Sanga in Poule Promozione

Il Sanga Milano guadagna la Poule Promozione con due giornate d’anticipo sulla fine della prima fase del campionato di A2 Girone Nord-Ovest, vincendo una bella partita sul difficile campo di Cagliari.

Partono bene le milanesi chiudendo il primo quarto in vantaggio 9-16 con cinque giocatrici già a referto. Nel secondo quarto sono le cagliaritane a fare la partita. Si vede che ci tengono a vincere questa prima partita dell’anno, davanti tra l’altro a numeroso pubblico che le sostiene in ogni momento della partita. Scibelli e Vargiu rispondono alle milanesi portandosi al riposo sul ridotto svantaggio di 25-29. Ripartono le sarde pimpanti nei primi minuti del terzo quarto ma, sul 26-29 per Milano, il Sanga piazza un terrbile 0-14 (26-43)che sembra segnare la partita definitivamente. Il tempino si chiude sul rassicurante per Milano 34-49 con una Susanna Stabile in cattedra e in controllo totale sulla partita.

Ma ecco nell’ultimo tempo il Cagliari che non ti aspetti.Con grande orgoglio, sostenute a gran voce dal pubblico, le cagliaritane provano la rimonta arrivando a un solo punto 52-53 a poco più di un minuto dal termine. Sono otto i punti di Virginia Saba, con due triple che spaccano la partita, quattro i punti di una mai doma Scibelli e altri quattro di Fidossi che mettono in crisi la difesa milanese. Il Sanga sembra stanco ma la maggior esperienza e la gran voglia di vincere delle milanesi chiudono la partita. E’ Frantini a siglare con un 4/4 ai tiri liberi il risultato finale che premia meritatamente Milano.

Gioia e soddisfazione nell’ambiente del Sanga per questo primo obiettivo stagionale raggiunto. Ora si può guardare con più tranquillità a una seconda fase che, per Milano, comincia già paradossalmente da domenica prossima, quando riceverà a Milano le ragazze della Pall. Torino, per giocarsi non solo il terzo posto di questa prima fase, ma due pesantissimi punti che verranno capitalizzati nella seconda fase, quando si incontreranno le prime quattro del Girone Nord-Est che, presumibilmente a oggi, dovrebbero essere: Udine, Ginnastica Triestina, Muggia e Vicenza, con la sola Selargius che potrebbe giocarsi le ultime chances nell’ultima giornata.

 

Virtus Cagliari – Sanga Milano = 52-57

(9-16;  15-13; 10-20;  18-8)

 

Virtus Cagliari

Ljubenovic 8, Fidossi 4, Vargiu 7, Mastio, Saba 12, Innocenti, Falchi n.e., Porcu n.e.,Scibelli 19, Murtas n.e.

Allenatrice: Carla Tola

 

Sanga Milano

Falcone n.e., Gottardi 5, Stabile 22, Taverna n.e. Colli 2, Lepri 6, Frantini 13, Scuto n.e. Cismasiu 5, Calastri 4.

Allenatore: Franz Pinotti

Il Sanga vince a Cagliari

Il Sanga espugna il campo dell’Astro Cagliari con una vittoria molto più rotonda di quello che dice il risultato (54-66). La valutazione finale infatti recita 51-91. Buone le percentuali al tiro da due (53%) da tre (38%) con 5/13 e ai tiri liberi 11/12 (92%) con 37 rimbalzi catturati contro 25 delle cagliaritane.

Nota negativa i 25 palloni persi, quasi tutti su infrazione di passi delle milanesi.

Parte forte il Sanga con un perentorio 0-12, ma è subito riequilibrato da una coriacea Astro Cagliari che replica con 11-0 portando il punteggio 11-12. Riallungano le milanesi sino al termine del primo quarto (16-19). Il secondo quarto vede un’altra fuga subito rintuzzata, si va ad elastico ma si va al riposo 30-37 per Milano. A un’ottima Gottardi (19 punti e 3/3 da tre punti) risponde una scatenata Marcello (23 punti con 8/9 da due). Nel terzo quarto il miglior gioco del collettivo guidato da Stabile non lascia scampo alle sarde che si trovano per ben due volte sotto di quasi venti punti, 37-55 al termine del tempino.

