Eso – In campo oggi e domani per il torneo Spring Tigers Experience

Al via questa mattina un torneo riservato alla categoia Esordienti organizzato dai padroni di casa dei Tigers.

Sei le squadre partecipanti, suddivise in due gironi:

GIRONE A: Tigers, Minibasket nella Valle (BS), Peschiera.

GIRONE B: Basket Pegli Genova, Soul Basket, Piacenza.

In programma oggi sul parquet del PalaGiordani ben 4 partite: si parte alle 11 con i padroni di casa contro Piacenza che a seguire (inizio ore 14.30) affronta Pegli; alle 16 Peschiera-Minibasket nella Valle e per finire Piacenza-Soul Basket dalle 17.15.

Domani il torneo si sposta sul campo del PalaFrigia per le ultime partite dei gironi: in mattinata Pegli-Soul Basket (palla a due alle 10) e Tigers-Minibasket nella Valle (ore 12).

Dalle 14.30 si svolgeranno le due finaline mentre la finalissima è in programma per le 17.

Saranno due giorni intensi di basket e amicizia: ricordiamo infatti che i nostri Tigrotti ospiteranno i giovani giocatori di Pegli.

In bocca al lupo a tutti i ragazzi!!!

“Torneo Plana de Vic 2015” Missione Compiuta per U15 e U17.

Doveva essere una Pasqua diversa per il settore giovanile del Sanga Milano e così è stata almeno per i due gruppi 2000-01 e 1998-99 che sono volati in Spagna per partecipare ad un interessantissimo doppio torneo internazionale.

L’idea era nata subito dopo il Criterium di Natale quando il nostro guru Franz Pinotti ci aveva detto che il club spagnolo dell’Osona Basket voleva ricambiare il nostro invito milanese, ospitandoci per Pasqua. Ci abbiamo pensato su e poi abbiamo deciso di partecipare: più facile a dirsi che a farsi l’organizzazione non è stata infatti semplice ma l’impegno è stato ripagato sul campo e fuori in terra catalana. Al di là dei risultati è stata un’esperienza molto positiva che ha arricchito un po’ tutti i partecipanti alla trasferta: 20 giocatrici (9 Under17 e 11 Under15), i tre allenatori Picci, Giorgia e Nick, il solito instancabile dirigente Carlo, 4 genitori supertifosi e i due supervisori Franz e Lorena. Un bel gruppo che è partito mercoledì 1 aprile da Malpensa direzione Barcellona con grande entusiasmo e pochi bagagli: primo giorno dedicato al tour turistico tra le ramblas di Barcellona, quindi il 2 dopo la visita guidata a Vic le prime partite ufficiali dei tornei che si sono conclusi sabato 4 poco prima della ripartenza per Milano.

Abbiamo chiesto ad Andrea Piccinelli, allenatore U17 ma anche responsabile tecnico del settore giovanile, un suo parere sull’esperienza spagnola: «Entrambe le nostre squadre hanno giocato sotto età essendo tutte le ragazze più giovani di uno o due anni rispetto alle avversarie della categoria. Poco male e anche per questo è stata un’esperienza molto utile e tosta. Alla fine le 1998-99 hanno conquistato un buon secondo posto perdendo in finale contro le padrone di casa dell’Osona 45-40 mentre le baby 2000-01 si sono comportate molto bene pur classificandosi all’ottavo posto lottando sempre a testa alta contro tutti.»

Soddisfatta anche Coach Giorgina Colombo: «A livello umano abbiano imparato e condiviso tanto, abbiamo saputo adattarci a ogni situazione, in campo e fuori. Ho dei ricordi di ragazze serene, contente e che non volevano tornare e questa penso sia la soddisfazione più grande che va al di là dei risultati. Siamo arrivate ottave su 8 con le Under15, ma abbiamo lottato fino in fondo durante tutte le partite mostrando comunque un bel gioco. Ogni incontro è stato affrontato con il sorriso e con l’intenzione di migliorarsi sempre. Penso che questa esperienza a livello di gruppo sia servita tantissimo, ogni partita, ogni giorno, ogni secondo, sembrava che queste ragazze si unissero sempre di più. Sono sempre state insieme, hanno condiviso ogni istante, ogni emozione e ogni problema. Si incoraggiavano durante la loro partita, ma facevano anche un tifo simile a quello della nostra Gradinata Agitata per le ragazze più grandi. Poi che dire, la Spagna è sicuramente avanti anni luce: il palazzetto era a dir poco sbalorditivo e al suo interno c’erano due palestre con parquet che da noi ci sogniamo, entrambe con almeno 8 canestri.»

Entusiasmo e soddisfazione per la trasferta catalana si evincono anche dalle parole delle due capitane, Alice Taverna per le U17 e Sara Spina per le più piccole.
Così Alice: «È stata una fantastica esperienza, che ci ha unito al di là del risultato sportivo. Siamo state ospitate dalle famiglie spagnole e condividere qualche giorno con loro è stato bellissimo. Trascorrere insieme tutti i momenti della giornata senza divisioni di età, dalle più piccole a noi più grandi, sentirci parte di un’unica famiglia ci ha arricchito è fatto capire quanto il nostro gruppo sia straordinario. Speriamo di riuscire a vivere insieme altre esperienze del genere nei prossimi anni, con gli stessi principi e valori sotto questa fantastica bandiera delle “sanga girls”».
Anche Sara è d’accordo con lei: «»Partecipare al torneo internazionale nella cittadina di Vic è stata un’esperienza unica e sicuramente indimenticabile . A livello agonistico/sportivo abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con squadre spagnole, di un altro campionato e livello. Mi sono divertita molto anche fuori dal campo e penso sia la stessa cosa per le mie compagne di squadra. Siamo state ospitate a casa delle famiglie spagnole e questa forse è stata la cosa più originale e divertente del torneo. ‎Spero in futuro di partecipare ad altri tornei all’estero perché abbiamo imparato molte cose, la sfortuna é che questo sia durato solamente 4 giorni. Un grazie va sicuramente alla società e ai nostri allenatori che ci hanno dedicato metá delle loro vacanze di Pasqua!»

