Lops Milano vola in semifinale

La Lops Arredi supera Broni in gara tre e raggiunge Crema in semifinale. Il match ha

ricalcato quasi in fotocopia l’andamento di gara 1 ma, questa volta, anche le lunghe in

maglia orange danno un importante contributo, in particolar modo Alessandra Calastri

(foto) che, seppure febbricitante, sfodera la sua miglior prestazione stagionale.

Parte bene il Sanga e, al quinto, Frantini mette il canestro del primo vantaggio in doppia

cifra: 17-7. Il margine rimane invariato per tutto il secondo quarto ma, all’intervallo,

Milano allunga sul 40-26.

Al rientro in campo Broni cerca di reagire con quattro punti firmati Leva e Zandalasini

ma Zanon e Gottardi sono scatenate e confezionano un 10-0 che frustra definitivamente

le velleità delle pavesi: 50-30 al 25°. La partita è sostanzialmente chiusa, anche se

l’orgoglio di Zamelli e Bergante porta le biancoverdi a una mini rimonta: 72-59 al 37°.

Le ospiti non vanno però oltre e Lepri e Frantini archiviano la pratica.

 

          Serie A2 Girone A  –  Gara 3 quarti di finale play off

 

           Lops Arredi Milano– Omc Cignoli Broni 84-66 (25-11 40-26 67-45)

 

Lops Arredi Milano: Stabile 2, Frantini 18, Gottardi 18, Calastri 16, Zanon 17, Lepri 7, Pastorino 6, Pulvirenti, Montuori n.e., Falcone n.e.

Allenatore: Pinotti.

 

Omc Cignoli Broni: Zamelli 15, Surkusa 7, Bergante 17, Leva 2,      Zandalasini 11, Carù 10, Besagni 4, Borghi, Tagliabue, Pellegrino n.e.

Allenatore: Piatti.

 

Arbitri : Satta di Porto Torres (SS) e Benatti di Medolla (MO).

Lops Milano: si va alla Bella

Così vanno i playoff. Dopo una bellissima gara 1 che aveva visto prevalere un’ottima

Lops Arredi su un buon Broni, la gara 2 è tutta un’altra storia. Brutto basket, errori a

non finire e lunghissimi minuti senza l’ombra di un canestro. Ne scaturisce il 51-44

per la Cignoli che ha almeno il merito, tra le due contendenti, di risultare la meno

peggio. E dire che il primo quarto prometteva bene, anche se il 23-19 era stato

confezionato quasi esclusivamente da quattro giocatrici: Zandalasini e Surkusa da una
parte e Gottardi e Frantini (foto) dall’altra.

Parte bene Broni che si porta sul 11-3 in quattro minuti ma Milano reagisce e una tripla

di Stabile ristabilisce la parità: 13-13 al settimo. Le ospiti non riescono mai a mettere la

testa avanti e le pavesi riprovano a fuggire: 31-23 a sei primi dall’intervallo lungo.

La zona di Pinotti blocca l’attacco di casa ma Zanon e c. non ne approfittano più di

tanto: 31-28 al riposo.

Al rientro in campo Stabile porta la Lops a -1 (31-30) ma il sorpasso non arriva e l’Omc

riallunga: 42-34 al 26°. E’ sul 44-37 che inizia un ultimo quarto tanto brutto quanto

avvincente: il Sanga arriva a -2 (46-44) quando alla sirena manca 2’15” ma non ha la

forza per andare oltre e le padrone di casa vincono meritatamente rimandando l’esito

finale della serie a gara 3:
Mercoledì 10 aprile alle ore 20.30 al Pala Giordani di Via Cambini 4 a Milano.

 

          Serie A2 Girone A  –  Gara 2 quarti di finale play off

 

           Omc Cignoli Broni – Lops Arredi Milano 51-44 (23-19 31-28 44-37)

 

Omc Cignoli Broni: Zamelli 8, Surkusa 11, Bergante 6, Leva 2, Zandalasini 17, Carù 5, Besagni 2, Borghi, Tagliabue, Pellegrino n.e.

