Casigasa Parre – Tramo Group Sanga Milano 39-75 (9-23, 6-19, 15-18

Anche questa sera un incoraggiante tutte a referto e come commentato da una dei dirigenti avversari a fine partita”Brave tutte e sopratutto troppo forti per Parre”.

In realtà nel pre-partita si era fatto largo qualche piccolo timore, dovendo giocare nel limitato impianto Bergamasco. A dire il vero per un paese di circa 2000 anime un ottima struttura, appena revisionata, che include piscina, campo di calcio ma con uno strano campo multisport all’interno del palazzetto in materiale sintetico, più piccolo della maggior parte dei campi e con una illuminazione appena sufficiente; per non parlare del numero e colore delle righe segnalate a terra. In queste condizioni se le avversarie avessero accennato ad una zona probabilmente il divario sarebbe stato meno importante.

Partono invece molto forte e concentrate le Orange, in tenuta nera per l’occasione. Press alto e rapidi contropiedi caratterizzano il gioco del primo tempo. Già alla fine del primo quarto si guarda soddisfatti al tabellone e le ragazze passano a giocare in scioltezza con ampie rotazioni.

Partita comunque energica ed arbitri molto impegnati a fischiare: ben 40 i falli totali. Molti mandano in lunetta le avversarie che sfruttano ogni occasione per provare a restare in partita tirando con ottime percentuali.

Coach Pollice ha solo da richiamare le ragazze disattente su qualche rimbalzo lasciato alle avversarie, ma alla fine le statistiche diranno 31 rimbalzi strappati di cui 11 a regalare una seconda occasione in attacco. Novati in gran spolvero fa 16 punti (di cui otto consecutivi nel primo quarto lanciata in contropiede) e sfiora la doppia doppia raccogliendo 9 rimbalzi.

Giulietti impegnata nel press e nei raddoppi del primo tempo, respira nel secondo tempo seminando nel pitturato e costringendo le avversarie al fallo. Anche per lei ottimi numeri: 13 punti, 4 rimbalzi e 6 palle recuperate.

Quaroni e Trianti con continuità di gioco aggiustando la mira totalizzano 10 punti a testa, 8 per Taverna. 3 anche gli assist di Quaroni che in questa speciale classifica è superata solo dall’estrosa e mai doma Calciano che ne realizza 5. Per tutte le altre invece una menzione speciale di gruppo. Gruppo che va via via sempre più amalgamandosi, cercando buone giocate per tutte le entrate.

Si chiude sul 39-75 con un calo di attenzione nel solo terzo quarto.

Serie C

Casigasa Parre – Tramo Group Sanga Milano 39-75 (9-23, 6-19, 15-18)

Monti 2, Novati 16, Cirelli 3, Perini 4, Pagani 3, Calciano 2, Giulietti 13, Taverna 8, Quaroni 10, Trianti 10, Ferrazzi 4

Prossimo appuntamento il 3 Dicembre in casa contro IdeaSport alle ore 18:15.

A Bolzano una vittoria che fa morale

Un Ponte Casa d’Aste mai domo fa il colpaccio a Bolzano (64-62) e torna a guardare con più fiducia la classifica dopo 3 ko consecutivi. Ci si aspettava una battaglia e battaglia è stata con le orange che questa volta sono riuscite a rimanere lucide nei momenti decisivi del match portando a casa l’intera posta in palio, tirando bene da 3 e serrando la difesa quando serviva.

