U13 VINCONO TROFEO ARMANI JUNIOR PROGRAM Nba2k18

Bella vittoria delle nostre U13 al Torneo organizzato nell’ambito dell’Armani Junior Program al Forum di Assago, poco mprima della partita di Eurolega: ARMANI MILANO – MALAGA.

Il Sanga Milano si aggiudica il primato mettendo in fila Milano Basket Star, Cusano Milanino e Basket Femminile Milano. Miglior giocatrice la nostra Beatrice Pesenti.

A questo link potete vedere tutte le nostre fotografie FOTO PAGINA FACEBOOK SANGA MILANO 

Mentre queste altre le trovate sul sito dell’Armani Junior Program FOTOGRAFIE RISULTATI SU SITO OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO 

  

SUPER POZZECCO FA VOLARE IL SANGA, BATTAGLIA VINTA CON SELARGIUS 61-60

Il Sanga non si ferma più e, pur con qualche patema nel finale, vince anche con Selargius (61-60) grazie ad una bomba di Pozzecco (23 punti) a pochi secondi dalla sirena e tocca quota 20 in graduatoria.

CRONACA:

I primi 5 tiri Sanga non vanno a bersaglio e le ospiti scappano sul 4-0, Pozzecco bombarda da 3 ma nulla può sull’ispiratissima Fabbri che sfrutta la sua altezza e tiene avanti le compagne con 7 punti (3-9). Le giallonere sarde difendono molto bene a zona e le orange faticano a trovare buoni spiragli. Pozzecco buca ancora la zona da 3 ma serve a poco perché le avversarie non sbagliano un colpo e a 1’ dalla fine si trovano con merito avanti (8-20) con un parziale di 9-0. Maffenini segna i suoi primi punti e il quarto si chiude sul 10-20. Alla ripartenza Milano fa 9-2 in 2 minuti e torna alle calcagna di Selargius. In difesa le maglie sono più strette e arriva anche qualche stoppata con Picotti. Pozzecco, sempre lei, imperversa dalla lunga distanza, le isolane fanno fatica e con Picotti e Novati da sotto arriva il sorpasso a tre minuti dall’intervallo 28-25. Le ragazze di Staico cercano di cambiare le marcature e si torna quasi pari con il libero di Cordola 31-29 prima della bombona di Rossi sulla sirena che decreta il 34-29. Di nuovo  sul parquet dopo la pausa con Toffali, la nuova arrivata subito in campo fra le Orange. Le due squadre perdono molte palle e Picotti fa quasi subito il terzo fallo. 36-31 al 4’. Novati punisce da 3, Arioli accetta la sfida e il Pala Giordani si scalda. Canova fredda e sempre lucida fa 2/2 dalla lunetta, Fabbri risponde segnando dopo un rimbalzo e nessuno scappa. Ancora Pozzecco e Canova fanno male da tre alle ospiti, Martelliano si butta dentro e fa 51-43 per la chiusura del quarto. Negli ultimi 10’ sotto canestro Fabbri si va valere sempre catalizzando ogni fase di attacco, Milano tiene duro pur sbagliando tre volte il più 10. Picotti si sacrifica e prende bene le misure a Fabbri tenendo dietro le avversarie. Un dai e vai di Canova e Martelliano regala il più 9, poco dopo Fabbri commette un antisportivo ma le Sanga girls non ne approfittano e Selargius rientra 55-51 a metà quarto. La stanchezza si fa sentire da ambo le parti e si fatica a trovare il canestro.

Pozzecco in trance agonistica da 3 fa 6/7 a 3’ dalla fine per un bel 58-51. Rondinelli non sbaglia dai tre metri mentre Picotti si fa male alla caviglia e deve abbandonare la contesa. Coach Pinotti prende un tecnico per proteste, il metro arbitrale oltremodo permissivo con Fabbri dentro larea, permette alle giallonere il pericoloso rientro 58-57. Rondinelli la mette da 3 per il sorpasso 58-60. Finita? No, Pozzecco non ci sta, la regina dalla lunga distanza oggi deve essere solo lei e fa un incredibile 7/8 da 3 segnando l’ennesima tripla nell’ultima azione d’attacco, Milano chiude 61-60 con Arioli che poi perde la palla della staffa con 11” sul cronometro. Settima vittoria su otto gare per il Sanga con percentuali ottime dalla lunga distanza (10/21 con 47.6%).