Allenatore: Piatti.

 

Lops Arredi Milano: Stabile 7, Frantini 10, Gottardi 12, Pastorino 5, Zanon 6, Calastri 2, Lepri 2, Pulvirenti, Montuori n.e., Falcone n.e.

Allenatore: Pinotti.

 

Arbitri : Canazza di Solesino (PD) e Gagno di Spresiano (TV).

LOPS MILANO Buona la Prima

La pausa pasquale fa bene alla Lops Arredi, che supera Broni in gara uno dei quarti di

finale play off, sfoderando una delle migliori prestazioni stagionali. Sono soprattutto

le esterne a fare la differenza ma anche la panchina da il suo contributo, in particolar

modo Lepri (foto) con undici punti, otto rimbalzi  e una buona applicazione difensiva su

una Zandalasini apparsa, a tratti, incontenibile.

Partono bene le padrone di casa e all’ottavo arriva il primo vantaggio in doppia cifra:

20-9. Le percentuali al tiro di Stabile e c. sono mostruose ma anche le ospiti non

sfigurano (finirà con il 43% totale contro il 41) pur non riuscendo mai a rimettere

davvero in discussione il risultato finale. All’intervallo si va con il punteggio “maschile”

di 48-34. Il terzo quarto non modifica la sostanza (60-47) e l’ultima frazione è pura

accademia, anche se Broni ha il merito di non mollare contenendo il punteggio in

termini numerici accettabili. Appuntamento a gara 2 (domenica ore 18) sul campo

pavese dove ci vorrà la stessa concentrazione, in casa Sanga, per chiudere i conti.

Serie A2 Girone A  –  Gara 1 quarti di finale play off

 

Lops Arredi Milano– Omc Cignoli Broni 82-66 (28-16 48-34 60-47)

 

Lops Arredi Milano: Stabile 20, Frantini 17, Gottardi 20, Pastorino, Zanon 8, Lepri 11, Calastri 4, Pulvirenti 2, Montuori, Falcone.

Allenatore: Pinotti.

 

Omc Cignoli Broni: Zamelli 15, Surkusa 14, Borghi, Tagliabue 4,      Zandalasini 21, Besagni 6, Bergante 2, Leva 2, Pellegrino 2, Carù n.e.

Allenatore: Piatti.

 

Arbitri : Guida e Giacaloni di Trapani.

Lops Arredi Sconfitta a San Martino

San Martino di Lupari , 23 marzo 2013.

La Lops Arredi cade malamente a San Martino e conclude al terzo posto la stagione

regolare. Le padrone di casa hanno sfoderato una prestazione perfetta, riuscendo ad

imporre un ritmo forsennato dall’inizio alla fine che ha finito per sfiancare le malcapitate

“orange”.

Coach Abignente ha comandato un pressing a tutto campo asfissiante per almeno

trentacinque minuti, riuscendo spesso a far commettere alle avversarie l’infrazione di

otto secondi. Milano paga però la cattiva condizione fisica di quasi tutto il quintetto base

che, da due settimane a questa parte, non riesce quasi mai ad allenarsi con la giusta

intensità.

L’inizio è tutto per le “lupe” che, pur sbagliando molto in attacco, si portano sul 8-0 in

quattro minuti. Il Sanga ha comunque il merito di reagire e, con un parziale di 2-15,

sorpassa (10-15 all’ottavo) e chiude avanti il quarto: 14-16.

Nel secondo minitempo le ospiti si bloccano però sul lato offensivo e, pur se le venete

continuano a non capitalizzare al meglio, vanno all’intervallo sotto per 27-20.

Al rientro in campo la Lops prova a stare in partita (29-25) ma incassa un micidiale

10-0 che segna irrimediabilmente il match: 39-25 al 15°. Manca ancora molto tempo

alla sirena ma Milano non c’è più, anche coach Pinotti alza bandiera bianca inserendo le

giovani e le venete allungano fino al 69-42 finale.