Brave le cagliaritane a non mollare mai e a portarsi ancora a cinque punti, prima che Frantini e Calastri, ben coaudivate da Stabile, decidano di chiudere la partita.

Milano è a due punti dalla poule promozione, che si giocherà direttamente con la Virtus Cagliari proprio alla ripresa del campionato ancora a Cagliari. Si parte con un +20 per Milano, ma le partite vanno giocate e non sarà facile. Rinviata la partenza di Gottardi, per la gioia dei tifosi milanesi che la vedranno ancora in campo almeno sino a febbraio.  Nel frattempo Torino vince a Genova accorciando la classifica.

 

Astro Cagliari – Sanga Milano = 54 – 66

Cagliari:  Letkova 7,Gravina, Pacilio 10, Mura 5, Martellini 3, Marcello 23, Laccorte 2, Concu, Cirronis 4, Ganga. Allenatore Carlo Zedda

Milano: Falcone, Gottardi 19, Stabile 12, Taverna, Colli 2, Lepri 1, Frantini14, Scuto, Cismasiu 4, Calastri 14.

Allenatore: Franz Pinotti

Un Sanga da applausi non basta

La capolista Sesto rischia di perdere l’imbattibilità nel derby ma, con un colpo di reni nell’ultimo minuto, riesce ad espugnare il campo di un Sanga tanto bello quanto sfortunato.

Dopo il gustoso preludio della partita esordienti con le pari età di Sesto San Giovanni, vinto dalle piccoline in arancione per 54-10, le grandi sembrano subirne l’influsso positivo con un 4-0 iniziale. Gottardi e C. menano le danze (10-5 al sesto) ma le ospiti si risvegliano all’improvviso dal torpore e sorpassano: 10-11 all’ottavo. Milano risponde con un sette a zero per poi chiudere il quarto avanti sul 17 a 14. Le padrone di casa giocano meglio e, al 18°, il vantaggio arriva in doppia cifra: 30-20.

Col primo canestro dopo l’intervallo lungo le ragazze di Pinotti vanno ancora sul +8 (32-24) ma altrettanti sono i punti che la Paddy Power segna consecutivamente per raggiungere il pareggio: 32 pari al 26°. Le orange rimacinano gioco fino al 39-32 ma, alla penultima sirena, è ancora perfetto equilibrio: 41-41.

L’ultima decina diventa molto nervosa. Le Sestesi sembrano ingranare la marcia giusta (47-50 a -4.21) ma Gottardi e Stabile rimettono la freccia: 52-50 al 37°. Milano si  presenta all’ultimo giro di lancette avanti 54-52 ma poi sciupa tutto e, complice anche un più che dubbio fallo di sfondamento fischiato a Gottardi a 31” dal termine, la squadra di Bacchini ringrazia e continua la sua scia vincente.

 

Serie A2 Conference Nord-Ovest –  Terza giornata ritorno

Sanga Milano – Paddy PowerSesto S. G. 54-56 (17-14 30-24 41-41)

 

Sanga Milano: Stabile 19, Frantini 9, Colli, Calastri 10, Gottardi 13, Perini 3, Cismasiu, Falcone, Scuto n.e.,Taverna n.e.

AllenatorePinotti.

 

Paddy Power Sesto San Giovanni: Arturi 6, Gambarini 14, Mazzoleni 8,  Burani 9, Zandalasini 17, Giorgi 2, Galli, Cassani, Meroni, Bonomi n.e.

Allenatore: Bacchini.

 

Arbitri : Coffetti di Bergamo e De Simone di Besozzo (VA).

Luci e ombre a Genova

Con una prestazione a corrente alternata, il Sanga esce sconfitto sul filo di lana a Genova. Un assenza da quintetto per parte (Lepri e De Scalzi) non ha comunque impedito alle due squadre di disputare una buona partita, equilibrata ed avvincente fino agli attimi finali.

