L’intervista doppia si fa tripla: la parola a Bottari, Colli e Colella

Torna, dopo le feste, l’appuntamento con l’intervista doppia per conoscere meglio i componenti del Mondo Sanga’s Tigers. Questa settimana parliamo con le ragazze della Serie A2 ma le protagoniste non sono due come al solito, sono 3..come direbbero loro: sto male! Buona lettura, quindi, di quest’intervista tripla che coinvolge Federica Bottari, Gaia Colella e Claudia Colli.

Nome:
F: Federica.
C: Claudia.
G: Gaia.
Soprannome:
F: ne ho diversi..Bott, Botta, Fede.
C: Clod.
G: Gaga.
Studi? Cosa?
F: sì, studio Ingegneria al Politecnico di Milano.
C: sì, frequento il 5º anno di ragioneria.
G: sì, studio Comunicazione d’impresa.
Cosa ti ha portato al Sanga?
F: alla fine del liceo ho deciso di iniziare una nuova avventura lontano da casa e mi sono iscritta al Politecnico di Milano, però non volevo abbandonare la mia passione ed il mio Coach di Taranto si è messo in contatto con il Sanga per farmi giocare qui.
C: dopo il primo anno di esperienza in un campionato senior (A3 a Novara) mi è stata data la possibilità di fare un altro salto di qualità in un campionato difficile come quello di A2 al Sanga Milano: non ci ho pensato un attimo, ho detto subito di sì!
G: donvendomi trasferire a Milano per studiare ho chiesto ad un allenatore di Napoli di aiutarmi a trovare una squadra e lui mi ha subito proposto il Sanga.
Passione extrabasket:
F: non esiste passione più grande del basket, però nel tempo libero mi piace stare in compagnia dei miei amici e passare belle serate con loro!
C: oltre al basket?! Sicuramente ho una passione per la medicina che spero di iniziare a studiare l’anno prossimo all’università.
G: mi piace viaggiare e uscire con gli amici.
Cosa sai fare meglio in campo e in cosa devi migliorare?
F: devo migliorare sicuramente il tiro, per quanto riguarda ciò che so fare meglio secondo me è la difesa.
C: a questa domanda mi viene difficile rispondere perchè vedo sempre il bicchiere mezzo vuoto ma forse un mio pregio è il primo passo sulla penetrazione in 1vs1 che puó mettere in difficoltà l’avversaria; sicuramente devo migliorare su tante cose ma principalmente devo lavorare sulla mia testa per stare sempre concentrata e serena, tutto parte da quella.
G: cosa faccio meglio in campo? supporto morale! Per il resto devo migliorare in tante cose, ad esempio il tiro.
Pregio e difetto in campo delle altre due:
F: di Claudia penso che quando attacca il canestro nessuno può fermarla, canestro assicurato; il suo difetto è la sua insicurezza in partita, deve fidarsi di sè e delle sue potenzialità così come fa in allenamento. Per quanto riguarda Gaia ha una buonissima tecnica e una buona visione di gioco, deve essere solo un po’ più cattiva e poi non ce n’è per nessuno!
C: Fede ha una buona visione di gioco e non abbassa mai la testa quando gioca, mentre di Gaia mi piace il tiro. Difetto di Fede? Che deve ricordarsi di difendere sempre la palla mentre palleggia! Gaia deve essere più decisa quando penetra perchè potrebbe essere devastante!
G: Fede non molla mai, ammiro la sua grinta però a volte è troppo insicura. Claudia se attacca il canestro come sa fare e gioca serena  è inarrestabile ma si abbatte troppo facilmente.
Raccontaci la tua partita più bella:
F: quella più bella è stata la finale dell’anno scorso con la mia squadra di Taranto per salire di serie, dopo una bellissima stagione!
C: di partite belle ne ho giocate veramente tante! Non ne ho una preferita ma ovviamente alcune sono indimenticabili come gli esordi in A3 o A2 o quelle giocate con la maglia della Nazionale per un’amichevole o un torneo. La prima che mi viene in mente è la finale scudetto vinta con Geas: il mio primo scudetto nelle giovanili accompagnato dalla canzone “We are the champions”, avevo i brividi, che emozione! Un’altra partita che ricordo è la mia prima Finale Regionale nel femminile: arrivammo seconde e in 3 partite realizzai 81 punti che mi permisero di entrare a far parte del progetto Azzurrina durato 2 anni.
G: la partita più bella che mi viene in mente l’ho giocata due anni fa contro una squadra di Napoli con cui perdevamo sempre; abbiamo difeso come delle pazze e siamo state tutta la partita in vantaggio e anche se poi l’abbiamo persa agli ultimi secondi aver condotto tutta la gara dimostrando di potercela fare l’ha resa indimenticabile.
Giocatore o giocatrice preferita:
F: il mio giocatore preferito è da sempre Rajon Rondo, troppo forte!
C: Giocatore preferito Stephen Curry per il suo talento sproporzionato mentre giocatrice direi Diana Taurasi e Lisa Leslie, la prima a schiacciare nella Lega.
G: Rajon Rondo e Marija Eric.
Dopo la partita che si fa?
F: beh dipende dal risultato della partita, se si vince si va fuori tutte insieme, se si perde a letto a pensare a tutti gli errori e a cosa migliorare!
C: se si vince cena di squadra e si festeggia; se si perde si va avanti e si pensa alla prossima!
G: dopo la partita pizzata di squadra da Solo Pizza!
Cosa vuoi fare da grande?
F: sicuramente qualcosa di inerente a ciò che studio, vedremo il futuro cosa ci riserva!
C: da grande?! Vorrei essere un medico, in particolare una neurochirurga (non chiedetemi perchè..) e continuare con la pallacanestro.
G: non lo so ancora con precisione ma vorrei lavorare nell’ambito del marketing.
Messaggio alla squadra in vista del derby con Geas:
F: ssstomaleee raga! Ahahah a parte gli scherzi spacchiamo tutto e giochiamo come sappiamo giocare, si deve vincere assolutamente!
C: non dobbiamo mollare, dobbiao giocare come nelle ultime partite, lottando su ogni pallone con testa e cuore. Per essere social, siamo una #bigfamily.. #ssstomaleee!
G: sstomaleeee!
Messaggio ai tifosi in vista del derby:
F: forza ragazzi, siete fondamentali domenica! Carichi come sempre, dobbiamo vincere insieme!
C: a nome di tutti e tutte penso di poterli ringraziare perchè ci seguono ovunque, sono venuti anche in Sardegna a spese proprie solo per passione. Ci danno una carica pazzesca e ci stimolano a fare sempre meglio per non deluderli! Siete illegali!
G: ci sono sempre e ci sostengono ma basta cori contro Napoli per favore!!