          Serie A2 Girone A  –  Tredicesima giornata ritorno

 

Fila San Martino di Lupari–Lops Arredi Milano 69-42(14-16 27-20 48-31)

 

Fila San  Martino di Lupari: Pegoraro 7, Cattapan 12, Stoppa 13, Jagodic 12,

Sbrissa 12, Aleotti 7, Sandri 6, Costacurta, Granzotto, Carlan.

Allenatore: Abignente.

 

Lops Arredi Milano: Stabile 7, Frantini 12, Gottardi 9, Pastorino,

Zanon 8, Lepri 2, Calastri 4, Pulvirenti, Montuori, Falcone.

Allenatore: Pinotti.

 

Arbitri : Battista di Reggello (FI) e Bongiorni di Pisa.

Lops Milano-Leoni Orsenigo=0-3

Milano , 17 marzo 2013.

L’ufficio stampa della Lops Arredi Basket Milano comunica di non voler

commentare la partita in oggetto, dall’esito finale peraltro ininfluente (se non dal lato

morale) sulla classifica di chi ha vinto e limitatamente dannoso su quella di chi ha perso.

Fatti i doverosi e meritati complimenti a Biassono, uniti a un sincero “in bocca al lupo”

per il prosieguo della stagione, ci permettiamo solo di snocciolare alcuni dati numerici

che, proprio perchè tali, sono difficilmente confutabili.

Tre volte il sig. Leoni Orsenigo ha arbitrato la Lops Arredi in questa stagione,

combacianti con le uniche tre sconfitte casalinghe: una contro la capolista Venezia e le

altre contro le ultime due squadre in classifica.

Seconda giornata di andata: vittoria di Venezia 59-55. 27 minuti giocati per Zanon e

uscita per 5 falli.

Nona di andata: vince Cremona 59 a 57. Zanon in campo 26 minuti prima di uscire per

raggiunto limite di falli. Tecnico alla panchina. Doppio antisportivo a Stabile con

conseguente espulsione al 31° (27 minuti giocati).

Dodicesima di ritorno: Biassono espugna il Palagiordani 63-55. Soliti 5 falli per Zanon

(esce al 37° per un totale di 22 giocati). Tecnico alla panchina.

E’ importante segnalare anche che la maggior parte delle infrazioni fischiate alla

giocatrice avvengono in zona d’attacco.

A supporto di quanto da noi sostenuto, ovviamente è possibile consultare i video delle

sopracitate partite in rete.

Pur essendo consapevole che tre indizi non fanno necessariamente una prova, la società

informa che, contestualmente al presente comunicato, avverrà conseguente

segnalazione agli organi competenti.

Ufficio Stampa Lops Arredi Basket Milano

 

 

          Serie A2 Girone A  –  Dodicesima giornata ritorno

 

           Lops Arredi Milano– Basket Biassono 55-63 (19-21 38-35 45-49)

 

Lops Arredi Milano: Stabile 6, Frantini 9, Gottardi 12, Pastorino 3, Zanon 15, Lepri 6, Montuori 4, Calastri, Pulvirenti n.e., Bettinaldi n.e.

Allenatore: Pinotti.

 

Basket Biassono: Canova 8, Brioschi 16, Colombo 5, Fumagalli 4, Castorani 18, Gargantini 10, Giorgi 2, Tettamanzi n.e., Iasenza n.e, Sallustio n.e.

Allenatore: Fassina Stefano.

 

Arbitri : Spinelli di Pavia e Leoni Orsenigo di Cantù (CO).

Arriva Biassono

Arrivano le cugine di Biassono, forti dell’ultima partita vinta in casa contro una irriconoscibile Selargius.
Castorani è il nuovo acquisto con punti nelle mani. Il derby è sempre una partita insidiosa, dovremo prepararci come sempre in modo particolare e giocare con la massima attenzione e determinazione. Non vogliamo nessuna sorpresa, per andarci a giocare sabato prossimo in casa di S. Martino di Lupari la possibilità di un risultato storico.

