RISING ORANGE: GIULIA TRIANTI

Coraggio, umiltà, consapevolezza dei propri mezzi e tanta voglia di imparare. Sono queste alcune caratteristiche di Giulia Trianti, ala classe 1997 del Sanga Basket in serie C ma anche valido cambio del Ponte Casa d’Aste in A2, come dimostrato a Carugate nell’ultimo match quando con il risultato ancora in bilico è entrata senza paura e si è resa protagonista di valide giocate difensive oltre ad un gran canestro nel traffico dell’area avversaria. Ai nostri taccuini ci racconta il suo mondo fatto di palla a spicchi.

Da dove nasce la tua passione per il gioco, prime esperienze e contatti con il basket giovanile?

Ho conosciuto il basket quasi per caso a 8 anni. Facevo arti marziali quando due mie compagne di classe mi hanno invitato all’open day del Geas al PalaNat, la palestra della mia scuola; non posso che ringraziarle perché appena ho preso la palla in mano è stato amore e non ho più smesso. Con il Geas ho vinto un titolo regionale Under 14 e lo scudetto Under 15 a Bormio anche se l’esperienza che ricordo di più è la vittoria del torneo di Chalon in Francia.

Poi ho fatto un anno a Basket Stars dove ho ritrovato Ivan Penna e infine sono approdata nella famiglia del Sanga con cui ho vinto due titoli regionali U20 e sono arrivata quarta in Italia.

Come ti trovi in questa esperienza Sanga e anche in A2 con le compagne?

Questa è la mia quarta stagione al Sanga e in questi quattro anni mi sono state date molte opportunità come quella di giocare in A2, di allenarmi con delle giocatrici con molta esperienza e soprattutto di giocare le mie ultime finali nazionali, l’anno scorso, con un gruppo meraviglioso che porterò sempre nel cuore. Mi trovo benissimo sia con lo staff che con le compagne: siamo un gruppo molto unito e da ognuna di loro cerco di imparare il più possibile.

Aspirazioni, obiettivi personali cosa ti aspetti da questa stagione?

Il mio obiettivo principale di questa stagione è salire in B con le mie compagne della C e poi guadagnare sempre più la fiducia di coach Franz Pinotti in serie A e raggiungere i playoff.

La voglia di migliorarsi è tanta, tanto è anche il lavoro da fare ma non mi tiro indietro.

Quanto spazio occupa il basket nella tua vita?

Il basket occupa tantissimo del mio tempo, forse troppo, ma non mi pesa; i miei amici dicono che sono malata ma io non potrei stare meglio. Tra i miei allenamenti, quelli delle bambine Gazzelle in Frigia, dei bambini Under 13 in oratorio, il Baskin e l’università (sono al secondo anno di Scienze della Formazione primaria in Bicocca) il tempo che rimane è veramente poco e mi piace passarlo con amici e famiglia. Insomma non sto mai ferma!

 

MINIBASKET e ISCRIZIONI: GIORNI e ORARI 2017_2018

ORARI MINIBASKET  2017/18

Scuola via Cesalpino 38 (tra MM1 Gorla e via Pontenuovo)

Responsabile Sara Canova, 3480375143

Inizio mercoledì 13 settembre CLICCA QUA PER ISCRIVERTI DIRETTAMENTE  

GIORNI CATEGORIA E ANNATA ORARIO
  Pulcini e Scoiattoli ♂ e ♀

Paperine e Libellule ♂ e ♀

Dalle Alle
Mercoledì 2009-10-11 16:30 17:45
Venerdì 2009-10-11 16:30 17:45
  Aquilotti e Gazzelle ♂ e ♀ Dalle Alle
Mercoledì 2007-08 17:45 19:00
Venerdì 2007-08 17:45 19:00
  Gazzelle e Libellule Dalle Alle
Martedì 2007-08-09-10 16:30 18:00

 

Scuola via Frigia 4 (MM1 Precotto)