Insomma tanto divertimento, un’overdose di basket condita da qualche immancabile infortunio (e brividi ma tutto è andato bene…) dimenticato subito da buoni bicchieri di sangria. Un’esperienza che ha fatto molto bene a tutte le ragazze coinvolte. Un torneo e una trasferta da ricordare e da ripetere al grido di …vamos Sanga!!

Insomma tanto divertimento, un’overdose di basket condita da qualche immancabile infortunio (e brividi ma tutto è andato bene…) dimenticato subito da buoni bicchieri di sangria. Un’esperienza internazionale da ricordare e da ripetere al grido di …vamos Sanga!!

BGT annulla la tappa milanese del Basket Italy Tour della Michael Jordan Flight School

BGT Sport, organizzatore dell’ evento in programma per oggi al PalaGiordani comunica con grande rammarico che per motivi logistici la tappa di Milano del Basket Italy Tour prevista per questa sera, lunedì 30 marzo, è stata annullata.

Il gruppo BGT desidera ringraziare il Mondo Sanga’s Tigers per l’impegno profuso nell’organizzazione della giornata che purtroppo per ragioni indipendenti dalle volontà delle parti in causa non si è potuta concretizzare, e comunica che prossimamente organizzerà nel capoluogo meneghino un nuovo evento.

La Michael Jordan Flight School al PalaGiordani

Lunedì 30 marzo il PalaGiordani e il Mondo Sanga’s Tigers ospitano un’importante iniziativa aperta a tutti gli atleti del settore giovanile, dal minibasket all’U19.
In collaborazione con BGT Sport tra le 16 e le 20.30 in via Cambini si svolgerà una tappa del MJFS Tour.
Nel corso dell’evento Roberto Fonseca, responsabile internazionale della Michael Jordan Flight School, ci racconterà in cosa consiste la scuola di basket dedicata al più grande giocatore di tutti i tempi, quali progetti si collegano ad essa e terrà una breve lezione sulla mentalità vincente di Michael Jordan.

Sono previsti tre gruppi di lavoro:
Minibasket (annata 2004) ed Esordienti dalle 16.00 alle 17.30;
U13, U14 e U15 dalle 17.30 alle 19;
U17 e U19 dalle 19 alle 20.30.

È necessario iscriversi all’evento che, ricordiamo, è gratuito per gli atleti del Mondo Sanga’s Tigers. La registrazione attraverso il modulo fornito da ciascun allenatore ai propri giocatori darà diritto alla seduta di allenamento e all’attestato di partecipazione.
Lunedì presso il PalaGiordani sarà poi possibile acquistare il kit di materiale proposto da BGT Sport in collaborazione con MJFS.

Il Ponte Casa d’Aste va A Canestro Per Almore

Dopo il successo dello scorso anno Almo Nature, main sponsor dell’NBA Zena, squadra di serie A2 avversaria di Milano nella prima fase del campionato, ripropone l’iniziativa ‘A Canestro Per Almore’ con la partecipazione della LegaBasket Femminile, della Fondazione Cannavò e di Balzoo (Banco Alimentare Zoologico).
Con la collaborazione di tutte le squadre di A1, A2 e A3 femminile che intendono aderire al progetto Almo Nature si impegna a donare un pasto per i cani o i gatti di tutte le famiglie in difficoltà in tutta Italia per ogni punto segnato durante le partite dalle squadre aderenti. Sottolineando il forte legame che esiste tra sport e solidarietà Almo Nature vuole realizzare un gesto significativo per contrastare un fenomeno purtroppo in forte espansione, cioè il doloroso abbandono del proprio animale domestico per la difficoltà di soddisfarne i bisogni.
Il Sanga ha deciso di aderire a questa campagna a partire dalla partita di domenica contro l’Infa FeBa Civitanova Marche.
C’è la possibilità di divulgare l’iniziativa e dimostrare la propria adesione anche con foto e selfie, volendo in compagnia dei nostri amici a quattro zampe, da postare sui principali social con l’hashtag #aCanestroPerAlmore.

Alessandro Gentile al PalaGiordani con il Sanga per il progetto Olimpia Gioca Con Te

Ieri il PalaGiordani ha ospitato una tappa di Olimpia Gioca con Te, parte dell’Armani Junior Program, a cui hanno partecipato i giovani atleti del SangaMondo, degli Azzurri Niguardesi e dell’Olimpia Cologno.
Olimpia Gioca con Te, giunto alla sua quarta edizione, é un progetto che, nei mesi compresi tra gennaio e maggio, porta i Campioni dell’EA7 Olimpia Milano nelle palestre delle società affiliate per passare un pomeriggio insieme all’insegna di giochi e sfide.
Ospite del Mondo Sanga’s Tigers é stato Alessandro Gentile, capitano dell’Olimpia Milano, che si é messo a disposizione per selfie, foto e autografi al termine di un’intensa ora di gioco durante la quale lo stesso Alessandro si é cimentato in gare di tiro e di palleggio.

Presenti in palestra, sotto gli occhi del Presidente della Commissione Sport e Tempo Libero per la Zona 2 Salvatore Basile, circa 300 mini-atleti, spalti gremiti, musica, foto e divertimento per tutti, come conferma Mariangelo Maiocchi, Istruttore di Minibasket al Sanga e motore di tante iniziative rivolte ai nostri giovanissimi: “Come tutte le cose, poteva andare meglio. Ormai siamo abituati, ma è sempre difficile gestire un’affluenza così importante di pubblico in Cambini. Nonostante le riunioni preliminari di organizzazione, lo Staff MiniBasket Sanga ha dovuto improvvisare una soluzione immediata per un duplice imprevisto: l’assenza di Ragland e il ritardo di Gentile.
Ma quando Alessandro è entrato in palestra, forse proprio per la suspance montata in quei 20 minuti, i bimbi e i ragazzi sono impazziti dall’entusiasmo. Credo sia stato il momento più bello dell’evento: quello in cui il Sogno si è materializzato in carne ed ossa. Beato il popolo che non ha bisogno di eroi.” recitava Bertolt Brecht e infatti ieri Alessandro non si è presentato con l’arroganza del Campione, ma con l’umiltà e la disponibilità del Campione, dimostrando di essere allo stesso tempo un FINE e un MEZZO. Un modello al quale ciascun giocatore e giocatrice spera di diventare e uno strumento attraverso il quale i ragazzi del nostro vivaio capiranno l’importanza dell’impegno, della continuità, della costanza e della frequenza in palestra.