E’ uscito il nuovo PINK BASKET del 13 marzo che commenta il pieno di vittorie nel giovanile, la venuta degli Harlem Globetrotters al Pala Giordani dell’8 marzo e la prossima partita della serie A che si giocherà

DOMENICA 17 MARZO ALLE ORE 18.00
PALA GIORDANI DI VIA CAMBINI 4 A MILANO

FORZA LOPS ARREDI BASKET MILANO

Aggancio e Sorpasso

Marghera , 9 marzo 2013.

La Lops Arredi salta anche l’ostacolo Marghera e, approfittando dell’inaspettato stop
di San Martino contro Muggia, aggancia le padovane al secondo posto, superandole
virtualmente grazie allo scontro diretto favorevole.
Buonissimo lo stato di forma delle milanesi, giunte alla nona vittoria consecutiva.
Marghera parte forte (6-0 in un minuto e mezzo) ma le ospiti non si spazientiscono e,
trascinate dalla coppia Zanon e Gottardi, sorpassano sul finire della prima
mini frazione: 10-13. Nel secondo quarto sono Stabile e Lepri (foto) a trovare con
facilità la via del canestro e si va all’intervallo con un rassicurante 27-41.
Al rientro in campo le padrone di casa provano a rimontare ma non riescono a scendere
sotto la doppia cifra di scarto (36-46 al 26°), mentre uno sprazzo di Frantini nei
successivi quattro minuti confeziona un parziale di undici a zero che da il massimo
vantaggio al Sanga: 36-57 al 30°.
Quando mancano sei minuti alla sirena il margine è invariato (40-61), Milano si rilassa
un po’ e permette all’orgoglio delle venete di fissare il punteggio finale sul 50-63.

Serie A2 Girone A – Undicesima giornata ritorno

Sernavimar Marghera – Lops Arredi Milano 50-63 (10-13 27-41 36-57)

Sernavimar Marghera: Innocenti 4, Georgieva 15, Fabris 10, Ferri 10,
Romagnoli 4, Savelli 4, Borsetto 3, Castria n.e., Trevisanello n.e., Brunelli n.e.
Allenatore: Iurlaro.

Lops Arredi Milano: Stabile 14, Frantini 11, Gottardi 12, Pastorino 3,
Zanon 12, Lepri 7, Calastri 4, Pulvirenti n.e., Montuori n.e., Bettinaldi n.e.
Allenatore: Pinotti.

Arbitri : Soriano di Nogara (VR) e Chiodi di Teolo (PD).

Ottavo centro per Lops Milano

Milano 03 marzo 2013
La Lops Arredi centra l’ottava vittoria consecutiva e continua a tenere nel mirino la

seconda piazza che darebbe la pole position nella griglia playoff.

Sono bastati dieci minuti per raggiungere la doppia cifra di vantaggio: 21-10 con la

solita Zanon sugli scudi. Dopo un secondo quarto in perfetta parità (41-30), Milano

chiude la pratica raggiungendo il massimo scarto a favore: 57-34 al 25°.

Coach Pinotti da spazio alle giovani, tra le quali si distingue ancora una volta Montuori

(foto): per lei ventidue minuti di gioco con zero punti ma quattro rimbalzi e due assist.

La partita, giocata all’insolito orario delle 16.30 per permettere alle sarde di prendere

l’aereo di ritorno, si trascina senza sussulti sino al 71-59 finale.

Da rimandare il giudizio su Alghero, mentre la Lops si conferma in buone condizioni di

forma in attesa dello sprint finale, che riserva le due insidiosissime trasferte venete

(Marghera e San Martino di Lupari) inframezzate dal derby con Biassono.

 

          Serie A2 Girone A  –  Decima giornata ritorno

 

           Lops Arredi Milano– Mercede Alghero 71-59 (21-10 41-30 62-45)

 

Lops Arredi Milano: Stabile 11, Frantini 9, Gottardi 16, Pastorino 8, Zanon 20, Lepri 4, Pulvirenti 3, Calastri, Montuori, Falcone.