CRONACA

Nella prima frazione di gioco si parte bene da ambo le parti e si va avanti punto a punto. Nel Sanga bene Picotti e Guarneri sotto i canestri e Maffenini che sembra tornata quella dei tempi migliori. Le altoatesine si affidano a Villarini, Matic e Servillo che riescono a produrre buone combinazioni in attacco. Milano è molto solida e chiude avanti 25-12. Le padrone di casa ripartono forte, Milano si difende ma pasticcia troppo, raggiunge presto il bonus falli consentendo il rientro delle avversarie pur riuscendo a contenere Matic con una buona difesa corale. Il parziale è a favore di Bolzano che fa 18-8 e fa rivedere le streghe alle ragazze di Pinotti, anche se a metà gara il tabellone sorride ancora alle milanesi 33-30. Si riprende e Bolzano scappa quasi subito a + 6 (40-34), sembra l’inizio di un’altra sconfitta e invece Maffenini e Novati con due bombe, Martelliano con 4 punti danno la scossa e rianimano le compagne. Si torna a giocare punto a punto con ogni palla che pesa come un macigno. Nell’ultimo quarto contano i nervi saldi e le milanesi questa volta dimostrano di averli. Partono bene (5-0) con due liberi di Canova e Novati e un tiro da 3 di Pozzecco, Bolzano non si scompone, lotta e rientra. A 2’32” dall’ultima sirena sembra fatta con Milano avanti di 6 punti invece Fall e co. tirano bene dalla lunga distanza e rientrano. Nell’infuocato finale Matic fallisce i liberi del pareggio, Canova più lucida ne mette uno e ilPonte Casa d’Aste festeggia una vittoria che fa morale e riporta il giusto entusiasmo. Sabato prossimo sfida casalinga con Costa Masnaga al Cambini.

 

Coach Pinotti: “Una vittoria di carattere, le ragazze hanno superato brutte amnesie e portato in porto quello che volevamo. Abbiamo alternato buone cose ad altre meno buone. Bene nel primo quarto dove abbiamo chiuso 25-12 e invece male nel secondo perso 18-8, a causa di palle perse per scelte non lucide. Sono però complessivamente soddisfatto perché abbiamo lottato fino alla fine e recuperato buone palle in difesa. Buona prestazione di tutte, con Maffenini in netta ripresa di condizione, Martelliano sicura in difesa e Pozzecco che è tornata padrona della regia. Brava anche Novati, un totem Guarneri. Direi che siamo sulla buona strada per ritrovare il nostro gioco e il nostro marchio di fabbrica che è difesa e corsa. Ci voleva questa vittoria”.

AS ALPERIA BOLZANO-IL PONTE CASA D’ASTE MILANO 62-64
12-25 (12-25), 30-33 (18-8), 45-47 (15-14), 62-64 (17-17)
AS ALPERIA BOLZANO: Servillo 11(1/9, 0/1), Cela 7 (2/4, 1/1), Fall 16 (3/10, 2/3), Matic 13 (4/9, 0/1), Desaler 2 (0/1), Pobitzer 2 (1/1), Villarini 13 (6/14), Ruocco (0/1), Zangari ne, Valoroso ne. Allenatore: Travaglini
Tiri da 2: 16/49 – Tiri da 3: 3/7 – Tiri Liberi: 21/31 – Rimbalzi: 35 (23 dif 12 att Villarini 13) – Assist: 12 (Servillo 7) – Palle Recuperate: 5 (Desaler 2) – Palle Perse: 17 (Servillo 6)
IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Pozzecco 8 (1/1, 2/6), Novati 7 (0/4, 2/2), Guarneri 15 (5/13), Rossi 4 (2/3, 0/2), Canova 2 (0/4, 0/2), Maffenini 17 (4/11, 3/6), Picotti 8 (1/7, 1/1), Martelliano 6 (3/5), Picotti 5 (2/8, 0/2) Quaroni (0/1), Grassia, Giulietti ne. Allenatore Pinotti
Tiri da 2: 17/50 – Tiri da 3: 7/20 – Tiri Liberi: 9/18 – Rimbalzi: 37 (25 dif, 12 att Maffenini 12) – Assist: 23 (Martelliano 7) – Palle Recuperate: 27 (Canova, Maffenini 3) – Palle Perse: 25 (Guarneri 4)

Under 20 – Tutto facile con GSQSA (87-38)

Partiamo dal fondo: una partita con tutte a referto!

Attendevamo un incontro un po’ diverso contro la terza forza del nostro girone, ben guidata dalla ex di turno Susanna Padovani. Di fatto invece nella prima parte di gioco le ragazze chiudevano già la partita, scrivendo all’intervallo un rotondo 52-16 sul tabellone.