Coinvolte anche le ragazze della Serie A2 targata Il Ponte Casa d’Aste e la squadra di Baskin del Sanga per una foto-ricordo con il Capitano dell’Olimpia
Sul sito AJP e sulla pagina Facebook dell’iniziativa (Armani Junior Program) saranno a breve disponibili foto e video dell’evento. Sui nostri canali social già presenti i link al video della WebTv dell’Olimpia per rivivere le emozioni di ieri sera (http://youtu.be/ML3Dr-kbJTg).

Il Sanga con Nike per ‘X-Cat Sports Clubs’

Sessione di allenamento speciale per le Orange ieri al PalaGiordani. Il Sanga Basket Milano di Serie A2 infatti ha ospitato il celebre marchio Nike, veicolato da uno staff promozionale e da un trainer specializzato che hanno illustrato il progetto ‘X-Cat Sports Clubs‘.
Occasione propizia per presentare ed illustrare da parte di Nike alcuni prodotti specifici per le ragazze che praticano sport: scarpe da training messe a disposizione per l’allenamento e bra sportivi di vari modelli per rispondere alle esigenze di tutte i prodotti provati dalla nostra SangababyGang.
È stata presentata alle atlete anche l’applicazione per smartphone e tablet Nike NTC: applicazione che permette di scegliere tra diversi tipi ed intensità di allenamento, seguire le migliori atlete del mondo ed i loro metodi di training, oltre a potersi connettere alla community.
E non è mancata la parte “pratica”! Agli ordini di Daniel, Istruttore e Trainer specializzato, si è poi svolta una sessione di allenamento funzionale delle durata di 45 minuti per migliorare le prestazioni e provare a superare i propri limiti.

Training divertente ma anche altrettanto intenso come spiega Valentina Ruisi, studentessa di Comunicazione e riconosciuta nel gruppo delle giovani Orange come la più attenta osservatrice del connubio Fashion & Sport: “Allenamento di ieri direi che si può descrivere dalle facce che avevamo subito dopo i primi 3 minuti di solo riscaldamento: DEVASTANTE!! Comunque le scarpe sono fantastiche, sembra di non indossarle, ti calzano perfettamente, sono leggerissime e molto flessibili. Me le comprerei il prima possibile se non avessi già le scarpe da corsa. Per quanto riguarda il top io ho provato esclusivamente quelli per seni non abbondanti ed erano comodissimi, tengono bene il seno e sono ottimi per qualunque tipo di attività che richiede molto movimento e esercizi aerobici. Daniel è un tipo super tosto, avessi un personal trainer come lui avrei risolto tutti i problemi che mi faccio sul fisico!!

Al termine dell’allenamento è infine stata promossa anche la Nike Women’s 10 km, corsa che si terrà a Milano il 5 giugno.

A2 – Il Derby su LombardiaSat

Questa sera LombardiaSat TV (canale 908 del pacchetto SKY) a partire dalle 19.15 trasmetterà la partita giocata domenica tra Il Ponte Casa d’Aste Sanga Milano e il Geas Basket.

La regia è come di consueto affidata a Matteo Arrigoni; per il commento Walter Negroni è stato affiancato in questa occasione da Laura Rossi, allenatrice degli Under 17 Tigers.

Sempre da stasera il video della partita sarà disponibile anche sul canale Youtube del Sanga, “Sangabasket”.

L’Assessora Chiara Bisconti in visita al SangaMondo

Ospite d’eccellenza per il SangaMondo nel pomeriggio di giovedì 15 gennaio.
Chiara Bisconti, Assessora al Benessere, Qualità della vita, Sport e tempo libero, Risorse umane, Tutela degli animali, Verde e Servizi generali, ha infatti trascorso qualche ora in compagnia di una delegazione del Mondo Sanga’s Tigers.
L’Assessora, accompagnata da Tommaso Goisis e Roberto Castellini, ha fatto visita a tre tra i principali centri in cui opera il Sanga: la scuola di via Frigia, il PalaGiordani di via Cambini e la palestra del Parco Trotter in via Padova.
I Presidenti Matteoni e Salvetti, insieme a Franz Pinotti, fondatore della società e motore di tantissime iniziative, hanno illustrato i progetti collegati all’attività sportiva svolta e i valori su cui l’intero movimento si fonda, senza nascondere le tante difficoltà che si incontrano quotidianamente e che possono ostacolare il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Si è parlato in primo luogo della necessità per il MondoSanga di trovare una casa dove non solo concentrare l’attività sportiva ma soprattutto poter finalmente istituire una sede; nei centri in cui operiamo tali locali ci sono, vanno in alcuni casi riqualificati, in altri semplicemente resi disponibili ma l’Assessora ha garantito che l’argomento sarà affrontato e approfondito.
Focalizzando l’attenzione sugli aspetti sociali dell’attività sportiva organizzata dal Sanga, abbiamo messo in luce anche alcune criticità del quartiere e della zona in cui operiamo, ad esempio le condizioni del campetto di via Giacometti che potrebbe, se risistemato, fungere da importante luogo di aggregazione e, perchè no, essere sede di belle iniziative sportive.
Non si è potuto non parlare della difficoltà che ogni anno la Serie A, la nostra prima squadra, incontra nell’affrontare i costi derivanti dalla partecipazione a un campionato di livello elevato. Si è chiesto all’Amminstrazione Comunale di aiutarci nell’individuare eventuali sponsor esterni, perchè è importante che Milano abbia una formazione femminile che rappresenti il basket di alto livello, senza dimenticare l’apporto socio-educativo dell’attività svolta quotidianamente.