 

DICHIARAZIONI POST GARA

Coach Franz Pinotti: “Grazie a un’ispirata Fede, ggi abbiamo toccato il cielo. Con Selargius le partite sono sempre al limite ma oggi sono state rimesse in partita da un metro arbitarale alquanto discutibile. Ancora una buona prestazione di squadra con davvero una super Pozzecco giustamente MVP. Questi sono due punti fondamentali e adesso sono curioso di vedere cosa riusciremo a fare a Vicenza. La brutta partita dell’andata richiede un riscatto di squadra.”

Luigi Cesari (assistant coach): “Nel primo quarto Fabbri ha fatto 20 punti poi è stata limitata bene. Questi sono due punti pesanti perché loro sono una bella squadra con Arioli e Fabbri che danno sempre del filo da torcere. Ci hanno fatto 60 punti ed era capitato solo poche altre volte. Uno dei nostri meriti? Pur soffrendo le ragazze non si sono mai disunite”.

Antonio Pollice(assistant coach): “In attacco siamo stati a tratti poco brillanti. Dovevamo azzannare la partita e chiuderla prima. Serve lavorare ancora molto in previsione del prossimo trittico di gare con squadre che ci sono davanti in classifica e ci diranno dove possiamo arrivare. Le ragazze sono state bravissime nei momenti chiave del match e abbiamo giustamente fatto bottino pieno”. 

TABELLINO

Il Ponte Casa d’Aste Milano – G.S. San Salvatore Selargius 61 – 60 (10-20, 34-29, 51-43, 61-60)
IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Novati 9 (2/4, 1/4), Pozzecco* 23 (1/1, 7/8), Rossi 3 (0/3, 1/2), Martelliano 9 (4/6, 0/2), Perini NE, Canova* 5 (0/3, 1/2), Maffenini* 2 (1/5, 0/2), Grassia* 4 (1/9, 0/1), Giulietti NE, Picotti* 6 (2/9, 0/1), Trianti NE, Toffali. Allenatore: Pinotti U.

Tiri da 2: 11/41 – Tiri da 3: 10/22 – Tiri Liberi: 9/12 – Rimbalzi: 36 12+24 (Picotti 10) – Assist: 16 (Pozzecco 3) – Palle Recuperate: 14 (Picotti 6) – Palle Perse: 17 (Novati 4)
G.S. SAN SALVATORE SELARGIUS: Cordola* 4 (1/3 da 2), Lussu* 9 (3/8, 1/4), Mura 2 (1/3, 0/1), Arioli* 8 (1/6, 2/2), Pinna, Loddo NE, Gagliano, Fabbri* 22 (9/14 da 2), Laccorte* 2 (1/3, 0/2), Rondinelli 13 (3/5, 2/4). Allenatore: Staico F.

Tiri da 2: 19/45 – Tiri da 3: 5/13 – Tiri Liberi: 7/15 – Rimbalzi: 39 11+28 (Fabbri 13) – Assist: 10 (Lussu 5) – Palle Recuperate: 6 (Cordola 2) – Palle Perse: 22 (Arioli 6)
Arbitri: Guarino M., Borrelli C.

 

Tramo Group Sanga Milano- MBS 113-19 (31-4, 20-6, 31-5)

Poco da raccontare per questa partita. Le avversarie si presentano in otto alla palla a due e nonostante l’impegno partono subito sotto con un 10-0 che non lascia speranza. La partita si trascina per quaranta minuti mentre le ragazze in campo cercano di trovare motivazione e concentrazione. Coach Pinotti alla fine commenta: “Non potendo mai allenarci insieme, utilizzo queste partite per allenare la squadra e provare varie soluzioni.  Mi preme dare minuti in campo anche a chi di solito ha a disposizione meno spazio e deve necessariamente farsi trovare pronta. Mantenere la concentrazione non sempre é facile ma sono contento di come le ragazze affrontano anche questi impegni meno sfidanti, sempre nel rispetto dell’avversario. Che non significa rinunciare a giocare. Stasera abbiamo lasciato fuori Paola Novati e Capitan Giulietti. Mentre le big hanno giocato al massimo due quarti a testa, con rotazioni tipiche del minibasket. In un gruppo dove oltre la metà sono U18, devo per forza pretendere un minimo di impegno, costante dal primo all’ultimo minuto. altrimenti non avrebbe senso disputare un campionato FIP”.

Tramo Group Sanga Milano- MBS 113-9 (31-4, 20-6, 31-5)

Pagani 17, Novati ne, Monti 5, Celle 9, Perini 11, Grassia 12, Calciano 11, Taverna 8, Quaroni 6, Vincenzi 15, Cirelli 7, Stilo 12 

Prossima gara il 23 Gennaio alle ore 21 ospiti di GSQSA

 

U20 TRAMO GROUP batte B.F.M Milano = 102 – 23

Squadra minimal a ranghi ridottissimi (solo 8 le ragazze schierate) a causa di contemporaneità con una partita under 18.