Bene tutte un po’ a turno, e non solo per canestri segnati. Assist, collaborazioni, rimbalzi e palloni recuperati buttandosi a terra senza paura di sbucciarsi le ginocchia. Questo è lo spirito che ci piace vedere in campo. Nel primo tempo molte le scorribande di Giada Perini e Valentina Giulietti che realizzano e fanno segnare (7 e 4 gli assist per le due).

8 Giada Perini

Pagani entrata in corsa e si fa subito notare per qualche pregevole canestro.

Il secondo tempo scorre un po’ mollemente perdendo un po della concentrazione mostrata nei venti minuti precedenti. Molto bene Giulia Vincenzi che rientrando da una lunga pausa necessita ancora di importanti minuti in campo. Il coach le concede tempo e lei ripaga con impegno e 17 punti; buon viatico per il resto del campionato. Quaroni accelera e segna buoni punti di rapina chiudendo con un rotondo 18 sul tabellino.

Molte le soluzioni e i quintetti inediti che danno la gioia del canestro a tutte con Cirelli, Mavellia e Stilo servite a turno da Novati, Grassia, Calciano e Taverna.

Tramo Group Sanga Milano – GSQSA 87-38 (19-7, 33-9, 21-4)

Pagani 8, Novati 4, Perini 9, Grassia 6, Calciano 5, Giulietti 7, Taverna 2, Quaroni 18, Vincenzi 17, Cirelli 7, Mavellia 2, Stilo 2

Ultima del girone d’andata settimana prossima Il 27 Novembre alle ore 19:15 sul campo esterno di IdeaSport.

Tramo Group Sanga Milano – Vismara 71-38 (23-8, 43-19, 56-25)

Andamento lento per la partita contro le ultime del girone. Le ospiti si presentano a ranghi ridotti (solo 8 le giocatrici schierate) ma dimostrano comunque grande volontà reggendo il confronto in campo nei minuti iniziali. Lunghezza, centimetri ed esperienza del roster di casa però non dà scampo alle Rosse di Vismara.

Coach Pollice fatica a tenere alta l’attenzione delle sue giocatrici e spesso in piedi è costretto a richiamare questa o l’altra Orange all’ordine e a spendere i minuti a sua disposizione per indirizzare il gioco.

Il primo solco lo scaviamo all’ottavo del primo quarto con Perini, Calciano e Pagani che sfruttando il press di squadra rubano importanti palloni e realizzano in infilata.

Da questo minuto le rotazioni continueranno regolari per tutto il resto della partita con tutte le ragazze sempre coinvolte nelle azioni. Tanti gli esperimenti nel pitturato ma anche le palle recuperate (49 a fine partita 7 per Pagani e Giulietti, 6 per Trianti). Ancora una partita con tanti tiri presi, con medie però rivedibili, 72 da due e 22 da oltre l’arco.

Le ragazze non incontrano troppe difficoltà e si servono reciprocamente 14 assist. Anche gli arbitri hanno vita facile nel gestire la partita e fischiano solo 9 falli a favore contro i 21 alle padrone di casa (Taverna out per 5 infrazioni e Pagani chiude in 4 falli).

Serie C

Tramo Group Sanga Milano – Vismara 71-38 (23-8, 43-19, 56-25)

Monti, Perini 4, Pagani 11, Calciano 7, Giulietti 5, Taverna 5, Tafuro 8, Quaroni 6, Trianti 9, Ferrazzi 4, Mavellia 2, Stilo 10

Prossimo appuntamento il 25 Novembre in casa delle inseguitrici di Parre alle ore 17:00.

Milano Basket Stars – Tramo Group Sanga Milano 40-95

La partita non era delle più probanti e reduci dalla sfida di serie C contro Eureka le 9 convocate (causa contemporaneità con le U18) avevano un unico compito: restare concentrate.