Allenatore: Pinotti.

 

Mercede Alghero: Rosellini 4, Giari 7, Chesta 11, Zanardi 15, Farris 7,  Azzellini 5, Bardino 4, Petrova 4, Giorgi 2, Boi n.e.

Allenatore: Cau.

 

Arbitri : Perciavalle di Grugliasco (TO) e Pilati di Torino.

Lops MIlano gioca alle 16.30

È già il miglior Sanga di sempre. La rivincita su Cremona regala alla Lops Arredi Basket Milano il settimo “ok” di fila e almeno il 3°posto, mai raggiunto prima.

Presa la rivincita su Cremona, la Lops Arredi vuol fare il bis con Alghero, altra squadra che la sgambettò all’andata. Sesta in classifica, la squadra sarda conta su due grandi realizzatrici da 15 punti di media, Chesta e Zanardi (quest’ultima però assente nella scorsa partita con Muggia), e su altri buoni elementi come il play Farris e il centro Giorgi. È una squadra soprattutto offensiva ma sa anche difendere bene, come dimostrò alla stessa Lops Milano tenendola a 49 punti all’andata. Anche se fu più demerito delle milanesi, con 30 palle perse, che tutto merito delle sarde.

Alghero vuole vincere per centrare in anticipo i playoff e confermare la sesta  posizione, ma Milano non può e non vuole perdere, per tenere accesa la speranza di agguantare San Martino di Lupari che è attualmente seconda in classifica.

Sarà una gran bella partita.

 

Si gioca alle ore 16.30 domenica 3 marzo al Pala Giordani di Via Cambini 4° Milano.
Leggi il nuovo PINK BASKET del 28-2

Rivincita Lops Milano a Cremona

Cremona 23/02/2013 – Con un parziale di 18-2 negli ultimi sette minuti di gioco, la Lops Arredi si scrolla di

dosso un tenace Cremona dimostratosi, sino a quel momento (e dopo aver espugnato

la Cambini all’andata), un’autentica bestia nera per le ragazze di coach Pinotti.

Milano comincia bene e, spinta da Zanon e Gottardi, si porta sul 4-12 al sesto.

Le padrone di casa reagiscono subito (10-12) e fino all’intervallo lungo, pur non

raggiungendo mai il pareggio, restano in scia: 23-27.

Al rientro in campo la Manzi si dimostra ancora in palla e, al 23°, corona la sua

rincorsa: 29-28. Il punteggio rimane in equilibrio per tutto il terzo quarto e si va

all’ultimo riposo con le ospiti avanti 40-39. Due magie di Gottardi sembrano dare il via

alla fuga del Sanga ma una bomba di Brusadin e un canestro di Maffenini rimettono

le cose al punto di partenza: 44-44 al 33°. Ormai ci si aspetta un finale al cardiopalma

e invece, all’improvviso, la Lops Arredi torna a difendere a uomo dopo tanta zona e

Cremona si affloscia. Pastorino e Zanon (foto) ispirano il parzialone finale e la Lops

Arredi si vendica così dell’inaspettato stop del girone di andata. LEGGI COMMENTI SU PINK BASKET

Serie A2 Girone A – Nona giornata ritorno

Manzi Cremona – Lops Arredi Milano 46-62 (12-15 23-27 39-40)

Manzi Cremona: Smaldone 7, Racchetti 2, Brusadin 9, Maffenini 15,

Bona 4, Rizzi 5, Conti 2, Scarsi 2, Zagni, Flauret n.e.

Allenatore: Anilonti.

Lops Arredi Milano: Stabile 8, Frantini 6, Gottardi 14, Pastorino 11, Zanon 21, Calastri 2, Lepri, Pulvirenti n.e., Montuori n.e., Falcone n.e.

Allenatore: Pinotti.

Arbitri : Borghi di Cucciago (CO) e Poletti di Lambrugo (CO).