Responsabile Maschile Mariapaola Grassi, 3491846883

Responsabile Femminile Lorena Villa, 3402875733

Inizio lunedì 11 settembre CLICCA QUA PER ISCRIVERTI DIRETTAMENTE  

GIORNI CATEGORIA E ANNATA ORARIO
 

Scoiattoli

Dalle Alle
Lunedì 2009-10 16:30 18:00
Giovedì 2009-10 16:30 18:00
  Aquilotti Dalle Alle
Mercoledì 2007-08 16:30 18:00
Venerdì 2007-08 16:30 18:00
  Gazzelle Dalle Alle
Martedì 2007-08 16:30 18:00
  Esordienti Dalle Alle
Martedì 2006 18:00 19:30
Giovedì 2006 18:00 19:30

N.B. gli iscritti alla scuola primaria Mattei verranno accompagnati dall’atrio dell’istituto alla palestra dall’istruttrice previa delega firmata dai genitori.

 

Scuola Mattei, via Mattei 12 (MM1 Precotto)

Responsabili Maschile Chiara Pinotti, 3486941706

Responsabile Femminile Lorena Villa, 3402875733

Inizio lunedì 11 settembre CLICCA QUA PER ISCRIVERTI DIRETTAMENTE  

GIORNI CATEGORIA E ANNATA ORARIO
  Pulcini e Paperine ♂ e ♀ Dalle Alle
Mercoledì 2011 16:30 18:00
  Gazzelle e Libellule Dalle Alle
Giovedì 2007 16:30 18:00
Venerdì 2008-09-10 16:30 18:00

N.B. gli iscritti alla scuola primaria Mattei verranno accompagnati dall’atrio dell’istituto alla palestra dall’istruttrice previa delega firmata dai genitori.

 

Palestra Parco Trotter (MM1 Rovereto, tra via Giacosa e via Padova)

Responsabili Maschile Mariangelo Maiocchi, 3495210326 e Luca Pulvirenti, 3347357006

Responsabile Femminile

Inizio lunedì 11 settembre CLICCA QUA PER ISCRIVERTI DIRETTAMENTE  

GIORNI CATEGORIA E ANNATA ORARIO
  Libellule e Gazzelle Dalle Alle
Lunedì 2007-08-09-10 18:45 20:00
Giovedì 2007-08-09-10 18:00 19:00
  Pulcini e Paperine ♂ e ♀ Dalle Alle
Martedì 2011-2012 16:50 17:50
Venerdì 2012-13 16:50 17:50
  Scoiattoli e Libellule ♂ e ♀ Dalle Alle
Martedì 2009-10 17:50 19:00
Venerdì 2009-10-11 17:50 19:00
  Aquilotti Dalle Alle
Martedì 2007-08 19:00 20:10
Venerdì 2007-08 19:00 20:10
  MiniBaskin ♂ e ♀

(disabili e normodotati)

Dalle Alle
Sabato 2005-06-07-08-09 14:00 15:00

 

Ex scuola Rinaldi (via Pontano 43, tra piazza del Governo Provv. e via Padova)

Responsabili Mariangelo Maiocchi, 3495210326 e Luca Pulvirenti, 3347357006

Inizio lunedì 18 settembre CLICCA QUA PER ISCRIVERTI DIRETTAMENTE  

GIORNI CATEGORIA E ANNATA ORARIO
  Aquilotti Dalle Alle
Lunedì 2008 (ammessi 2009) 17:30 18:45
Giovedì 2008 (ammessi 2009) 17:30 18:45
  Aquilotti Dalle Alle
Giovedì 2007 18:45 20:00

 

Istituto San Giuseppe (via S.G.B. De la Salle tra via Pontenuovo e via Palmanova)

Responsabile Raffaele Gennaro, 3804378907

Inizio martedì 19 settembre questo link è solo per gli ISCRITTI SCUOLA SAN GIUSEPPE 