Obiettivo pienamente centrato per 35 minuti dove le classe 99 avversarie hanno arrancato di fronte alla differenza di peso, centimetri e capacità. Poche le indicazioni utili allo sviluppo della stagione: buona l’intensità, bene il ritorno con più minuti della lunga Vincenzi ancora in fase di preparazione e Mavellia che sfrutta i minuti concessi per prendersi qualche soddisfazione da pochi metri. Grassia MVP raccoglie le palle ben servite da Novati, Giulietti e Quaroni per concludere con 20 punti all’attivo.

In campo nuovamente sul parquet di casa il 20 Novembre alle ore 19:15 contro G.S. Quartiere S.Ambrogio.

Milano Basket Stars – Tramo Group Sanga Milano 40-96 (6-24, 17-50, 22-82)

Novati 15, Perini 13, Grassia 20, Giulietti 15, Taverna 9, Tafuro ne, Quaroni 9, Vincenzi 6, Mavellia 8

 

Tramo Group Sanga Milano – Eureka Monza 76-34

Partita alterna delle nostre Orange. Inizio Minors e dopo 6:50 di gioco il tabellone dice solo 2-0. Molti gli errori da ambo le parti anche se le padrone di casa sembrano più reattive ma sempre solo sul punto di esplodere. Nella stessa azione fanno girare più volte la palla e recuperano 4 rimbalzi d’attacco, interessante sintomo di concentrazione, ma la palla proprio non vuole entrare.

Un minuto per parte e la partita si accende di colpo. In 3 minuti si torna alla normalità e cominciamo a segnare sia con qualche buona azione corale che individuale. Le avversarie mettono solo 3 liberi nel primo quarto e continuano così quasi per tutto il secondo con Sanga sempre troppo presto in bonus.

La partita oscilla sempre su un vantaggio di 8-10 punti fino a quasi tutto il 3 qt. In un primo momento la panchina sembrava non essere in grado di supportare sufficientemente le necessità di gioco del 12 nero arancio. A metà della ripresa invece tutte si attivano e ad intermittenza contribuiscono a prendere il largo.

Molto bene Perini nell’uno contro uno e dall’ arco e Quaroni di rapina. Giulietti a distribuire e recuperare palloni, Novati e Trianti a occupare lo spazio sotto canestro e recuperare rimbalzi.

Risultato severo ma giusto per le avversarie alla sirena, che si trovano ora ad inseguire in classifica Le Sanga girls che conquistano invece alla sesta giornata una meritata seconda piazza alle spalle della solitaria Pontevico.

Serie C – Tramo Group Sanga Milano – Eureka Monza 76-34 (11-6, 35-18, 56-26)

Novati 9, Cirelli, Perini 11, Pagani 4, Calciano 5, Giulietti 10, Taverna 10, Tafuro 2, Quaroni 12, Trianti 8, Stilo 5

Prossimo appuntamento il 19 Novembre sempre in casa alle ore 18.15 contro il Vismara fanalino di coda.

SangaUnder 20 Battuta d’arresto

Che fosse una trasferta insidiosa lo sapevano le ragazze. Squadra piccola e veloce che spadroneggia con tanta zona sul duro linoleum di casa. La partita inizia con molti errori da ambo le parti e il quintetto stenta a decollare. La panchina chiama minuto al quarto di gioco per rimettere le cose in ordine mentre si è sul 4 pari. Le ragazze al rientro eseguono con semplicità e si portano sul +4 che diventa solo +3 alla prima sirena.

L’arbitro, impreparato per queste partite, fermo e mai presente nelle azioni, fischia spesso a caso. Loro segnano dalla distanza (ben 6 triple alla fine) e dalla linea della carità (18 su 25 tiri liberi) mantenendosi in partita. Noi sbagliamo troppe buone azioni costruite nel pitturato, e facili canestri. Maiocchi ci punisce da 3.

Le ragazze spingono la partita sul 12-22 prima di incappare in una serie di errori e falli improbabili quanto discutibili che permettono alle avversarie di ricucire sul 23-28 della sirena lunga.

Il terzo quarto ha molti lati inspiegabili sia nel gioco delle nostre ragazze sia per il metro arbitrale che porta ad un fallo tecnico per parte a causa di plateali proteste da parte di due delle protagoniste. Le padrone di casa sono brave a sfruttare il momento di confusione e accorciano (37-38 al 30’).