Le U19 vincono e convincono al torneo di Crema “Capodanno 2015”

La formazione U19 del Sanga Milano si aggiudica il primo posto al Torneo di Crema “Capodanno 2015”, un triangolare che ha visto partecipare, oltre al Sanga, la compagine di casa del Basket Team Crema e il Milano Basket Stars, che si sono affrontate in partite formate da due tempi da 12 minuti ciascuno.
Il risultato certifica la qualità delle Orange, un gruppo competitivo a cui a volte manca solo la convinzione. Le ragazze hanno capito quanto bel basket possono esprimere e in entrambe le partite hanno giocato in maniera autoritaria, ordinata ed energica: la palla girava velocemente in attacco e si sono visti tanti aiuti difensivi che significano collaborazione e unione di tutte verso l’obiettivo, la vittoria.

L’avversaria del primo incontro è il Basket Stars: il Sanga parte fortissimo e continua ancora meglio, annichilendo le biancorosse, mettendo la sfida sui giusto binario. Il +12 dell’intervallo diventa +24 al termine, frutto di tanti recuperi, transizioni veloci e un’ottima circolazione di palla che permette di trovare tiri facili da sotto o scarichi per un tiro comodo da fuori. In campo si sono finalmente viste nove giocatrici impegnate a trovare sempre la giocata migliore per la squadra.

La seconda partita si svolge in maniera più o meno analoga, con Crema che con tenacia rimane attaccata alla partita più a lungo delle avversarie del primo incontro, ma che alla fine deve arrendersi alla perfetta forma delle Orange di Coach Pinotti.

È stata conquistata una vittoria importante per l’autostima e la convinzione delle ragazze, che dovranno affrontare i prossimi impegni ufficiali con questo spirito e dedizione: solo così sarà molto difficile vincere per le nostre avversarie.

Tutto il SangaMondo fa un grosso in bocca al lupo a Federica Sanna che a causa di un infortunio ha dovuto lasciare il campo in anticipo: Fede ti aspettiamo presto!!
Un ringraziamento va poi alla società di Crema per la bella competizione organizzata.

Sanga Milano – Milano Basket Stars  54 – 33  (27-15)
Sanga Milano – Basket Team Crema  44 – 34  (25-14)
Sanga Milano: Calciano, Falcone, Fusi, Mazzocchi, Sanna, Tafuro, Taverna, Trianti, Valli. Allenatore: Franz Pinotti; assistente: Andrea Piccinelli.