GIORNI CATEGORIA E ANNATA ORARIO
  Pulcini e Paperine ♂ e ♀ Dalle Alle
Sabato 2012-13 11:00 12:00
  Scoiattoli e Libellule ♂ e ♀ Dalle Alle
Martedì 2009-10-11 16:30 17:45
Giovedì 2009-10-11 16:00 17:15
  Aquilotti e Gazzelle ♂ e ♀ Dalle Alle
Martedì 2007-08 17:45 19:00
Giovedì 2007-08 17:15 18:30

 

Scuola Tito Speri, ingresso via Sacchini 34 (MM1 Loreto)

Responsabile Chiara Pinotti, 3486941706

Inizio lunedì 18 settembre CLICCA QUA PER ISCRIVERTI DIRETTAMENTE  

GIORNI CATEGORIA E ANNATA ORARIO
  Scoiattoli e Libellule ♂ e ♀ Dalle Alle
Lunedì 2009-10-11 16:45 18:00
Giovedì 2009-10-11 16:45 18:00

 

N.B. gli iscritti alla scuola primaria Tito Speri verranno accompagnati dall’atrio dell’istituto alla palestra dall’istruttrice previa delega firmata dai genitori.

 

Scuola Gianni Rodari, ingresso via Bottelli 3 (Piazza Greco)

Responsabile Raffaele Gennaro, 3804378907

Inizio lunedì 18 settembre  CLICCA QUA PER ISCRIVERTI DIRETTAMENTE 

GIORNI CATEGORIA E ANNATA ORARIO
  Scoiattoli e Aquilotti ♂ e ♀ Dalle Alle
Lunedì 2007-08-09-10-11 16:45 18:00

 

N.B. gli iscritti alla scuola primaria Rodari verranno accompagnati dall’atrio dell’istituto alla palestra dall’istruttore previa delega firmata dai genitori.

San Gabriele Milono serie A2 F: Il Ponte Casa d’Aste con le spalle al muro, stasera al PalaIseo gara 2 dei quarti contro Crema, coach Franz Pinotti crede nell’impresa

“Io credo in questo Sanga gruppo e sono convinto che stasera faremo un’impresa”. Parole da condottiero quelle pronunciate a poche ore dalla palla due del return match dei quarti di finale playoff da Franz Pinotti

coach del Ponte Casa d’Aste Milano che oggi è con le spalle al muro contro la TecMar Crema. Già perché stasera il team neroarancio può  e deve solo vincere per tenere aperta la serie e non finire qui la stagione. “Oggi scenderemo in campo per vendere cara la pelle. Abbiamo fame di vincere finalmente contro Crema. Daremo l’anima e anche di più per pareggiare la serie e tornare domenica 30 a Crema”. Franz è carico come una molla e spera che lo siano anche le sue tigrotte: “Domenica scorsa in gara 1 abbiamo perso troppi palloni banalmente e avuto poco da Maffenini, Pozzecco e dalla panchina che ci deve dare di più sia in attacco che in difesa. Crema è un’ottima squadra con un ottimo allenatore come Luca Visconti ma io continuo a credere che il Sanga giochi meglio e che abbia tutte le carte in regola per ribaltare la serie e passare il turno. Dobbiamo però essere concentrati e determinati per tutti 40’ e non solo a tratti o in avvio di gara come è sempre capitato nelle tre precedenti gare con Crema, tutte perse.. fino ad oggi. Sono certo che se Maffenini&compagne lo vogliono e ci credono oggi possiamo fare l’impresa. Io ci credo!!”. Pinotti per questo chiama a raccolta anche tutta la sua trubù orange:

“Carissimo popolo in orange, abbiamo bisogno del tuo sostegno questa sera per ribaltare il pronostico che ci vede sotto 0-1 con Crema.
NON POSSIAMO E NON VOGLIAMO PERDERE QUESTA PARTITA, perché significherebbe terminare il campionato. Mentre noi vogliamo continuare a giocarlo. Vogliamo la sesta giocatrice in campo: LE NOSTRE SANGA FAMIGLIE E TUTTE LE RAGAZZE E I BAMBINI DEL SANGA A TIFARE E SOSTENERE LE NOSTRE GRANDONE:
Abbiamo bisogno di Voi”. Palla a due stasera al PalaIseo ore 20.30. L’eventuale gara 3 è prevista per doemnica 30 a Crema ore 18.