 

Cominciano meglio le padrone di casa, che chiudono avanti il primo quarto (15-10), mentre coach Pinotti deve già fare i conti con i tre falli di Calastri. Cismasiu non fa però rimpiangere la lunga titolare e, nei primi due minuti della seconda decina, Milano piazza un 9-0 che la porta a condurre 15-19 per poi andare all’intervallo lungo sul 21-25.

 

Il terzo quarto vede Gottardi e C. tentare l’allungo ma l’Almo Nature resta sempre in scia: 41-44 al 30°. Nell’ultima frazione le ospiti pagano le limitate rotazioni e, sul 45-49, subiscono un 9-0 letale:54-49 a-2.30. Stabile mette la tripla del 54-52 ma Cismasiu sbaglia il tiro del pareggio e Principi punisce: 56-52 a -1.10. Un 2/2 dalla lunetta di Calastri e Cerretti mantiene le distanze (58-54 a 18”), poi ancora Stabile da tre illude: 58-57a 10” dalla sirena. Fallo su Elena Bestagno che segna solo il primo libero ma nei rimanenti tre secondi il Sanga non riesce nemmeno ad arrivare al tiro.

 

 Serie A2 Conference Nord-Ovest –  Seconda giornata ritorno

Almo Nature Genova – SangaMilano 59-57 (15-10 21-25 41-44)

 

Almo Nature Genova: Bestagno M. 25Bindelli6, Cerretti 9, Principi 6, Bestagno E. 6, Belfiore 5, Algeri 2, Piermattei, Facchini n.e., Sansalone n.e.

Allenatore: Pansolin.                                

 

Sanga Milano: Stabile 10, Frantini 3, Gottardi18, Colli 8, Calastri 13, Cismasiu 5, Falcone, Scuto n.e., Taverna n.e., Perini n.e.

Allenatore: Pinotti.

 

Arbitri : Ciregna di Rottofreno (PC) e Meloni di Salsomaggiore Terme(PR).

Sanga-Biassono=69-48

Nonostante le assenze di Gottardi e Lepri, il Sanga dispone con facilità di un Biassono davvero troppo remissivo. Dopo un inizio pieno di errori da ambo le parti, sono le padrone di casa che indirizzano il match nella loro direzione: 10-2 al sesto.

Calastri incappa nel terzo fallo ma Cismasiu non la fa rimpiangere e le giovani fanno il loro dovere. Le veterane Stabile e Frantini danno sicurezza e, all’intervallo, il risultato non è già più in discussione: 40-22.

Al rientro in campo le ospiti ci provano (41-25 dopo due minuti) ma Falcone e Frantini confezionano un sette a zero che sembra già letale: 48-25 al ventiquattresimo. Biassono ci prova ancora, approfittando di un po’ di rilassatezza tra le fila casalinghe ma riesce solo a tornare sotto il ventello (52-35 al 29°) per poi essere prontamente ricacciato indietro: 61-35 al 32°. Il vantaggio aumenta fino a toccare il +31 a quattro minuti dalla sirena (69-38), poi Milano si distrae e lo 0-10 biassonese fissa il punteggio sul 69-48 finale.

 

Serie A2 Conference Nord-Ovest –  Prima giornata ritorno

Sanga Milano – B.F. Biassono69-48 (21-6 40-22 56-35)

 

Sanga Milano: Stabile 21, Frantini 15, Falcone 7, Colli 3, Calastri 11, Perini 4, Cismasiu 6, Taverna 2, Scuto, Piacentini.

Allenatore: Franz Pinotti.

 

B.F. Biassono: Fumagalli 11, Rossi 1, Sallustio 4, Colombo 4, Giorgi 2, Frigerio 12, Tettamanzi 5, De Ponti 5, Ottolina 3, Iasenza 1.

Allenatore: Stefano Fassina.

Torino-Milano= 57 – 62

Terza vittoria consecutiva, per il Sanga che, a Torino, ottiene due punti di vitale importanza per l’accesso alla poule promozione.