Nella roulette dei falli 22 (contro i 17 subiti) fischiati a Sanga le nostre hanno la peggio e le spese le pagano Giulietti e Novati che vanno in panchina anzitempo.

La squadra va sotto di misura ma non si disunisce, prova con il fallo sistematico e qualche tiro piazzato sfortunato. Lodi strappa così un insperato referto rosa.

Alla fine rimane l’amaro in bocca per molte buone giocate non concretizzate. Saranno solo 17 i canestri realizzati da due, su 63 tentativi. Molti dei quali con i piedi per terra e mai difesi.

“Una bella doccia di sana umiltà – predica il Coach – che tutto sommato ci tornerà utile se sapremo farne tesoro. Il titolo regionale rimane il nostro obiettivo, insieme alle Finali Nazionali, ma solo a patto di lasciare a casa la presunzione. Per vincerle, le partite bisogna giocarle. A chiacchiere sono bravi tutti. Ma è l’applicazione costante e la concentrazione che fanno la differenza, indipendentemente dalle nostre avversarie. ”  

Fanfulla 2000 – Tramo Group Sanga Milano 52-48 (10-13, 23-28, 37-38)

Tanto lavoro in palestra nei prossimi giorni per rimediare da subito con la partita in casa del Milano Basket Stars il 13 Novembre alle ore 21.15 al Centro Crespi di Via Valvassor Peroni.

Serie C Prova di Forza con la capolista Siziano

Vittoria di forza delle Sanga girls che centrano un importante successo contro una delle due capolista, raggiungendola così al secondo posto. Il quintetto Giulietti, Quaroni, Novati, Perini e Trianti ha la faccia giusta per l’occasione.

14 Valentina Giulietti

Partite subito fortissimo e concertate fanno capire il marchio di fabbrica del campo. Un bruciante 8-0 obbliga la coach avversaria a sprecare il primo minuto. Al rientro in campo il verso della partita non cambia concedendo solo due punti alle avversarie e al decimo il tabellone segna 20-2. Coralmente tutte le ragazze corrono, si servono numerosi assist e recuperano palle e rimbalzi. Sugli scudi diverse accoppiate di gioco: Giulietti-Novati, Quaroni-Perini, Novati-Quaroni e Giulietti-Trianti. 22 gli assist complessivi a fine partita. Difficile per le avversarie adattarsi ai continui cambi di gioco e alle ripartenze dal palleggio.

I cambi cominciano già al quinto del primo quarto e proseguono fino alla fine del primo tempo  concedendo molti minuti a 10 delle 11 convocate. Linda Ferrazzi e Alice Matteoni in tribuna ( la seconda momentaneamente ai box per un lieve infortunio rimediato in allenamento).

Negli spogliatoi ci andiamo con un interessante quanto inatteso divario di 33 punti, che concede alla triade dei coach di sperimentare nuove formule di gioco concedendo più spazio alle piccole, ma anche alle avversarie.

Molte le giocate sfortunate di Tafuro e Pagani questa sera non proprio in palla. Ma tutte stringono i denti e contengono un ispirata ex (Arianna Pilvirenti) in campo a trascinare le azzurre di Siziano al rientro dall’intervallo lungo.

Coach pollice usa sapientemente tutta la panchina nel secondo tempo e chiede al gruppo massima concentrazione. Giulietti in doppia-doppia ne mette 16 e Novati 12. Tutte partecipano brillantemente ad allungare il tabellino e concedere una bella vittoria casalinga con 74 tiri dal campo.

Serie C

Tramo Group Sanga Milano – Here you can Siziano 72-37 (20-2, 45-12, 61-25)

Monti, Novati 12, Perini 6, Pagani 5, Calciano 5, Giulietti 16, Taverna 8, Tafuro, Quaroni 6, Trianti 8, Stilo 6

Prossima partita il 12 Novembre alle ore 15:45 sul campo di casa contro la diretta contendente alla seconda piazza: Eureka Monza.

