, dobbiamo però crescere ancora tanto e allenarci giorno dopo giorno. La concorrenza è tanta.

La strada è tracciata e forse un roseo avvenire è già dietro l’angolo, intanto però dopo un meritato riposo e le feste di Natale, si deve tornare testa bassa e lavorare in palestra, per migliorare ancora.

Under 20 – in Rosa prima della pausa Natalizia

Sanga U20 chiude in Rosa anche l’ultimo referto del 2017. Bella la partita giocata dalle Orange in livrea nera in quel del Palaverde di Broni.

Dopo un inizio con il freno a mano tirato (17-10 alla fine della prima frazione di gioco) le ragazze si sciolgono e mettono la freccia a chiudere la partita. Ma andiamo per ordine.

Nel primo quarto infatti le ospiti faticano a trovare la via della retina, mentre le padrone di casa si trovano a proprio agio tra le mura amiche. Qualche urlo dalla panca e qualche bella giocata personale di Novati, Perini e Grassia sono le note degne di cronaca di un opaco primo quarto. Broni spadella da 3 e Castello fa soffrire le lunghe sotto Canestro.

Perini suona la carica con 4 punti e Pagani risponde con energia mettendone sei di fila. Novati cede il posto a Vincenzi che entra subito in partita segnando da sotto (11 i suoi punti alla fine). Giulietti a recuperare palloni contro lunghe ed esterne lascia sul ferro un paio di tiri ma chiude in crescendo con un bel tiro piazzato.

Al rientro dalla sirena lunga si spezza definitivamente la partita Calciano fa 6 e Taverna 4. Rientra Novati e mette una tripla è una doppia. Match in ghiaccio e si gioca a non far calare l’attenzione delle dodici in partita.

Anche oggi note positive dalle piccole: Pagani chiude con 9 punti mentre entra anche Monti e nei suoi 2:50 minuti in totale trance agonistica segna, recupera e porta palloni in attacco.

8 Giada Perini

Si rivede Grassia nel quarto quarto con altri 6 punti (12 in totale) e Giulietti fa 8 nel quarto chiudendo in doppia doppia (11 rimbalzi e 10 punti). MVP di serata Novati con 15 punti 3 rimbalzi e 4 palle recuperate)

Il tabellone dice 50-77 alla fine, ma non lo guardiamo quasi mai perché la partita e avvincente e le padrone di casa giocano un buon basket sempre in spinta con tutte le loro ragazze. Broni é penalizzata dalle rotazioni corte e da qualche infortunio. Il primo quarto ci hanno fatto faticare, ma le Sanga Girls hanno dimostrato di saper resistere ai piccoli e grandi inconvenienti di serata.

Broni -Tramo Group Sanga Milano 50-77 (10-17, 9-23, 14-22)

Pagani 9, Monti 2, Novati 15, Perini 8, Grassia 12, Calciano 6, Giulietti 10, Taverna 4, Quaroni, Vincenzi 11, Cirelli, Stilo.

Partitissima per il primato in classifica la prossima in casa contro Fanfulla 2000. Appuntamento lunedì 8 Gennaio alle ore 19:15 in casa nostra. Abbiamo sicuramente voglia e desiderio di dimostrare più di qualcosa… 

 

Convocazione Assemblea Soci ASD SAN GABRIELE BASKET

A TUTTI I SOCI DELLA ASD SAN GABRIELE BASKET

Ai sensi dell’articolo 10 dello Statuto vigente, è convocata l’Assemblea Ordinaria dei Soci, in prima convocazione venerdì 22 dicembre alle ore 06.00, presso la Scuola I.C. Italo Calvino di Via Frigia 4 a Milano e, in mancanza del numero legale, in seconda convocazione, sabato 23 dicembre 2017 alle ore 09.00, stesso luogo, per deliberare sul seguente ordine del giorno:  

1) Approvazione rendiconto economico finanziario consuntivo 2016/2017;                                                                                                         

2) Presentazione rendiconto economico finanziario previsionale 2017/2018;

3) Varie ed eventuali.

Ai sensi dell’Articolo 10 dello Statuto possono partecipare all’Assemblea, con diritto di voto in proprio o per delega, gli associati maggiorenni in regola con il versamento della quota associativa secondo il principio del voto singolo. Ogni associato potrà comunque, essere rappresentato con delega scritta da un altro associato, il quale non potrà essere portatore di più di tre deleghe.