Inizia con un piglio più battagliero la Piramis ma lo sforzo produce il massimo vantaggio sul 12-6 del sesto minuto. Risponde Frantini con un 7-0: 12-13 al nono.

La partita resta in equilibrio fino al 29-30 dell’intervallo ma, al rientro, le ospiti segnano un bel 13-0 che inciderà pesantemente fino al termine. Torino però trova ancora la forza di reagire: 44-49 al 30°. Nell’ultima decina lo scarto rimane invariato per tre minuti (48-53) poi il Sanga da l’accelerata decisiva: 50-61 a 70” dalla sirena. Per le padrone di casa non c’è più nulla da fare e le ragazze di Pinotti tornano a casa con la consapevolezza di aver compiuto un passo importantissimo nel cammino della stagione.

Serie A2 Conference Nord-Ovest – Sesta giornata andata

Piramis Torino – SangaMilano 57-62 (14-13 29-30 44-49)

Piramis Torino: Di Giacomo 8Montanaro17, Coen 17, Quarta 3, Salvini 4, Albano 8, Balbo, Caron, Tarsia n.e., Michelini n.e.

Allenatore: Petrachi.

Sanga Milano: Stabile 19, Frantini 21, Gottardi 8, Lepri 4, Calastri 10, Colli, Bettinaldi, Falcone, Cismasiu n.e., Perini n.e.

Allenatore: Pinotti.

Arbitri : Patrone di Quiliano (SV) e Puccini di Genova.

Importante Vittoria

Dopo l’Astro Cagliari il Sanga batte anche la Virtus, ottenendo due punti importantissimi in chiave pool promozione. Le orange non hanno lasciato scampo alle isolane, comandando nel punteggio per trentanove minuti su quaranta.

Dopo il 2-3 iniziale (sarà l’unico vantaggio esterno della serata) Milano confeziona un 11-0 che segna già il match: 13-3 al 5°.

Sembra tutto facile (29-18 al 15°) ma le ospiti reagiscono proprio in prossimità dell’intervallo: 29-25 e partita riaperta.

Consapevoli dell’importanza della posta in palio, Lepri e c. escono dagli spogliatoi determinatissime, non permettendo alle sarde di rialzare la testa (39-28 al 24°) e poi allungano in maniera definitiva sulla penultima sirena: 48-31. La Virtus si arrende ma il Sanga non alza il piede dall’acceleratore e, sapendo quanto potrebbe contare il confronto diretto, spinge fino al confortante 64-44 finale.

Serie A2 Conference Nord-Ovest – Quinta giornata andata

Sanga Milano – VirtusCagliari 64-44  (19-12  29-25  48-31)

Sanga Milano: Stabile 13, Frantini 16,Gottardi 13, Lepri 9, Calastri 9, Colli 2, Cismasiu 2, Falcone, Scuto n.e.,Perini n.e.

AllenatorePinotti.

Virtus Cagliari: Ljubenovic 14, Fidossi, Vargiu, Linguaglossa 17,Scibelli 8, Saba 3, Innocenti 2, Mastio, Porcu, Murtas n.e.

Allenatore: Tola.

Arbitri : Gallo di Monselice (PD) e Meneghini di Thiene (VI).

Domenica alle ore 17.00

Domenica si torna in campo per il secondo turno casalingo consecutivo. Ancora contro una squadra sarda, la Virtus Cagliari, e questa volta alle ore 17.00.

 

Il successo con l’Astro è stato meritato e prezioso. Ma sarà la Virtus Cagliari a dirci se possiamo far parte della poule promozione o dobbiamo dibatterci nell’inferno della poule retrocessione.

 

In questo campionato le partite sono poche e dunque valgono tutte doppio.  Una vittoria anche contro la Virtus ci darebbe la possibilità di ben posizionarci sulla più rosea delle ipotesi.