La vincente sfiderà in semifinale Vicenza che ha già eliminato Alpo Verona con un secco 2-0.

San Gabriele Milano serie A2 F: il Ponte Casa d’Aste Tramo doma Carugate e conquista una vittoria con il sorriso che la lancia al terzo posto

Nel giorno della festa del Papà e della presentazione ufficiale del nuovo sponsor Vitaldent con  tanto di mascotte ufficiale, il Ponte Casa D’Aste Tramo Milano domenica ha conquistato una vittoria con il sorriso che la lancia al terzo posto in classifica quando mancano solo 4 giornate al termine della regular season. Le neroarancioni di coach Franz Pinotti sapendo del ko di Orvieto a Cagliari non si sono fatte sfuggire l’occasione e hanno sfruttato a dovere il turno casalingo domando alla distanza un buon Castel Carugate per 64-49.

Nonostante l’assenza dell’arrembante Roberta Martelliano tenuta a riposo precauzionale, il Sanga è partito subito bene gestendo una decina di punti di vantaggio senza però trovare l’allungo decisivo nella prima parte. Così chiuso all’intervallo sul 32-22 al rietro in campo Carugate ci ha provato e punto su punto ha recuperato completamente lo svantaggio pareggiando al 25’. A quel punto è stata però capitan Giulia Maffenini

a suonare la carica e a riportare avanti le tigri milanesi che hanno chiuso alla terza frazione sul 43-38. Nell’ultimo quarto la gara è stata dominata dalle padroni di casa trascinate dal fosforo di Federica Pozzecco

e le incursioni di Sara Canova. Alla fine ben cinque tigrotte in doppia cifra e festa grande in campo con le giocatrici e staff che hanno potuto festeggiare con i bimbi del minibasket Sanga e con il nuovo sponsor Vitaldent aspettando lo scontro diretto per il terzo posto in programma domenica prossima ad Orvieto.  Visibilmente soddisfatto a fine gara coach Franz Pinotti: “Si perché per noi questa è una vittoria importante che ci riporta al terzo posto. Sapevamo che non sarebbe stato facile perchè ci aspettavamo un Carugate in salute avendo recuperato tutte le sue giocatrici e infatti ha giocato una buona gara soprattutto le nostre ex Albano e Colli e ovviamente Correl che è sempre una signora giocatrice. Sapevamo anche che avrebbero giocato tanto a zona ma ci siamo preparati bene e non è la zona che può fermare questo Sanga. Scherzi a parte abbiamo avuto il nostro solito calo, questa volta a metà della terza frazione, ma sinceramente non ho mai temuto di non vincere la partita. E’ bastato infatti rimetterci un pò a posto e ritrovare gli equilibri e poi abbiamo ripreso in mano la gara come piace a noi difendendo forte e correndo. Trascinati dalla nostra capitana Maffenini (doppia doppia così come per la guerriera Stefania Guarneri ) super non solo per i punti segnati ma anche per i tanti rimbalzi conquistati volando al ferro, gli ultimi 10’ sono stati senza storia e abbiamo vinto con merito. Ora ci attendono le ultime  4 gare regolari: domenica a Orvieto sarà uno snodo cruciale per il nostro futuro e i nostri playoff, poi in casa con Alghero quindi traferta a Castelnuovo mai semplice per poi chiudere in casa con Empoli. Due settimane fa eravamo quinti, settimana scorsa quarti ora siamo terzi, chissà in futuro dove saremo…”

Questo il tabellino di Ponte Casa D’Aste Milano – Castel Carugate 64 – 49 (16-8, 32-22, 43-38)
IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Bottari 2, Novati, Pozzecco 12, Rossini 2, Guarneri 11, Martelliano ne, Canova 10, Maffenini 15, Giulietti , Vente 12. All. Pinotti Ugo Franz.
CASTEL CARUGATE: Zucchetti , Denti ne, Beretta 10, Correal 8, Diotti, Picco 1, Colli 8 , Rossi 4 , Beccaria 2, Albano 13, Polato , Scarsi 3, All. Re Paolo.
ARBITRI:Laura Pallaoro, Corrado Isimbaldi.