Milano 13.12.2017

Il Presidente Giovanni Matteoni – 043983 Convocazione Assemblea 23_12_2017 ASD San Gabriele Basket 

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA SOCI DELLA ASD PALLACANESTRO SANGA MILANO

A TUTTI I SOCI DELLA ASD PALLACANESTRO SANGA MILANO

Ai sensi dell’articolo 10 dello Statuto vigente, è convocata l’Assemblea Ordinaria dei Soci, in prima convocazione venerdì 22 dicembre alle ore 07.30 e, in mancanza del numero legale, in seconda convocazione, sabato 23 dicembre 2017 alle ore 10.30, presso la Scuola I.C. Italo Calvino di Via Frigia 4 a Milano. per deliberare sul seguente ordine del giorno: 

1) Approvazione rendiconto economico finanziario consuntivo 2016/2017;
2) Presentazione rendiconto economico finanziario previsionale 2017/2018;
3) Varie ed eventuali.

Ai sensi dell’Articolo 10 dello Statuto possono partecipare all’Assemblea, con diritto di voto in proprio o per delega, gli associati maggiorenni in regola con il versamento della quota associativa secondo il principio del voto singolo. Ogni associato potrà comunque, essere rappresentato con delega scritta da un altro associato, il quale non potrà essere portatore di più di tre deleghe.

Milano 13.12.2017 –   Il Presidente Roberto Cottini – 051507 Convocazione Assemblea 23_12_2017 ASD Pallacanestro Sanga Milano 

Doppia W per gli incontri di C e U20

Serie C Tramo Group SANGA Milano – Visconti 72-41 (4-13, 23-7, 29-7)
Monti 4, Novati 4, Cirelli, Perini 14, Pagani 10, Calciano 3, Taverna 10, Tafuro ne, Quaroni 16, Trianti 7, Ferrazzi 3, Stilo 1

Le ragazze, forse distratte dalla neve che mancava a Milano dal Febbraio 2015, cominciano soffrendo l’attacco delle ospiti. Tanti gli errori che però con le rotazioni della panchina vengono immediatamente compensati  in campo dopo la prima frazione di gioco. Il ritorno in campo dalla pausa lunga invece é  solo di marca Orange e le SANGA GIRL versione Serie C festeggiano l’ennesima vittoria. Bene Perini(14 punti) scatenata nel secondo quarto e la coppia Taverna e Pagani (10 punti a testa). MVP di giornata Quaroni con 16 punti.
Causa spostamento della gara con Bresso appuntamento con la serie C rimandato all’anno nuovo. 

 

Under 20 Tramo Group Sanga Milano – Basket Femminile Milano 97-28 (29-6, 28-4, 22-5)

Monti 4, Celle 2, Perini 6, Pagani 4, Grassia 12, Calciano 9, Giulietti 8, Taverna 16, Quaroni 8, Vincenzi 12, Cirelli 7, Stilo 9

Poche ma buone indicazioni per Coach Pinotti da questo facile incontro settimanale con le cugine Milanesi di BFM.

Progressione regolare in termini di punti e un tutte a referto molto incoraggiante. Pur giocando con il massimo rispetto per le avversarie é troppo ampio il divario in campo; e allora per tenere alta l’attenzione la richiesta alle ragazze é di concentrasi sull’esecuzione di alcuni giochi e situazioni. Le ragazze incassano ed eseguono alla lettera. Bene tutte.

Appuntamento settimana prossima a Broni. 

Tramo Group Sanga Milano – Vittuone 70-42 (17-9, 12-10, 21-8)

 

Continua la marcia per le U20 di Sanga con un altra serata in rosa. Le ospiti si presentano con una bella formazione molto futuribile che schiera solo 3 classe 1999. La prima azione la giocano loro ma Giulietti recupera palla serve Quaroni e il tabellone segna subito un più due. Il punteggio di fine quarto e però un po falso in quanto Sanga spadella da tutte le posizioni con poca fortuna. Vittuone ringrazia raccoglie i rimbalzi e caparbiamente prova a stare in partita. Grassia spadroneggia sotto canestro e servita dalle esterne o raccattando qualche palla vagante mette 8 punti. Qualche cambio e alla prima sirena ci si siede proprio con un onesto più 8.

Rientriamo già appagate e qualche ingenuità fa si che il divario non aumenti sensibilmente. Fiscale e puntuale l’arbitro sulle infrazioni da cronometro come per i 3 secondi fischiati in tre azioni consecutive. Vincenzi si adegua e segna 4 punti. Nulla di eclatante per il resto del quarto e si va così alla pausa lunga.

Il rientro e questa volta totalmente di marca Orange con Calciano e Perini dinamiche in attacco e Giulietti che si sblocca dall’arco.

Vincenzi lascia il posto a Stilo che appena entrata al terzo della quarta frazione di gioco realizza 7 punti con tiri piazzati, penetrazioni e liberi. Le ragazze si offrono complessivamente 18 assist.