 

Certamente la differenza quest’anno in campionato la fanno soprattutto la presenza o meno di adeguati sponsor. Basterebbe veramente poco per trasformare questo ottimo gruppo in un gruppo vincente ma, purtroppo, non tutto dipende da noi, che pur dobbiamo continuare a lavorare con tanta umiltà, serietà e impegno per farci trovare sempre pronte alle nuove sfide che ci si presentano di settimana in settimana. Con un orecchio alla dirigenza in attesa di… buone notizie.

 

Domenica 10 novembre alle ore 17.00 al Pala Giordani di ViaCambini

PALLACANESTRO SANGA MILANO – Virtus Cagliari

 

Abbiamo bisogno del calore di tutti i nostri tifosi

Si torna alla vittoria

Il Sanga ritorna alla vittoria superando l’Astro Cagliari, un’avversaria speculare, esperta e con un organico piuttosto scarno. Ne deriva un match dai ritmi non molto elevati, che la squadra di Pinotti riesce a far suo nella seconda frazione.

Il primo quarto va avanti a piccoli strappi: 6-2 al terzo e 6-8 al quinto. Sembra una partita di ping pong e nessuna delle contendenti riesce nell’allungo decisivo. Ci provano le sarde (19-23 al 15°) ma non sanno ancora che sarà, oltre che il massimo vantaggio a loro favore, anche l’ultimo della serata.

Andati all’intervallo su un giusto 27-27, Milano rientra in campo più determinata mentre le ragazze di Zedda sbagliano molto. Ne consegue che le orange arrivano a un confortante 38-30 in tre minuti e al rassicurante 49-37 del 29°. Purtroppo è solo un’illusione: parziale di 1-7 e i giochi si riaprono. Nell’ultima decina l’Astro ci prova ma non riesce mai a scendere sotto i cinque punti di scarto e Gottardi e c. portano acasa una vittoria importantissima.

Serie A2 Conference Nord-Ovest – Quarta giornata andata

Sanga Milano – AstroCagliari 62-52 (14-12 27-27 50-44)

Sanga Milano: Stabile 5, Frantini 15, Gottardi 16, Colli 11, Calastri 4, Lepri 9, Cismasiu 2, Falcone n.e., Scuto n.e., Perini n.e.

AllenatorePinotti.

Astro Cagliari: Letkova 11, Pacilio 7, Martellini 11, Marcello 6, Cirronis 11, Laccorte 4, Ganga 2, Mura, Concu n.e., Casadei n.e.

Allenatore: Zedda.

Arbitri : Giacalone di Erice (TP) e Nocera di Catanzaro.

Domenica alle ore 16.00

Domenica si gioca alle ore 16.00 con Astro Cagliari, per permettere alla cagliaritane di tornare a casa con un volo aereo in serata.

Una partita dal duplice valore, di classifica e alla ricerca di quella positività mentale che deve rilanciare Milano dopo la brutta sconfitta con le sestesi del Geas.

In realtà nulla è cambiato rispetto a prima. L’obiettivo è arrivare alla poule promozione, al momento va benissimo il quarto posto, ma occorre da subito cambiare registro e puntare al bottino pieno proprio con le due cagliaritane che ospiteremo consecutivamente al Pala Giordani. L’occasione è di quelle imperdibili e bisognerà lavorare con grande umiltà per ripartire.

C’è bisogno di più qualità dalla panchina e più continuità nel quintetto di partenza. Lo Staff Tecnico sta già lavorando in tal senso e speriamo che i buoni allenamenti e l’amichevole che si disputerà questo giovedì sera in Via Cambini, siano forieri di Buone Notizie.

Domenica 3 novembre alle ore 16.00

SANGA MILANO – Astro Cagliari

Una Zandalasini perfetta

Sesto San Giovanni , 26 ottobre 2013.

Finisce con una disfatta, il secondo derby stagionale, per il Sanga. Un Paddy Power

perfetto, trascinato da un’incontenibile Zandalasini, mette a nudo le carenze di

organico (soprattutto in termini numerici) delle milanesi.