 

 

U20 Tramo Group Sanga Milano – Broni 65-45

Partita insidiosa contro Broni, che tra le outsider di questo girone é quella più quotata nella lotta per l’accesso alle finali.

Non delude il loro inizio rampante, che mette subito in difficoltà le padrone di casa. Gravate da qualche fischio di troppo Giulietti e compagne incappano in un break iniziale fatto di fisicità nel pitturato (in campo dall’ inizio anche Castello) e triple piazzate dall’ala. Pinotti registra la difesa e le ragazze mettono qualche buona azione di contropiede. Solo la giostra dei tiri liberi premia le Pavesine che non sbagliano un colpo e chiudono in vantaggio di stretta misura il quarto.

Le Orange non perdono il ritmo e l’intensità accumulando altri falli (totali falli fatti 23 contro in 13 subiti, 4 Giulietti e Pagani, 3 Perini Grassia e Quaroni a fine partita) ma chiudendo il secondo parziale sul +1 per un totale 27 pari alla sirena che rimanda le squadre negli spogliatoi.

Il rientro in campo é però la nota più piacevole della partita poiché la giovane Pagani supportata da Novati permette a Sanga di accelerare con una buona sequenza di contropiedi. Perini alterna ottime giocate a qualche sbavatura ma costantemente muove Il tabellino. Broni passa a zona e le padrone di casa fanno ben circolare la palla trovando sempre buoni tiri.

Le ospiti giocano gli ultimi 10 minuti con un po’ di scoramento mentre le padrone di casa traghettano la partita sul più 20 finale. Risultato fin troppo severo viste le premesse iniziali. Giusto nella sostanza considerando la differenza esperienza complessiva in questo tipo di competizione e l’apporto di tutta la panchina. Buona la mole dei tiri ma da rivedere le percentuali di realizzazione.

Tramo Group Sanga Milano – Broni 65-45 (14-15, 13-12, 20-10)

Angeretti, Pagani. 17, Novati 15, Perini 11, Grassia 3, Calciano 2, Giulietti 3, Taverna 7, Quaroni 5, Cirelli 2, Mavellia, Stilo.

Prossimo appuntamento con le U20 in un altro interessante appuntamento a Lodi contro Fanfulla2000 in via Giovanni XXIII 7 il 9/11 alle ore 19:40

U20 TRAMO GROUP batte B.F.M Milano = 102 – 23

Squadra minimal a ranghi ridottissimi (solo 8 le ragazze schierate) a causa di contemporaneità con una partita under 18.

Le 98 e 99 a disposizione non prendono sotto gamba l’impegno con le volenterose avversarie bianco-azzure e basta un quarto per indirizzare la partita.
Tutte e otto a referto e tanti minuti per tutte.

8 Giada Perini

12 Valentina Grassia

 

Molti gli spunti positivi per questo allenamento di lusso che arriva in coda al trittico di vittorie con la serie A giocata sabato e la C di domenica.
Note positive arrivano dalla vena realizzativa di Perini e Grassia (22 punti a testa) e Taverna (19): con un mix fatto di molti contropiede, tiri piazzati e lotte a rimbalzo per strappare il secondo tiro. 

Prossimo appuntamento con le U20 Lunedì 30 alle ore 19:15 al Palagiordani di via Cambini a Milano

BFM-TRAMO Milano 23-102 (8-22, 0-35, 9-22)
Novati 9, Perini 22, Grassia 22, Calciano 11, Giulietti 5, Taverna 19, Tafuro 6, Quaroni 8

Serie C – TRAMO GROUP – Sant’Ambrogio = 57 – 53

Serviva una vittoria per il pronto riscatto dalla sconfitta di settimana scorsa e vittoria è stata. Vittoria che permette di continuare la corsa in questo competitivo campionato di C.

