MINIBASKET A TUTTA BIRRA

Week end molto intenso con diversi impegni per il nostro minibasket.
Sabato mattina, al Pala Iseo, gli Aquilotti 2007 Trotter guidati da coach Mariangelo e coach Pulvi hanno giocato contro la quotata formazione di Azzurini Niguardesi perdendo la loro prima partita di campionato per 5 tempi a 1.

Nel pomeriggio duplice appuntamento al Trotter: gli Aquilotti 2006(mix frigia + trotter) capitanati per l’occasione da coach Pulvi e coach Ferretti vincono 6 tempi a 0 contro San Pio giocando una delle migliori partite dell’anno.

Subito dopo gli Scoiattoli 2008 Trotter allenati da coach Chiara vincono 4 tempi a 1 contro Azzurri Niguardesi confermando il successo dell’andata.

 
Contemporaneamente in Frigia, coach Mipo e coach Pulvi hanno guidato gli Esordienti competitivo ad un’altra vittoria(10 di fila!!!!) contro Belk Basket School, rimanendo così ancora al comando della classifica.

 

 

 

 

 

Domenica invece al Pala Frigia scende in campo il gruppo di coach Sara Canova che vince una partita difficilissima per 3 tempi a 2 contro Cesate. A fine partita il commento soddisfatto di Sara:”Mix di bimbi per Aqui gialli con cesa frigia e trotter. Inizia la partita con con un lento risveglio ed infatti si perde il primo tempino. Ci si riprende e si  vince il Secondo ed il terzo. Sembra che la partita sia dalla nostra, ma gli avversari(cesate Asd) non demordono e vincono il quarto e pareggiano il quinto sul finale. I Sanga Tigers però rispondono da vere tigri e vincono l’ultimo tempino.

 


A seguire, in frigia, gli esordienti non competitivo con coach Pulvi giocano contro la formazione di Malaspina. Buonissima prestazione di squadra che ci porta a vincere 68 a 13.

 

 

 

Subito dopo  le nostre tigrotte di Frigia giocano una partita spettacolare e piena di emozioni che finisce con un pareggio nonostante anche un tempo supplementare. Molto soddisfatta coach Lorena della prestazione e dei miglioramenti delle sue ragazze

 

Anche il prossimo week end (11/12 febbraio) si prospetta molto ricco di appuntamenti, non ci resta da aspettare e allenarsi duramente per preparare al meglio il prossimo weekend.
Buon divertimento e sempre Forza SANGA!

Intervista doppia a… Lorena Villa e Ivan Lovino.

Questa settimana intervistiamo Lorena Villa e Ivan Lovino, che lavorano insieme allenando i gruppi giovanissimi del settore femminile, dalle Gazzelle alle U13, guidando le bimbe nel passaggio dal minibasket al basket.

Nome:
I: Ivan
L: Lorena

Soprannome:
I: ehm… due o tre! Ma mi nascondo dietro la legge sulla privacy! No va beh, il soprannome storico è ‘Padre’, ormai universale tra le mie conoscenze strette. Ultimamente anche ‘Albero’ tra i miei compagni di squadra… per la limitata mobilità che mi contraddistingue!
L: Petra, è il mio secondo nome ma lo usano i miei figli quando non do loro retta.

Di quali gruppi ti occupi:
I: Vice Coach Gazzelle, Esordienti e U13, tutti gruppi femminili.
L: U13, esordienti, gazzelle e libellule (tutte femminili).

Giochi/hai giocato? Che tipo di giocatore eri o sei?
I: Gioco ancora nei Tigers Milano, gruppo UISP. Sono un lungo vecchio stile, portatore instancabile di blocchi per improbabili pick&roll e mobilità attuale pari a quella di un albero!
L: Ho giocato dai 9 ai 30 anni e smettere mi dispiaciuto tantissimo ma facevo fatica a coniugare basket e figlia piccola. Ho provato a riprendere 2 volte in seguito ma in entrambi i casi mi sono infortunata, quindi ho appeso le scarpe al chiodo! Ho girato quasi tutti i ruoli, tranne forse il 5, ma quello che preferivo ero il play-maker: mi piace mettere ordine e avere il controllo della squadra. Ero una discreta tiratrice dalla distanza e un buon difensore, anche se negli ultimi anni picchiavo un po’ troppo, ma si sa, dove non arrivano le gambe..

Cosa ti ha spinto ad allenare?
I: Da giocatore sono uno che cerca sempre di leggere il gioco, di osservare i movimenti lontano dalla palla e capire quale può essere la mossa vincente. Meglio sfruttare questa lettura anche fuori dal campo!
L: Dopo alcuni anni lontana dal parquet, mia figlia Monica si è iscritta a Minibasket e anche la mia passione si è riaccesa. Non potendo più giocare ho optato per insegnare e ho scoperto che mi piace tantissimo, stare in palestra insieme alle bimbe/ragazzine mi diverte e mi fa stare bene, impedendomi di invecchiare e diventare una musona.

Allenate assieme, come vi suddividete i compiti?
I: Dipende dalla giornata. Di solito Lorena gestisce l’allenamento (nelle spiegazioni è molto più chiara di me). A me piace più concentrarmi sugli errori e sulle cose da correggere delle singole atlete. Ma anche a ruoli invertiti funzioniamo bene!
L: Non abbiamo una suddivisione vera e propria, io mi occupo un po’ più di U13 e delle piccoline e Ivan delle esordienti, soprattutto quando capitano concomitanze. Alleniamo insieme condividendo idee e proponendo esercizi che ci piacciono.

Passione extrabasket:
I: Cinema, sport in generale, musica, cani.
L: Leggere: amo i libri fantasy (lo Hobbit su tutti, ma anche le trilogie di Licia Troisi) e i tutti i libri di autori che scrivono storie particolari, Zafon il mio preferito.
Andare al cinema: adoro i film dei supereroi e in generale i film d’azione, fantascienza e comici, odio invece i polpettoni strappalacrime, non mi piace spendere i soldi per andare a piangere!

Descriviti in tre parole:
I: Impaziente, lavoratore, sognatore.
L: Positiva, solare, chiacchierona.

Descrivi l’altro in tre parole:
I: Gentile, disponibile, sempre sorridente.
L: Tranquillo, disponibile, simpatico.

Il tuo traguardo più grande fino a oggi?
I: Extrabasket la laurea; cestisticamente.. riuscire ad avere il tempo di giocare e divertirmi ancora con la palla a spicchi!
L: I miei tre figli, Michela, Alessandro e Monica, sono la cosa più bella che ho avuto e raggiunto, anche se quando mi chiamano Petra non li sopporto!!

Se potessi rinascere chi vorresti essere:
I: un gatto, per dormire tutto il giorno!!!!
L: J.K.Rowling, scriverei fantasy e avrei un sacco di soldi!!

Citazione preferita:
I: Mi scuso con i lettori ma al momento non me ne viene in mente una!
L: Fare o non fare, non c’è provare (Maestro Yoda – Star Wars).

Salutatevi:
I: CiaoCiao! Buone vacanze di Carnevale!
L: Ciao Ivan!