Risultati A2 Femminile – Girone A –
9° turno di ritorno: Surgical Virtus Cagliari-Ceprini Costruzioni Orvieto 68-58, Cus Cagliari-B&P Autoricambi Costa Masnaga 48-70, S.Salvatore Selargius-Tec-Mar Crema 70-73 dts, Mercede Alghero-EcoProgram Castelnuovo Scrivia 52-63, Alperia Itas Bolzano-Scotti Use Rosa Empoli 54-57, Fassi Albino-Geas Sesto San Giovanni 27-74, Il Ponte Casa D’Aste Milano-Castel Carugate 64-49.

CLASSIFICA: Geas Sesto 40; Scotti Use Rosa Empoli 38; Il Ponte Casa D’Aste Milano, Ceprini Costruzioni Orvieto 32; Tec-Mar Crema 30; B&P Autoricambi Costa Masnaga 28; EcoProgram Castelnuovo Scrivia 26; Fassi Albino 18; S.Salvatore Selargius, Surgical Virtus Cagliari 16; Castel Carugate 12; Alperia Itas Bolzano 10; Cus Cagliari 8; Mercede Alghero 2.

Così il prossimo turno: sabato 25 Castelnuovo-Selargius, Alghero-Virtus Cagliari, Carugate-Albino, Empoli-Geas; domenica 26 Crema-Cus Cagliari, Orvieto-Milano (ore 18), Costa Masnaga-Bolzano.

San Gabriele Milano Under20 Elite F: le tigri domano Biassono sulla sirena, si laureano bis campioni lombarde e volano a Roseto per le finali tricolori di Pasqua

Il San Gabriele Milano è per il secondo anno di fila campione lombardo Under20 femminile. Un traguardo prestigioso quello realizzato dalle tigrotte neroarancioni che hanno allungato la loro incredibile striscia vincente stagionale a ben 19 vittorie consecutive le ultime messe a segno proprio durante queste attesissime Final Four regionali che sono andate in scena al PalaIseo di Milano il 7 e 8 marzo. Una due giorni ricca di emozioni che non ha tradito le attese dei tanti tifosi e appassionati accorsi per vedere le quattro migliori formazioni lombarde di categoria.  Una due giorni che si è aperta subito nel segno del brivido con la prima semifinale di mercoledì che ha visto il successo in rimonta e al fotofinish di Biassono su Varese per 51-50. A seguire le tigrotte del Sanga erano attese dalla sfida contro il Castel Carugate. Una sfida che ha visto le ospiti controbattere e tenere testa nella prima parte alle detentrici del titolo che solo nella seconda frazione hanno preso in mano la gara chiudendo all’intervallo avanti di 13 (37-24). Carugate però ha avuto il merito di restare in partita e provare a riaprirla tornando a -10 al 30’ (50-40). Negli ultimi 10’ però le tigri di casa hanno sferrato la zampata decisiva chiudendo sul 64-48 che ha aperto loro le porte della finalissima. Proprio nel giorno della festa della donna sono quindi andate in scena in un PalaIseo esaurito le due attese finali. Un’emozione unica la sfida per il 3° -4° posto con un alternarsi di vantaggi e controsorpassi tra Varese e Carugate tanto che il verdetto finale è stato rimandato all’overtime dove sono regnati equilibrio e brividi fino agli ultimi secondi quando la squadra varesina di coach Lilly Ferri ha trovato il guizzo vincente che le ha regalato il podio e il passaggio diretto all’interzona del 20-21-22 marzo. Carugate invece quarta classificata lunedì 13 dovrà spareggiare contro Trieste per accedere ai gironi interzonali. Dopo le premiazioni di Varese e Carugate tutta l’attenzione si è spostata sull’attesa finalissima tra Sanga