L’Assessora Bisconti ha espresso entusiasmo, stupore e meraviglia all’arrivo al PalaGiordani dove era in corso un allenamento misto, maschi e femmine, rivolto ai gruppi U14 guidati da Lorena Villa e Luca Boninsegna. C’è stato tempo per le foto e per un breve dialogo tra Chiara, ci permettiamo di chiamarla per nome, e i ragazzi sul SangaMondo e sulla nostra Milano. Alla domanda “Com’è giocare con e contro le femmine?” la risposta di Seba “Normale” ha stupito in positivo l’Assessora: l’idea di far lavorare ragazzi e ragazze assieme si rivela vincente non solo dal punto di vista prettamente tecnico, ma anche da quello umano e sociale. Parlando invece di basket sentire che il Sanga per i ragazzi è ‘vita’ (ancora Seba) o è semplicemente ‘tutto’ (secondo Aida) ha non solo riempito di orgoglio gli addetti ai lavori presenti, ma soprattutto ha permesso ai nostri ospiti di comprendere realmente l’importanza del Sanga per Milano e per i ragazzi.

Ultima tappa del tour il Parco Trotter, durante l’allenamento di Baskin, Basket Inclusivo, così denominato perchè è veramente lo sport dell’inclusività a diversi livelli: uomini-donne, giocatori principianti e giocatori più esperti, disabili e normodotati.
È stato Mariangelo Maiocchi ad illustrare questa e le altre attività che il SangaMondo organizza all’interno della palestra dell’Istituto Casa del Sole: la Palestra-Campetto, cioè un momento dedicato ai ragazzi della scuola media in cui non si insegna pallacanestro ma si lascia a disposizione la palestra perchè loro la sfruttino come un campetto, riuscendo così, attraverso lo sport e l’idea di aggregazione, ad allontanare tanti ragazzini dalla strada, e il gruppo dei SangaPapà, squadra amatoriale di genitori di atleti del mondo Sanga’s Tigers che si ritrovano per giocare assieme e alimentare così quell’idea di grande famiglia che sta alla base del Sanga.

Ci siamo lasciati consapevoli di aver trovato una tifosa e amica in Chiara Bisconti, che già in serata sui social su cui è molto attiva ha espresso ammirazione ed emozione per le attività svolte e per i valori che animano atleti e addetti ai lavori del Mondo Sanga’s Tigers.

Criterium: lunedì giorno di finali

Si è conclusa oggi l’ottava edizione del Criterium Internazionale Città di Milano che il Sanga Milano organizza ogni anno con il patrocinio del Comune di Milano e del Consiglio di zona due.
Giornata di finali e di premiazioni, con partite entusiasmanti ed equilibrate quasi fino all’ultimo, tanto pubblico sugli spalti e una buona pallacanestro giocata dalle squadre partecipanti.
Si iniziava alle 9 con la finale 5/6 posto tra le svizzere di Riva San Vitale e le spagnole di Osona Negro.
‎L’avvio è a favore delle catalane che, trascinate da Plans e Martinez rapidissime in transizione, portano Osona avanti 14-6 a metá del primo tempo. Riva prova a restare attaccata e con Ghidossi riesce ad accorciare il distacco: si va all’intervallo sul punteggio di 16-21 in favore di Osona. Coach Piccinelli carica le sue giocatrici e in avvio di secondo tempo Lamprecht e Giussani portano Riva al pareggio a quota 25. Da qui in poi per Osona la partita è in salita, l’inerzia è tutta dalla parte delle ticinesi che con un parziale di 8-2 conquistano la vittoria che vale il quinto posto.

Osona Negro: Rubio 1, Lopez 3, Plans 7, Currius 2, Canadell 7, ‎Vinas, Villa 2, Martinez 6. All. Parareda, Assistente Serra.

Riva San Vitale: Zivic, Mahmoud, Bottinelli, Guida, Ghidossi 8, Lamprecht 15, Scavino, Giussani 8, Agugliaro 2, Parisato, Caccivio, Piazza. All. Piccinelli, Assistente Accardi.

Alle 10 era la volta delle padrone di casa del Sanga opposte all’altra formazione spagnola del torneo, Osona Naranja impegnate a contendersi il terzo posto.
Anche questa finalina si rivela molto equilibrata: dopo i primi sei minuti Osona è avanti 6-4. Ogni volta che le spagnole provano ad aumentare il vantaggio il Sanga trascinata dalle sue lunghe (Stilo, Ravaglioli e Galbusera) cerca di riavvicinarsi. Nel secondo tempo la musica non cambia: sale in cattedra Frabetti che in due occasioni riporta il punteggio in paritá a quota 23. Il sorpasso definitivo peró non riesce e con 2 punti di Parareda e un libero di Subiranas negli ultimi 60 secondi le catalane vincono 28-25.

Osona Naranja: Saus 2, Subiranas 3, Marti 2, Guell 2, Martinez 2, Bardolet 4, Espinosa 2, Parareda 10, Arcarons. All. Barriobero, Assistente Casellas.

Sanga Milano: Maffei, Chinaglia, Angeletti, Taverna, Nicastro, Galbusera 4, Martinez, Ferrario, Frabetti 8, Viganó, Stilo 10, Ravaglioli 3, Galbiati. All. Zappetti.