Dopo un inizio incoraggiante (2-6 al 2′) il parziale casalingo di 13-4(15 a 10 al sesto) è

il primo campanello d’allarme. Una fiammata d’orgoglio di Frantini e c. rimette le cose in

sesto (17-18 a un minuto e mezzo dalla prima sirena) e il quarto sichiude su un

21-20 che rispecchia l’effettivo equilibrio visto sul campo.

Dopo il mini intervallo le padrone di casa scendono sul parquet più pronte (35-22 al

16°) ma Milano non si arrende e, approfittando anche di un fallo tecnico fischiato a

Bacchini, risale fino al 35-29. Nei rimanenti due minuti di gioco Sesto confeziona però

un 9-0 che incanala già decisamente il match: 44-29 all’intervallo lungo.

Al rientro dalla pausa ci si aspetta la reazione delle ospiti ma la Paddy Power è ormai

inarrestabile. I secondi venti diventano così una cavalcata di Arturi e c., che allungano

progressivamente fino al 77-43 finale.

          

          Serie A2 Conference Nord-Ovest – Terza giornata andata

P.Power Sesto S. Giovanni – Sanga Milano 77-43 (21-20 44-29 66-41)

Paddy Power Sesto S. Giovanni: Arturi 11, Gambarini 12, Beretta 2, Burani 5, Zandalasini 27, Cassani 8, Giorgi 6, Mazzoleni 4, Meroni 2, Galli.

Allenatore:Bacchini.

Sanga Milano: Stabile 5, Frantini 10, Gottardi 11, Lepri 3, Calastri 12, Colli 1, Bettinaldi 1,Cismasiu, Taverna n.e., Perini n.e.

Allenatore:Pinotti.

Arbitri : Pilati e Suriano di Torino.

Giornata storta

Milano , 20 ottobre 2013.

Genova espugna meritatamente il Palagiordani, sfoderando un’ottima prestazione al

cospetto di un Sanga decisamente in giornata storta. Le ospiti hanno condotto per tutto

l’arco del match, riuscendo a respingere con lucidità il disperato assalto finale delle

ragazze di Pinotti.

Primo quarto a senso unico, con le liguri concentratissime e Milano svagata in difesa,

tenuta in corsa solo dal tiro da tre. Non cambia la situazione nella seconda decina e

l’Almo Nature va al riposo sul +13 (18-31).

Al rientro in campo le padrone di casa dimostrano un piglio diverso e si riportano in scia

(28-33 al ventiquattresimo) ma una scatenata De Scalzi guida le compagne alla riscossa

fino al massimo vantaggio (30-45 al 27°). La partita sembra ormai non aver più nulla

da dire ma, sul 44-56 a sei minuti dalla sirena, si accendono improvvisamente Gottardi

e Frantini: 12-0 di parziale e parità a 56 a -2′ e 12”. La palla diventa pesantissima ma

le orange non sfruttano l’inerzia e Cerretti riporta avanti le sue:56-58 e un solo giro di

lancette dal termine. Ancora Frantini dai 6 e 75 (e sarebbe stato l’unico vantaggio

casalingo della serata) ma purtroppo con un piede sulla riga laterale.

Nei diciotto secondi rimanenti Cerretti e Martina Bestagno non perdonano dalla lunetta

e i due punti vanno con pieno merito alla squadra cara al presidente Besana.

Serie A2Conference Nord-Ovest – Seconda giornata andata

SangaMilano – Almo Nature Genova 56-62 (11-21 18-31 36-50)

Sanga Milano: Stabile6, Frantini 20, Gottardi 15, Lepri 5, Calastri 10, Colli, Cismasiu, Falconen.e., Scuto n.e., Valli n.e.

AllenatorePinotti.

Almo Nature Genova: BestagnoM. 11, Bindelli 13, Cerretti 7, De Scalzi 23, Bestagno E. 8, Belfiore, Algeri,Principi, Facchini n.e., Piermattei n.e.

Allenatore:Pansolin.

Arbitri : Di Franco diSiziano (PV) e Spinelli di Cantù (CO).