e Biassono (formazione allestita in collaborazione con il Geas Sesto), una contro l’altra le due migliori squadre prime classificate nei rispettivi gironi: in palio non solo il titolo lombardo ma anche il passaggio diretto alle finali tricolori di Roseto a Pasqua. Un doppio obiettivo che ha reso la finale ancora più avvincente e tesa. Tensione che ha probabilmente bloccato il Sanga Milano partito contratto e troppo macchinoso tanto che Biassono ne ha approfittato per scappare via anche a + 8 grazie al trio Pusca-Ceccato-De Ponti. Sanga troppo brutto per essere vero ma che già nella seconda frazione ha iniziato a carburare scrollandosi pressione e tensione ma alzando l’intensità in difesa. Una trasformazione che ha prodotto anche un graduale recupero coronato con il sorpasso all’intevallo (38-36). Un vantaggio minimo condizionato anche dal problema falli soprattutto in cabina di regia con entrambi i play di casa Rossini e Giulietti in difficoltà. Una difficoltà evidente anche al rientro in campo quando Biassono ha ancora una volta iniziato meglio riportandosi avanti trascinato da Bonomi e l’immarcabile Pusca. In casa Sanga allora a suonare la carica ci hanno pensato l’ultima arrivata Susanna Toffali, in prestito da Alpo, e la compagna in azzurro Paola Novati

che con i loro punti hanno propiziato l’aggancio al 30’ (57-57) e di fatto aperto una nuova partita. Gli ultimi 10’ sono stati infatti palpitanti caratterizzati da vantaggi alterni, anche senza esclusione di colpi che hanno portato all’uscita per falli di molte protagoniste: da una parte Giulietti e Trianti hanno raggiunto Rossini out dal 25’, dall’altra Maniero e Bonomi. Si è arrivati così punto a punto al rush finale non adatto ai deboli di cuore: nell’ultimo minuto infatti Biassono trova il guizzo che la porta a +3 a 40” dalla fine.

Timeout Sanga che tenta il tutto per tutto: mentre Biassono fa 2/4 ai liberi, prima con Zighini acrobaticamente riduce lo svantaggio e poi con Perini in penetrazione impatta sul 65-65 a 16” dalla sirena. Tutto da rifare, tutto ancora aperto e time out Biassono. Rimessa e ultimo possesso ospite vissuo tra fiati sospesi e tensione a mille in tutto il PalaIseo: Sanga decide di difendere alla morte, Ceccato prova la bomba per il titolo che viene però respinta dal ferro. Rimbalzo catturato dal funambolo Zinghini che a 3” dalla fine lancia subito

un’elettrica Toffali che scappa via e a 1” decide di arrestarsi ai 9 metri per tirare la tripla della vita…canestro impossibile…che vale partita, titolo lombardo e finale nazionale. “Io ci ho provato, ho tirato per segnare perché ci credevo…per fortuna è andata bene”. Questo il commento a fine gara della sorridente mvp di queste finali che poi è stata sommersa dall’abbraccio di tutto il Sanga a centro campo.