Gran finale alle 11: lotta per il primo posto tra Vittuone e Carugate.
Vittuone ha da subito vita facile contro la difesa a uomo di Carugate e riesce ad allungare fino all’8-1. Anche la zona sembra non funzionare nella giornata di oggi: Vittuone con una buona circolazione di palla trova tiri facili con Elisa Pianta con Carugate che ‘vive’ di tiri liberi di Zucchetti per i primi 6 minuti‎ di gioco. Sul finire del primo tempo é Giulia Pianta a regalare la doppia cifra di vantaggio a Vittuone e all’intervallo il tabellone dice 18-7.
Carugate non vuole mollare e nei primi 5 minuti del secondo tempo mette a segno un parzialino di 9-4 con Scala e Mariani sugli scudi. Il tentativo di recuperare lo svantaggio peró stanca le giocatrici di Coach Borghi che negli ultimi due minuti finiscono la benzina e subiscono le accelerazioni di Pratelli che guida le sue alla vittoria finale per 32-19.

Vittuone: Repossi, Monforti 5, Voci ne, Pratelli 10, Ghionda, Barca ne, Cantone 4, Doz, Pianta G. 3, Pianta E. 4, Chiavegato 2, Nebuloni, Trabucchi 4. All. Ascione, Assistente Vitelli.

Carugate: Zucchetti 7, Vettorato ne, Bosisio 2, Rinelli, Dieng, Toselli ne, Mariani 3, Polepole, Scala 6, Di Liberto, Beccaria 1, Viganó. All. Borghi.

Questa quindi la classifica finale:
1 classificata: Vittuone
2 classificata: Carugate
3 classificata: Osona Naranja
4 classificata: Sanga Milano
5 classificata: Riva San Vitale
6 classificata: Osona Negro

Oltre alle coppe per le squadre, come da tradizione, sono stati consegnati alcuni premi individuali in base ai giudizi espressi dagli allenatori delle squadre partecipanti e dagli addetti ai lavori.
Il premio come miglior marcatrice è andato a Lisa Stilo del Sanga Milano, autrice di 55 punti, che ha superato con i punti realizzati oggi l’altra candidata a questo premio, Martina Trabucchi di Vittuone, autrice di 53 punti complessivi. A lei è andato invece il premio di miglior giocatrice del torneo (MVP).
Come miglior quintetto la ‘giuria’ ha scelto di premiare: Giulia Scala di Carugate, Giulia Pianta di Vittuone, Federica Ghidossi di Riva San Vitale, Ariadna Plans di Osona Negro e Laila Parareda di Osona Naranja.
L’internazionalità del torneo è stata rispettata anche nella composizione della coppia arbitrale che ha diretto le partite di questa giornata conclusiva del Criterium: Omar Sarhan dall’Egitto e Sebastian Gayoso dal Perú.

L’appuntamento è per il prossimo anno, sempre nei giorni compresi tra il 27 e il 29 dicembre per la nona edizione del Criterium.
Un ringraziamento va a tutto lo Staff del MondoSanga che ha permesso la riuscita della manifestazione, al Comune di Milano e al Consiglio di zona due per il supporto offerto e alle famiglie di Sanga e Carugate che hanno ospitato le ragazze catalane nei giorni del torneo.

Criterium: terminata la fase preliminare. Domani le finali.

Con le 9 partite disputate oggi al PalaGiordani si è conclusa la fase preliminare dell’8° edizione del Criterium Internazionale Città di Milano e sono stati stabiliti gli accoppiamenti delle finali che si svolgeranno domani mattina, lunedì 29 dicembre.
Si parte alle 9 con la finale 5/6 posto che vedrà scendere in campo le svizzere del Riva San Vitale contro le catalane di Osona Negro; a seguire (palla a due alle ore 10) le padrone di casa del Sanga Milano sfideranno l’altra formazione spagnola, Osona Naranja, per la medaglia di bronzo. Finalissima alle 11 tra Carugate e Vittuone e, a seguire, premiazioni.
Per quanto riguarda la giornata odierna da segnalare il punteggio pieno di Carugate, che arriva imbattuta alla finale dove incontrerà Vittuone che in apertura di torneo aveva battuto di un solo punto, e le due vittorie delle orange del Sanga che hanno riscattato le prestazioni opache del pomeriggio precedente.

Sanga Milano – Vittuone 6-37 (5-19).
Già dai primi minuti si capisce che la levataccia non ha fatto bene alle milanesi: Vittuone va avanti subito con un parziale di 8-0 e Sanga segna il primo canestro con Lisa Stilo dopo 3 minuti e mezzo di gioco. Non basta un canestro a svegliare le Orange e Vittuone mette a segno un altro break (questa volta 9-0) che obbliga Coach Zappetti al timeout. Solo l’ingresso di Galbusera, Viganò e Chinaglia dà la scossa al Sanga che però poco può fare contro le belle giocate di Trabucchi ed Elisa Pianta. All’intervallo il tabellone dice 5 a 19.
La seconda frazione vede in campo solo le ospiti: Milano segna un solo punto (Viganò dalla lunetta) mentre le avversarie, con Cantone e Giulia Pianta su tutte, continuano a produrre un bel gioco, fino al 6-37 finale.

Sanga: Maffei, Chinaglia, Angeretti, Taverna, Nicastro, Galbusera 2, Martinez, Ferrario, Galbiati, Frabetti, Viganò 2, Stilo 2, Ravaglioli. All. Zappetti.

Vittuone: Voci 2, Repossi 2, Monforti ne, Pratelli 4, Ghionda, Barca, Cantone 4, Doz, Pianta G. 6, Pianta E. 8, Chiavegato 4, Nebuloni, Trabucchi 7. All. Ascione, Assistente Vitelli.