Partiamo bene al salto a due e il primo canestro é di marca orange. Poi complici un paio di errori in difesa e qualche “rigore” sbagliato da distanza ravvicinata ci portiamo sul 4-8 e al quinto minuto coach Pollice brucia il primo minuto per parlarci sopra e registare i giochi. Il quintetto ( Giulietti-Quaroni-Novati-Trianti-Perini)  recupera mette la freccia e sorpassa. Comincia la girandola dei cambi e le nuove entrate non deludono  mantenendo il divario con un 16-12 alla prima sirena.
Da qui la partita appare in controllo anche se a un primo +10 rispondono le avversarie con un 8-2 che permette alle ospiti il -4. Di nuovo cambi e il primo tempo si chiude sul 30-22.

Al rientro si provano diverse soluzioni ma le polveri dalla lunga distanza sono bagnate (1/20) contrariamente  alle avversarie. La differenza la facciamo giocando coralmente e sfruttando i 12 rimbalzi di attacco, per segnare di rapina, e con le 35 palle recuperate. Terzo quarto giocato tutto sommato in equilibrio, con tanti errori da ambo le parti. Buone giocate difensive e in attacco miste ad errori e qualche palla persa di troppo (20 a fine partita)

Un quarto molto muscolare l’ultimo e a  3:43 dalla fine il tabellone dice 51-43 ma Sanga già in bonus e le avversarie con un solo fallo. E allora si innesca la girandola della tattica e dei falli di opportunismo da ambo le parti ma Sanga tiene duro e la porta a casa.
Finale 57-53 al Pala Giordani. 

Tramo Group- GSQSA 57-53 (16-12, 30-22, 47-40)

Pagani 2, Novati 8, Perini 12, Calciano 4, Giulietti 14, Taverna 4, Tafuro 1, Quaroni 2, Trianti 4, Ferrazzi 2, Mavellia, Stilo 4.

Vittuone-TRAMO GROUP=46-63

 

TRAMO GROUP SANGA U20 ricomincia da Vittuone il percorso interrotto a Roseto degli Abruzzi la scorsa Pasqua con qualche rammarico per il podio sfuggito dalle mani negli ultimi istanti di gara.

Le classe 98 di casa Orange interamente confermate e coadiuvate da qualche arrivo estivo nelle file delle pari età (Quaroni e Grassia), aprono le danze con una bella vittoria di carattere sull’ostico campo di Vittuone. La partita ha offerto molti interessanti spunti: su tutti la capacità di reagire alle difficoltà. Partite “ad handicap” a causa di un difficile metro arbitrale finiscono la prima frazione di gioco quasi in parità ma con un carico di falli fischiati che al 10mo dirà 3-8, Grassia già gravata di 3 infrazioni e Taverna colpita da un tecnico inspiegabile. Solo le piccole Cirelli, Mavellia e Pagani non calcano il parquet nel quarto ma supportano le più grandi dalla panchina.

Molti i minuti di zona per evitare un aggravio ulteriore di infrazioni e la lancetta dell’arbitraggio gira di nuovo il segno 4-1 i falli del secondo quarto lasciando correre quasi tutti i contatti. Brave le ragazze a rimanere concentrate e a non reagire. Belle le giocate sull’asse Quaroni-Giulietti-Novati, e l’inserimento delle giovani Cirelli-Pagani permettono a tutte di rifiatare, ben gestendo in qualche buona occasione l’intensità in attacco.

Al rientro dagli spogliatoi le ragazze cedono un po’ alla voglia di riscatto delle padrone di casa perdendo il quarto di 4 punti, ma dando ottimi minuti a Stilo e Mavellia. 

Il finale è in surplus e le forze in campo vengono riequilibrate sui giusti valori con la volenterosa Vittuone in affanno. 

Baskettiamo Vittuone  – TRAMO GROUP=46-63 (15-17; 24-34, 39-45)

Pagani 4, Novati 12, Perini 5, Grassia 10, Calciano 2, Giulietti 7, Taverna 2, Quaroni 15, Cirelli 2, Mavellia, Stilo 4

Prossimo appuntamento in casa del Basket Femminile Milano alle ore 21:15, ma in una palestra a noi vicinissima CRESPI di VIA VALVASSOR PERONI, lunedì 23 ottobre.