Sanga in trionfo e poi premiato a dalla neo vicepresidente della Fip Mara Invernizzi che ha consegnato il trofeo a capitan Giulia Trianti. Una vittoria da film, indimenticabile che vale tantissimo per tutto il club nero arancione come ammette coach Andrea Piccinelli: “Innanzitutto però voglio fare i complimenti sinceri ai nostri avversari. Non c’è grande vittoria senza grandi avversari: prima a Carugate che ci ha tenuto testa con onore in semifinale e soprattutto a Biassono che ha giocato una grande finalissima e avrebbe meritato quanto noi il successo. So quanto fa male perdere in questo modo e quindi auguro alle ragazze di Biassono di ritrovarci a Roseto. So però anche cosa significa vincere in questo modo.. basta vedere la felicità negli occhi delle mie ragazze, una felicità attesa un anno che volevamo vivere dopo la beffa dell’interzona scorso. Una gioia che le ripaga del lavoro di due anni e le premia per una stagione fin ad ora giocata da protagoniste.. e il bello sta per arrivare. Sono sincero non abbiamo disputato delle grandi finali a livello di gioco perchè la pressione della posta in palio e il dover vincere ci ha forse bloccato mentalmente. Non nelle migliori condizioni però le ragazze non hanno mai mollato e ci hanno sempre creduto. Anche in finale quando con grandi problemi in cabina di regia siamo riusciti a restare in partita, tutte hanno dato qualcosa e portato energia alla causa. Il finale? Alla vigilia avevo chiesto alle ragazze di sognare questa vittoria…forse qualcuna mi ha preso alla lettera e ha scritto il copione di un nuovo film hollywoodiano.. nell’ultimo minuto sotto di 3 ho chiesto di continuare a crederci e di continuare ad attaccare anche in difesa.. il dio dei canestri ci ha dato una mano e Susy Toffali ha fatto il resto realizzando la tripla miracolosa. Una vittoria che resterà per sempre nei nostri cuori. Perché è stata la vittoria di tutti, ragazze in primis ma anche società e staff.

Prezioso il contributo del nostro osteopata Alessandro Maniero che ha rimesso in piedi a tempo di record giocatrici come Zinghini che sembravano out. Fondamentale “Raffo” Raffaele Gennaro il nostro preparatore con Daniele Gromero duo special senza dimenticare super Franz Pinotti e gli altri tecnici Maurizio Mazzetto e Nik Zappetti così come i nostri dirigenti non solo accompagnatori dall’amico Claudio Giulietti ad Andrea Rossini e Carlo Ferrario. Sì la vittoria è di tutti loro. Personalmente ho conquistato tante finali con Comense, Biassono e  anche in Svizzera ma sono sincero questa con il Sanga ha un sapore speciale… per citare gli U2.. Unforgettable Fire.. Ora andiama a Roseto .. per contiuare il nostro cammino e il nostro sogno….”.

 

Il tabellino di Sanga-Carugate 64-48 (17-14, 37-24, 50-40. Toffali 8, Michelini, Novati 7, Rossini 17, Zinghini, Perini 5, Giulietti 8, Taverna 2, Trianti 11, Galiano 6, Stilo e Ferrazzi ne. All Piccinelli).

Il tabellino della finalissima Sanga-Biassono  68-65 (15-21, 38-36, 57-57. Sanga: Toffali 16, Novati 13, Rossini 5, Perini 2, Zinghini 8, Giulietti 6, Taverna, Trianti 7, Ferrazzi ne, Picarelli 3, Galiano 8, Stilo ne. All Piccinelli. Vice: Pinotti.

Biassono:  Ceccato 10, Zuccoli 6, Maniero, De Ponti 10, Mistò 9, Bonomi 7, Pusca 22, Oggioni, Molteni, Grassia 1. All. Gualtieri. Vice Gargantini-Beretta.

San Gabriele Milano eventi: che successone al PalaIseo la tappa in rosa di Armani Junior Program con la serie A del Sanga e i campioni dell’EA7 Olimpia Milano Miroslav Raduljica e Milan Mačvan.