Riva San Vitale – Osona Naranja 24-28 (10-17).
I primi minuti di partita sono piuttosto equilibrati. Sul 10 pari Osona capisce di dover cambiare marcia e mette a segno un parziale di 5-0 che sul finire del primo tempo diventa 7-0 con canestro a pochi secondi dalla fine disegnato dal Coach catalano nel timeout e realizzato da Subiranas. Si va al riposo sul 10-17 a favore di Osona.
Nel secondo tempo Riva prova a riaprire i giochi accorciando le distanze guidata da Augugliaro che riporta le sue a -2. Il vantaggio si riduce ulteriormente con Giannoni che regala a Riva il -1. L’inerzia sembra essere tutta dalla parte delle elvetiche che dominano a rimbalzo con Caccivio.
A tre minuti dalla fine un contropiede di Osona segnato da Espinosa e la precisione dalla lunetta di Marti e Parareda rimettono due possessi tra le due squadre con le catalane avanti di 4, 25-21, divario che non verrà ridotto alla fine della partita, vinta 28-24 da Osona.

Riva San Vitale: Zivic, Mahmoud ne, Bottinelli, Guida 1, Giannoni 7, Ghidossi 2, Lamprecht 1, Scavino ne, Giussani 4, Augugliaro 7, Parisato 2, Caccivio, Piazza ne. All. Piccinelli, Assistente Accardi.

Osona Naranja: Parareda 5, Marti 2, Guell 2, Espinosa 4, Bardolet 1, Subiranas 6, Martinez 2, Saus, Arcaronis 6. All. Barriobero, Assistente Casellas.

Carugate – Osona Negro 32-17 (15-12).
Il primo tempo è combattuto e nessuna delle due squadre riesce a imporsi sull’altra: Carugate risponde con 9 punti di una positiva Zucchetti alle giocate di Plans e Vinas e all’intervallo il tabellone dice 15-12 per Carugate.
Osona viene tramortita da un parziale di 7-1 propiziato dalle giocate di Scala in apertura di secondo tempo e la sola Saus non basta a Osona per provare a rientrare in partita e alla fine il divario è di 15 punti in favore di Carugate, 32-17.

Carugate: Zucchetti 10, Vettorato 2, Rinelli, Beccaria 4, Dieng, Toselli, Mariani, Polepole, Scala 10, Di Liberto 2, Viganò 4. All. Borghi, Assistente Re Cecconi.

Osona Negro: Lopez 3, Rubio, Plans 4, Currius, Canadell 2, Vinas 2, Villa, Saus 6. All. Parareda, Assistente Serra.

Vittuone – Osona Naranja 39-14 (22-7).
Dopo il 3- iniziale in favore di Osona, Vittuone si ricorda che sfruttare Trabucchi e Giulia Piana in area paga e il 7-0 che questo produce obbliga Coach Barriobero al timeout. Le sue indicazioni non bastano ad arginare le vittuonesi che controllano tanti rimbalzi, giocano dei semplici dai e vai e vanno al riposo sul 22-7.
Nel secondo tempo la musica non cambia e Vittuone controlla il ritmo della gara fino all’ultimo scavando un solco tra le due squadre fino al 39-14 finale.

Vittuone: Voci, Repossi, Monforti, Pratelli 2, Ghionda 2, Barca 2, Cantone 3, Doz 6, Pianta G. 6, Pianta E. 3, Chiavegato 2, Nebuloni 3, Trabucchi 10. All. Ascione, Assistente Vitelli.

Osona Naranja: Parareda 1, Marti 4, Guell 3, Espinosa 2, Bardolet, Subiranas, Martinez 2, Saus 2. All. Barriobero, Assistente Serra.

Carugate – Riva San Vitale 28-11 (8-8).
Parte forte Carugate con Scala e Viganò, obbligando Piccinelli al timeout dopo meno di tre minuti. A 60 secondi dall’intervallo Augugliaro segna subendo fallo per il -1 Riva. Poco dopo la stessa giocatrice fa 1/2 dalla lunetta riportando il punteggio in parità. Lascia un po’ di amaro in bocca l’1/5 ai liberi degli ultimi secondi del primo tempo che avrebbero portato la squadra svizzera in vantaggio.
Dopo l’intervallo Carugate cambia marcia e, come già accaduto nelle partite precedenti, la scelta di difendere a zona mettendo in difficoltà le avversarie si rivela vincente, come testimonia il parziale di 10.3 che permette a Carugate di archiviare anche la ‘pratica’ Riva San Vitale.

Carugate: Zucchetti 3, Vettorato 1, Rinelli ne, Beccaria 2, Dieng 4, Toselli, Mariani 2, Polepole 2, Scala 10, Di Liberto 2, Viganò 2. All. Borghi, Assistente Re Cecconi.

Riva San Vitale: Zivic, Mahmoud, Bottinelli, Guida, Giannoni, Ghidossi 2, Lamprecht 1, Scavino ne, Giussani 2, Augugliaro 4, Parisato 2, Caccivio, Piazza. All. Piccinelli, Assistente Accardi.

Sanga Milano – Osona Negro 29-16 (12-4).
Arriva finalmente la prima vittoria per il Sanga che in 7 minuti si porta sul 10-1: le lunghe finalmente riescono ad incidere e la solita Chinaglia entra e carica le sue compagne. Dopo il 12-4 dell’intervallo Osona prova a riavvicinarsi ma Silo che inizia a sfruttare i suoi cm sottocanestro e Frabetti che in difesa recupera palloni e apre per il contropiede portano le ragazze di Coach Zappetti alla conquista del referto rosa con il punteggio di 29-16.

Sanga: Maffei, Chinaglia 2, Angeretti 4, Taverna, Nicastro, Galbusera 4, Martinez, Ferrario, Galbiati, Frabetti 4, Viganò 2, Stilo 9, Ravaglioli 4. All. Zappetti.

Osona Negro: Lopez 1, Rubio, Plans 7, Currius 2, Canadell 3, Vinas 1, Villa, Saus 2. All. Parareda, Assistente Serra.

Osona Naranja – Carugate 29-35 (17-19).
Continua il percorso netto di Carugate che batte anche Osona nonostante l’avvio di partita sia a favore delle orange catalane che, guidate da Arcarons che segna e regala assist, si portano sul13-8 con Carugate che cerca nelle giocate di Scala la via per stare attaccata alla partita. La stessa Scala dopo un nuovo mini-allungo di Osona realizza il canestro del pareggio a quota 15. Nel secondo tempo la zona di Carugate permette di restare in testa alla gara e rimanere a punteggio pieno, raggiungendo quota 10 in classifica.