Le 98 e 99 a disposizione non prendono sotto gamba l’impegno con le volenterose avversarie bianco-azzure e basta un quarto per indirizzare la partita.
Tutte e otto a referto e tanti minuti per tutte.

8 Giada Perini

12 Valentina Grassia

 

Molti gli spunti positivi per questo allenamento di lusso che arriva in coda al trittico di vittorie con la serie A giocata sabato e la C di domenica.
Note positive arrivano dalla vena realizzativa di Perini e Grassia (22 punti a testa) e Taverna (19): con un mix fatto di molti contropiede, tiri piazzati e lotte a rimbalzo per strappare il secondo tiro. 

Prossimo appuntamento con le U20 Lunedì 30 alle ore 19:15 al Palagiordani di via Cambini a Milano

BFM-TRAMO Milano 23-102 (8-22, 0-35, 9-22)
Novati 9, Perini 22, Grassia 22, Calciano 11, Giulietti 5, Taverna 19, Tafuro 6, Quaroni 8

Sconfitta Sanga in Coppa Lombardia con Albino

Il Sanga esce sconfitto dal match con Albino, non rimediando neppure alla differenza canestri, e dice addio ad una possibile finale di Coppa Lombardia. Si deve accontentare della finalina per il 5/6 posto contro Carugate, domenica a Costa Masnaga alle ore 15.30.

Finale1/2 posto  ore 19.30 Costa Masnaga – Crema 

Finale 3/4 posto ore 17.30 Albino – Geas 

Si capisce subito dalle prime contese sotto canestro che sarà una partita molto fisica. L’avvio delle ragazze del Sanga, ancora senza Maffennini, non è dei migliori e Albino scappa subito 5-0. Canova e Pozzecco sono due leonesse, guidano la riscossa e riportano sotto le compagne. Si gioca punto a punto con le difese che non fanno passare uno spillo e anzi fanno inceppare gli attacchi. Giulietti si danna l’anima fra le braccia della retroguardia ospite e prende un ottimo gioco da 3 facendo scappare il Sanga 12-7. Albino ribatte colpo su colpo ma il primo parziale è delle milanesi 14-10. Nel secondo quarto la musica non cambia, Albino sembra più convinta e riesce a rientrare in partita. Sotto canestro continua la battaglia e qualche volta ci scappa anche qualche colpo proibito. A farne le spese è Guarneri che esce per un colpo al volto. Le bergamasche intanto trovano sempre più maggior precisione al tiro e vanno al riposo sul 30-26. In apertura di terza frazione le biancorosse di Albino partono meglio e volano sul 36-28 complice l’ottima serata al tiro di Marulli, il Sanga invece non trova tiri buoni e soprattutto tiri da fuori. A metà tempo si accendono Novati e Giulietti che trovano tre triple di fila, le prime della serata, per il Sanga, che torna sotto 37-38. Albino sprinta ancora, Picotti risponde sempre dalla lunga distanza e il risultato rimane in bilico al suono della terza sirena (42-46). Albino riparte più cattiva e decisa e si ritrova ben presto a più 8 con Pinotti che cerca di dare la scossa alternando Canova e Martelliano, ma ormai è tardi, Albino sempre avanti, rallenta il ritmo e riesce a far passare il tempo facendo girare bene la palla trovando spesso tiri puliti. A 2’ dalla fine le milanesi sotto di 11 provano l’ultimo sforzo, il tempo però corre e non aiuta. Albino controlla e chiude la contesa sul 59-48. Per il Sanga nessuna giocatrice in doppia cifra e solo un 4 su 25 da 3 punti che alla fine pesa tanto sul risultato finale. Migliore a referto è Picotti con 9 punti

A fine gara coach Pinotti sottolinea i difetti ancora da correggere in questa fase prestagionale: “Non siamo contenti della nostra prova difensiva, abbiamo concesso troppi tiri comodi alle nostre avversarie più pericolose. C’è da lavorare molto anche in attacco dove l’assenza di Maffenini pesa ancora più del previsto. Purtroppo dalla possibilità di giocarci il trofeo siamo scivolati alla finalina per il quinto posto, peccato. Ora niente drammi, faremo ancora più lavoro in palestra e ci concentreremo sui nostri difetti odierni, consci che abbiamo ancora due settimane per affinare i nostri meccanismi”. 

Ufficio Stampa Sanga Milano