Tramo Group Sanga Milano – Vittuone 70-42 (17-9, 12-10, 21-8)

Pagani 2, Novati 7, Celle 2, Perini 4, Grassia 12, Calciano 6, Giulietti 15, Taverna 5, Quaroni 4, Vincenzi 6, Cirelli, Stilo 7

 

Prossima partita in casa contro basket Femminile Milano l’11 Dicembre alle ore 19:15 

Tramo Group Sanga Milano – Ideasport 72-32 (16-17, 15-6, 28-0)

Una vittoria di carattere quella delle Orange sul parquet di casa contro le Verdi di IdeaSport.

Le ragazze cominciano un po contratte e forse distratte dalla celebrita in campo, a volte lasciandole liberi spazi nel pitturato. Le cose migliori le facciamo nella prima frazione di gioco con le undici palle recuperate collettivamete e con le due triple di Giulietti che tengono vivo il gioco lasciando le avversarie con solo un filo di speranza. Perini entra con energia e solo un pizzico di sfortuna non le permette di farci allungare con le sue buone giocate. Si va al primo riposo con qualche cambio gia utilizzato e sul meno uno. Le ragazze non sembrano preoccupate e cosi anche la panchina.

Rientriamo e infatti mettiamo subito e definitivamente la testa avanti senza infrangerci sulle varie zone preparate per noi dalle avversarie. Marchio di fabbrica di questo Sanga la pressione, il recupero e il lancio in contropiede. Gli arbitri non usano molto i fischietti e la partita si fa fisica. Giochiamo diverse azioni cosi e il quarto scivola via.

Nell’intervallo si discute di un buon piu nove che pero non fa stare tranquilli viste le giocate del primo quarto. Le ragazze rientrano concentrate e padrone di un press asfissiante.  Novati ispirata e servita dalle compagne mette 13 dei suoi punti di serata. Taverna e Quaroni suonano la carica realizzando otto punti in due. Con l’aiuto di Calciano e Monti e di una arcigna difesa il quarto si chiude sul 28-0 scrivendo la parola fine sull’incontro.

IdeaSport, orfana di qualche titolare, gioca l’ultimo periodo per cercare di ristabilire l’onore del campo. Noi giochiamo dieci minuti misti tra impegno e garbage time senza pero mai sottovalutare le avversarie. Gli arbitri dimenticano il fischietto per lunghi tratti facendo correre qualche rischio di troppo per eccesso di energia, ma mai cattiveria, alle ragazze di ambo le parti.

Tramo Group Sanga Milano – Ideasport 72-32 (16-17, 15-6, 28-0)

Monti 3, Novati 15, Cirelli, Perini 3, Pagani 2, Calciano 5, Giulietti 14, Taverna 11, Quaroni 10, Trianti 3, Ferrazzi 1, Stilo 5

Prossimo impegno casalingo di settimana prossima alle 15:45 contro Visconti Brignano. 

Under 20 – Ultima di andata con referto rosa e una chicca…

Un facile referto rosa per l’ultima di andata. Punti e belle giocate per tutte, anche per la piccola 2002 Alice Celle esordiente in questo campionato U20.

Ampio il divario in campo. Alle ragazze il coach aveva chiesto attenzione e intensità fin dall’inizio e così è stato. Partenza bruciante e ci vogliono più di cinque minuti per vedere il primo punto delle padrone di casa propiziato da un tiro libero mentre il nostro totalizzatore già dice 18. Pur mantenendo un press molto leggero le avversarie faticano a passare la metà campo. Facili sono i recuperi palla e le buone giocate con vari assist a servire le veloci esterne.

Nel secondo quarto fa, come detto, il suo esordio Alice che mette subito la palla in fondo alla retina. Le grandi la prendono sotto la loro ala protettiva indirizzandola in campo e aggiustando le sue posizioni, lei risponde con la giusta energia servendo la palla in area alle lunghe in maniera disinvolta. Ottima l’intensità difensiva e la pressione sulla palla, personalità da vendere che le faranno dire a fine partita:”Giocare con queste ragazze fa sembrare più semplice giocare a basket”. 

Vincenzi e Grassia svettano nel pitturato e realizzano in due 35 punti.

La solita Calciano estrosamente serve una decina di assist e recupera svariati palloni, mentre Taverna (7 questa sera) energicamente tiene a distanza le avversarie facendo capire a tutti (anche all’arbitro) che lo spazio sotto canestro le appartiene.

IdeaSport- Tramo Group Sanga Milano 23-91 (3-30, 6-20 , 11-18)

Novati 11, Celle 2, Perini 11, Grassia 15, Calciano 6, Giulietti 4, Taverna 7, Quaroni 15, Vincenzi 20.

Prossima partita in casa contro Vittuone il 4 Dicembre alle ore 19:15.