Osona Naranja: Parareda 8, Marti 2, Guell 1, Espinosa 3, Bardolet, Subiranas 2, Martinez 2, Saus 5. All. Barriobero, Assistente Serra.

Carugate: Zucchetti 10, Vettorato ne, Rinelli 2, Beccaria 5, Dieng 2, Toselli ne, Mariani 5, Polepole, Scala 8, Di Liberto 1, Viganò 2. All. Borghi, Assistente Re Cecconi.

Sanga Milano – Riva San Vitale 32-25, (19-14).Le due squadre si contendevano la possibilità di evitare la finalina delle 9 del mattino per giocare invece quella che mette in palio la medaglia di bronzo.
Il primo vantaggio è di Riva ma Sanga guidata da Capitan Stilo e Ravaglioli ben servite da una positiva e propositiva Martinez riesce a passare in vantaggio. Dopo una fase ricca di errori di entrambe le formazioni Galbusera regala il nuovo vantaggio a Milano e, allo scadere del tempo, Viganò mette due possessi tra Milano e Riva.
In avvio di secondo tempo Sanga spreca troppe occasioni e butta via tanti palloni e Giannoni guida la rimonta delle elvetiche. Il trio Ravaglioli-Stilo-Viganò però non ci sta a perdere e proprio la prima, Veronica, riesce a concludere rapidamente e positivamente un paio di azioni consegnando il secondo referto rosa di giornata al Sanga.

Sanga: Maffei ne, Chinaglia 1, Angeretti, Taverna ne, Nicastro ne, Galbusera 2, Martinez, Ferrario ne, Galbiati ne, Frabetti, Viganò 8, Stilo 12, Ravaglioli 9. All. Zappetti.

Riva San Vitale: Zivic, Mahmoud ne, Bottinelli, Guida 2, Giannoni 10, Ghidossi 6, Lamprecht 1, Scavino ne, Giussani 4, Augugliaro 2, Parisato 0, Caccivio, Piazza. All. Piccinelli, Assistente Accardi.

Vittuone – Osona Negro 53-8 (19-7).
Partita senza storia fin dall’inizio con Coach Ascione (Vittuone) che fa ruotare le giocatrici a disposizione. Il 19-7 dell’intervallo non è nulla in confronto al parziale del secondo tempo, vinto da Vittuone 34-1, favorito da 10 punti in fila di Giulia Pianta.

Osona Negro: Lopez , Rubio, Plans 2, Currius 1, Canadell 2, Vinas 1, Villa, Martinez 2. All. Parareda, Assistente Serra.

Vittuone: Voci 8, Repossi 2, Monforti ne, Pratelli ne, Ghionda 4, Barca 6, Cantone 2, Doz 6, Pianta G. 12, Venturella ne, Pianta E. ne, Chiavegato 4, Nebuloni, Trabucchi 9. All. Ascione, Assistente Vitelli.

Classifica: Cargate 10, Vittuone 8, Osona Naranja 6, Sanga Milano 4, Riva San Vitale 2, Osona Negro 0.

Giocate le prime partite dell’8 Criterium Internazionale Città di Milano

È iniziata alle 15 di sabato 27 dicembre l’ottava edizione del Criterium Internazionale Città di Milano, torneo riservato alla categoria Under 15 femminile che quest’anno vede coinvolte sei squadre: le padrone di casa del Sanga Milano, Vittuone, Carugate, Riva San Vitale (squadra svizzera) e due formazioni dell’Osona Barcellona, Naranja e Negro. Al termine delle prime 6 partite due squadre si trovano a punteggio pieno, il Basket Carugate e Osona Naranja. Ferme a zero vittorie le milanesi e le spagnole di Osona Negro.

Vittuone – Carugate 24-25 (16-6).

Pronti via si parte con un Vittuone scatenato che imprime il suo ritmo alla gara ostacolando la manovra offensiva delle avversarie, che trovano il primo canestro dopo 2 minuti di gioco. Carugate con la difesa a uomo non riesce a limitare l’attacco vittuonese, su tutte Trabucchi (suoi i primi 8 punti di Vittuone) e Pratelli (autrice  di sei punti in fila). Dopo l’intervallo però l’inerzia della gara passa nelle mani di Carugate che prima ricuce lo svantaggio e poi pareggia con Mariani dalla lunetta a meno di un minuto dalla fine. Giulia Pianta riesce a riportare Vittuone in vantaggio ma un nuovo viaggio in lunetta, ancora di  Mariani, riporta Carugate a -1. Scala agguanta il rimbalzo offensivo dopo il libero sbagliato della compagna, segna e regala a Carugate la vittoria.

Vittuone: Repossi, Monforti, Voci, Pratelli V. 8, Ghiondi, Nebuloni ne, Barca, Cantone ne, Doz 2, Pianta G. 4, Venturella, Pianta E. 2, Chiavegato, Trabucchi 8. All. Ascione, Assistente Vitelli.

Carugate: Zucchetti 4, Vettorato, Rinelli ne, Beccaria 1, Dieng, Toselli 2, Mariani 4, Polepole, Scala 10, Di Liberto, Viganò 4. All. Borghi, Assistente Re Cecconi.

Riva San Vitale – Osona Negro 27-18 (17-10).

Dalle prime azioni si intuisce che la sfida sarà tra la fisicità delle svizzere di Coach Piccinelli e la velocità delle catalane che rubano palloni e partono in contropiede ma faticano a concludere. Le ragazze di Riva San Vitale riescono a catturare tanti rimbalzi e arrivare a tirare da vicino costruendo così il +7 di fine primo tempo, propiziato da 7 punti di Ghidossi a cui le catalane rispondono con 8 punti di Plans. Il secondo tempo è più equilibrato (nei secondi 10 minuti il parziale è sempre in favore delle svizzere che vincono il tempo 10-8) ma la velocità di Osona non è sufficiente a ricucire lo svantaggio.