 

Cannavò, Via Padova e gli Harlem

Si è svolto ieri il Candido Day 2013, in ricordo del grande Giornalista e Direttore della Gazzetta Candido Cannavò. Tra i tanti progetti menzionati, ai quali la Fondazione Candido Cannavò dara Patrocinio e Sostegno, un Progetto di grande impatto sociale ideato dalla società si serie A Femminile Sanga Milano:Le Ragazze e I Ragazzi della Via Padova. Un progetto che, con centro le scuole dell Parco Trotter e limitrofi a Via Padova, vede l’organizzazione di lezioni gratuite nelle scuole, incontri serali, formazione per gli insegnanti e per i genitori, con un’attenzione particolare al Baskin (giocano diversamente abili e normalmente abili insieme) senza distinzione di razza, di colore di sesso. Insieme a Terre des Hommese a Donne al Volante di Capitan Silvia Gottardi, ci sarà una forte attenzione al mondo femminile delle bambine e delle ragazze, contro ogni forma di violenza e prevaricazione.

Un progetto ambizioso che vede l’intera organizzazione del Sanga (dirigenti, allenatori, istruttori, atleti)in prima fila sul binario dell’impegno sociale in favore di necessità e bisogni in quest’angolo della città.

Via Padova come il quartiere di Harlem? Un paragone simpatico e calzante. Certamente gli Harlem Globetrotters, grazie alla milanese Shot Events che ha deciso di devolvere una forte percentuale di ogni biglietto venduto nel prossimo Italian Tour, sono ancora lì a ricordarci quanto sia importante mettere lo Sport al servizio della società e della formazione dei giovani.

In Italia dal 18 al 25 aprile, giocheranno uno spettacolo ogni sera in una città diversa: TRIESTE, PADOVA, DESIO, TORINO, TREVIGLIO, REGGIO EMILIA, MILANO, FIRENZE.

I biglietti sono in vendita sul circuito www.ticketone.it e su www.harlemglobetrotters.it

Più biglietti si venderanno, più progetti di solidarietà prenderanno il via, grazie alla Fondazione Candido Cannavò.

Ufficio Stampa Lops Arredi Basket Milano

 

Lops Milano: ottima trasferta

Selargius , 16 febbraio 2013.
Una partita potenzialmente insidiosa diventa invece poco più di una sgambata, per la
Lops Arredi. Concentratissime, le ragazze di Pinotti non lasciano scampo alle padrone
di casa, imponendo la legge del più forte sin dalle prime battute.
Gottardi (foto) e Zanon all’inizio e poi Calastri sul finire del quarto indirizzano il match
in soli dieci minuti: 10-24. Due bombe consecutive di Stabile sembrano chiudere i
conti (12-30 al 13°) ma Selargius riprende coraggio grazie all’intraprendenza di Lussu:
25-35 al 18°. Milano comunque rimette le cose in chiaro già prima del riposo: 27-41.
Al rientro in campo la Lops dimostra di non avere nessuna intenzione di dare speranze
alle sarde e, non paga del +22 del 34° (47-69) piazza ancora un devastante parziale.
Sono le palle rubate di Frantini a propiziare il 14-0 che fissa il punteggio finale, un
47-83 che ha visto tutte le “orange” protagoniste, con una menzione particolare alla
giovane Montuori e alla capitana Gottardi (21 punti e 24 di valutazione).

Serie A2 Girone A – Ottava giornata ritorno

San Salvatore Selargius – Lops Arredi Milano 47-83 (10-24 27-41 38-63)

San Salvatore Selargius: Yordanova 3, Lussu 11, Tinti 4, D’Arenzo 2,
Morselli 9, Di Gregorio 7, Palmas 5, Amato 4, Perseu 2, Maxia.
Allenatore: Staico.

Lops Arredi Milano: Stabile 11, Frantini 12, Gottardi 21, Pastorino 3, Zanon 10, Calastri 11, Lepri 7, Pulvirenti 4, Montuori 4, Gusmaroli.
Allenatore: Pinotti.

Arbitri : Satta e Callea di Porto Torre (SS).