8° Criterium Internazionale Città di Milano

Dal 27 al 29 dicembre il PalaGiordani ospiterà l’ottava edizione del Criterium Internazionale Città di Milano, torneo di basket femminile rivolto alle ragazze delle annate 2000, 2001 e 2002 che ogni anno si conferma un evento importante anche a livello di promozione del basket femminile.
Quest’anno le squadre partecipanti sono sei: oltre alle padrone di casa del Sanga Milano ci saranno Vittuone, Carugate, la svizzere di Riva San Vitale e le spagnole dell’Osona Barcellona, suddivise in due gruppi, Naranja e Negro.
A partire dalle ore 15 di sabato 27 dicembre le sei squadre disputeranno un unico girone all’italiana in modo da potersi affrontare tutte almeno una volta; ogni partita sarà formata da due tempi della durata di 10 minuti ciascuno.
Lunedì mattina (29 dicembre) si svolgeranno le finali per il 5°, il 3° e il 1° posto.
Durante il Criterium sarà possibile usufruire di una vantaggiosa convenzione che la Società ha stipulato con il Ristorante-Pizzeria Da Marco (via Giacosa angolo via Rovereto, a pochi minuti di strada dal PalaGiordani).
Una importante novità è che la mattina di sabato 27 dicembre sarà dedicata, anzichè al consueto Clinic per Allenatori, alla scoperta del Baskin, il Basket Integrato, uno sport che permette integrazione a vari livelli: maschi e femmine, giocatori ‘esperti’ e principianti, normodotati e diversamente abili.
A partire dalle 10 Coach Bob Anzivino terrà una breve lezione per spiegare le principali regole del Baskin e dalle 10.30 alle 13 sarà poi il momento di mettere in pratica la teoria: tutti coloro che vorranno provare a cimentarsi in questo sport potranno scendere in campo a fianco dei ragazzi che compongono la squadra del Sanga Baskin.

Di seguito il programma della Manifestazione.

Sabato 27 dicembre:
ore 10: presentazione del Baskin e delle sue regole;
ore 10.30: partita di dimostrazione/formazione;
ore 15: Vittuone – Carugate;
ore 16: Osona Negro – Riva San Vitale;
ore 17: Sanga Milano – Osona Naranja;
ore 18: Vittuone – Riva San Vitale;
ore 19: Carugate – Sanga Milano;
ore 20: Osona Naranja – Osona Negro.

Domenica 28 dicembre:
ore 09: Sanga Milano – Vittuone;
ore 10: Riva San Vitale – Osona Naranja;
ore 11: Carugate – Osona Negro;
ore 15: Vittuone – Osona Naranja;
ore 16: Carugate – Riva San Vitale;
ore 17: Osona Negro – Sanga Milano;
ore 18: Osona Naranja – Carugate;
ore 19: Sanga Milano – Riva San Vitale;
ore 20: Vittuone – Osona Negro.

Lunedì 29 dicembre:
ore 09: finale 5°/6° posto;
ore 10: finale 3°/4° posto;
ore 11: finale 1°/2° posto;
ore 12.30: premiazione.

Il Ponte Casa d’Aste Sanga Milano riceve la capolista Piramis Torino

Il girone di ritorno per il Ponte Casa d’Aste Sanga Milano inizia subito con una sfida davvero importante. Al PalaGiordani domenica arriva infatti la Piramis Torino che, sino ad ora, è stata sconfitta solo a Sesto San Giovanni dal GEAS, squadra con cui condivide la vetta della classifica. Le piemontesi attraversano un grande momento di forma, tre successi consecutivi, e sono reduci dalla travolgente vittoria ad Alghero trascinate come sempre da Costanza Coen, 14,7 punti e quasi 8 rimbalzi a partita, e dall’americana Brianne O’Rourke, 14,4 punti con il 56% abbondante da due. E’ ancora vivo tra le Orange il ricordo della dura sconfitta della gara di andata, 96-45 il risultato finale con Torino a dominare in area colorata sfruttando anche l’assenza per infortunio di tutto il pacchetto lunghe di coach Franz Pinotti. Sanga che dovrebbe essere al completo in questa occasione anche se è ancora incerta la presenza di Giulia Rossi, il play di Legnano è stata colpita da un virus influenzale che non le ha permesso di allenarsi durante la settimana.
Chi invece sarà presente, proprio rispetto alla sfida di Moncalieri, è il centro Dunja Vujovic che vuole dare la carica alle compagne:” Sappiamo la forza e la qualità del roster di Torino, avremo di fronte una delle due capolista che, tra l’altro, ci ha battuto di 51 punti all’andata. Sono motivazioni forti a cui proveremo a rispondere consce del fatto che dovremo provare ad alzare l’asticella e preparare la partita perfetta per battere una squadra di questa qualità. Il loro pacchetto lunghe è molto solido con Costanza Coen che sta facendo un gran campionato, questa volta però a differenza dell’andata ci saremo sia io che Alessandra Calastri (oltre al rientro di Stefania Guarneri), per provare a limitare la loro superiorità a rimbalzo rispetto alla gara di Moncalieri. Un fattore importante sarà quello rappresentato dal nostro pubblico, la loro carica ed entusiasmo potranno garantirci quella spinta in più decisiva per ribaltare il pronostico ”.
Palla a due domenica alle 18 presso il PalaGiordani di via Cambini 4, arbitreranno i Sig.ri Paolo Benatti di Midolla (MO) e Gian Luigi Giancecchi di San Marino.
La gara verrà trasmessa come sempre da Lombardia SAT, canale 908 del bouquet di SKY, martedì 2 dicembre a partire dalle 19.15. La cronaca sarà affidata a Walter Negroni con il commento tecnico di Giovanni De Rosa, la regia sarà curata da Matteo Arrigoni.

Ufficio Stampa Sanga Milano