Riva San Vitale: Mahmoud, Zivic, Bottinelli, Guida, Giannoni 7, Ghidossi 10, Lamprecht 4, Scavino, Giussani 2, Augugliaro 4, Parisato, Caccivio, Piazza. All. Piccinelli, Assistente Accardi.

Osona Negro: Lopez, Rubio, Plans 10, Currius, Canadell, Vinas 2, Villa, Martinez 6. All. Parareda, Assistente Serra.

Sanga Milano – Osona Naranja 24-34 (5-20).

Le catalane partono subito forte, conquistano la palla a due e vanno a segnare in 3 secondi con un’azione da manuale della pallacanestro: zero palleggi, tre passaggi e terzo tempo. Dopo un parziale di 11-0 per Osona (6 punti per Parareda precisissima dalla lunetta) l’ingresso in campo di Chinaglia dà la carica alle milanesi e al 5′ arriva il primo canestro per le padrone di casa segnato da Galbusera. Dopo il 5-20 dell’intervallo il Sanga torna in campo più deciso, rosicchia qualche punto alle catalane con una Stilo decisamente positiva autrice di 9 punti, ma non riesce comunque a recuperare il parziale subito durante il primo tempo, pur vincendo la seconda metà di gara per 19-14. Da segnalare la grande precisione ai liberi di Osona, che chiude la partita con un ottimo 12/14.

Sanga Milano: Maffei, Chinaglia 4, Angeretti, Taverna, Nicastro, Galbusera 3, Martinez, Ferrario, Galbiati, Frabetti 2, Viganò 4, Stilo 9, Ravaglioli 2. All. Zappetti.

Osona Naranja: Saus, Subiranas 4, Marti 7, Guell, Martinez 4, Bardolet 3, Espinosa 2, Parareda 10, Arcarons 4. All. Barriobero, Assistente Casellas.

Vittuone – Riva San Vitale 50-15 (31-4).

Partita senza storia fin dall’inizio con Vittuone che scende in campo con il coltello tra i denti dopo la sconfitta di misura contro Carugate in apertura di torneo. IL 31-4 dei primi 10 minuti è frutto di una difesa molto aggressiva che non permette alle elvetiche di arrivare in area e di una buona circolazione di palla che in attacco permette di arrivare a tirare da vicino con Trabucchi e Giulia Pianta che segnano 23 punti in due(8 la prima, 15 la seconda) che ‘ammazzano’ Riva San Vitale. Il secondo tempo continua sulla falsariga del primo con Vittuone che concede qualche punto in più alle avversarie ma si mantiene saldamente in vantaggio. I 50 punti segnati dalle ragazze di Coach Ascione sono il record di giornata.

Vittuone: Nebuloni 2, Repossi, Monforti, Voci 2, Pratelli 6, Ghiondi, Chiavegato 2, Barca, Cantone ne, Doz 2, Pianta G. 15, Venturella 2, Pianta E. 4, Trabucchi 15. All. Ascione, Assistente Vitelli.

Riva San Vitale: Mahmoud ne, Zivic , Bottinelli, Guida, Giannoni 2, Ghidossi 6, Lamprecht, Scavino ne, Giussani 2, Augugliaro 5, Parisato, Caccivio, Piazza. All. Piccinelli, Assistente Accardi.

Sanga Milano – Carugate 21-37 (13-19).

Parte forte da subito Carugate che raggiunge la doppia cifra di vantaggio con un buon gioco di squadra: sono tre le giocatrici che all’intervallo hanno segnato 5 punti a testa, Zucchetti, Mariani e Scala. Sul finire del primo tempo è Stilo (9 per lei a metà partita) a riportare le sue a -8 e all’intervallo il tabellone dice 13-21. La seconda metà di gara scivola via con il Sanga che sbaglia troppo da sotto e soffre a rimbalzo. Vittoria per Carugate che chiude la prima giornata di torneo a punteggio pieno, lasciando Milano a 0.

Sanga: Maffei, Chinaglia, Angeretti, Taverna, Nicastro, Galbusera 2, Martinez 2, Galbiati, Frabetti, Viganò 2, Stilo 13, Ravaglioli 2. All. Zappetti.

Carugate: Zucchetti 13, Vettorato 2, Rinelli, Beccaria 3, Dieng 4, Toselli, Mariani 7, Polepole 1, Scala 5, Di Liberto, Viganò 2. All. Borghi, Assistente Re Cecconi.

Osona Naranja – Osona Negro 36-8 (19-4).

Il derby in casa Osona si compone di due quarti fotocopia con la formazione Naranja che vince il primo tempo 19-4 e il secondo 17-4 mandando a referto tutte le giocatrici e concedendo alle amiche-avversarie di Osona Negro solo 4 punti per parziale (tutti di Plans nel primo e tutti di Lopez nel secondo).

Osona Naranja: Saus 2, Subiranas 9, Marti 8, Guell 4, Martinez 2, Bardolet 4, Espinosa 2, Parareda 3, Arcarons 2. All. Barriobero, Ass. Casellas.

Osona Negro: Lopez 4, Rubio, Plans 4, Currius, Canadell, Vinas, Villa. All. Parareda, Assistente Serra.

Classifica dopo la prima giornata: Carugate e Osona Naranja 4, Vittuone e Riva San Vitale 2, Osona Negro e Sanga Milano 0.

Le partite di domani:
ore 09: Sanga – Vittuone
ore 10: Riva San Vitale – Osona Naranja
ore 11: Carugate – Osona Negro
ore 15: Vittuone – Osona Naranja
ore 16: Carugate – Riva San Vitale
ore 17: Osona Negro – Sanga
ore 18: Osona Naranja – Carugate
ore 19: Sanga – Riva San Vitale
ore 20: Vittuone – Osona Negro