La terza tappa dell’Armani Junior Program, la prima tutta in rosa in Italia, ha fatto centro al PalaIseo. Già perché quello andato in scena sul parquet milanese lunedì pomeriggio dalle ore 17 alle 19 è stato l’evento dell’anno ben organizzato in collaborazione tra l’Olimpia Milano e il San Gabriele Milano che hanno deciso di coinvolgere tutti i centri  minibasket al femminile del territorio. E all’invito hanno risposto in tantissime: oltre 300 infatti le baby campioncine  che sono arrivate al PalaIseo con le rispettive divise di gioco in rappresentanza di molte società della zona

: dalle neroarancio padroni di casa del Sanga alle biancorosse del Geas Sesto, dalle azzurre di Corsico alle gialle canarine del Mojazza, dalle biancoblù dal Castel Carugate alle orange dell’Ardor, dalle reds del Milano Basket Stars alle pari età del Giussano e molte altre ancora accompagnate dai loro istruttori ma anche da tantissimi genitori tifosi che hanno poi seguito la manifestazione divertendosi sulle tribune. Dalle ore 17 tutte le giovani cestiste si sono così esibite insieme sul campo con il pallone in mano tra divertenti gimkane, percorsi e gare affiancate per l’occasione anche dalle giocatrici di casa del Ponte Casa d’Aste San Gabriele Milano di serie A2 fino all’ingresso sul parquet dei due grandi ospiti d’eccezione: i campioni della squadra tricolore in carica di serie A maschile, l’EA7 Olimpia Milano Miroslav Raduljica e Milan Mačvan.

Al loro ingresso sono stati accolti da un calorosissimo e variopinto benvenuto con tutti i minicestisti a bordo campo per dare il cinque ai due campionissimi che hanno fatto prima il giro del campo e poi giocato con loro: ”Per noi – hanno detto Miroslav e Milan – è un grande piacere essere qui con voi e soprattutto divertirci con voi giocando tutti insieme sul un campo di basket. E’ davvero una bella emozione stare qui  con voi”. Alla fine Miroslav e Milan hanno firmato autografi e magliette oltre a concedersi alle tante foto di rito e agli immancabili selfie

con tutte le ragazze e le società presenti. Anche grazie a loro il primo Armani Junior Program in rosa voluto in collaborazione con San Gabriele Milano ha davvero fatto… canestro!!!

 

 

San Gabriele Milano serie A2 F: Il Ponte Casa d’Aste doma alla distanza anche Selargius e si prepara per il derby in casa della capolista Geas

Sanga Selargius w

Sanga Milano avanti tutta. Terzo successo consecutivo per il Ponte Casa d’Aste che mantiene l’imbattibiltà nel girone di ritorno domando alla distanza anche un avversario scorbutico come il San Salvatore Selargius e confermandosi così al terzo posto nel girone A in coabitazione con Orvieto. Partita non facile quella giocata sabato scorso al PalaIseo ma del resto coach Franz Pinotti aveva avvisato le sue alla vigilia ed infatti Selargius sì è confermato rivale ostico anche in campo. Sarde che sono partite meglio chiudendo avanti la prima frazione grazie alle iniziative dell’esperta Arioli e soprattutto della giovane lunga Gagliano vera protagonista del match.

sanga selargius partitaPiano piano però le tigrotte milanesi hanno carburato, sono entrate in partita e nonostante le troppe palle perse nella prima parte di gara, si sono rimesse in carreggiata trascinate dalla capitana Giulia Maffenini Sanga Super Maffesorpassando all’intervallo sul 27-24. Dopo la pausa lunga Milano è riuscita a tenere sempre la testa avanti senza però mai trovare l’allungo importante merito del team ospite capace di rimanere in partita al 30’ sul 40-35. Solo nell’ultima frazione il Sanga sospinto dai numeri di super Maffenini, ben assistita sotto le plance da un’ottima Stefania Guarneristefania-guarneri-300, ha trovato il break vincente toccando il  + 10 che ha di fatto chiuso la pratica poi archiviata con il definitivo 58-50 festeggiato a fine gara dalle giocatrici e staff con tutti i baby cestisti del Sanga Tigers minibasket accorsi numerosi sulle tribune per tifare il Ponte Casa d’Aste.

Sanga selargoius minibasketSoddisfatto per la cornice e per la vittoria coach Fraz Pinotti: “Innanzitutto voglio ringraziare tutti i nostri mini cestisti e i loro genitori accorsi numerosi per tifare la nostra serie A. E’ stato un bellissimo spettacolo nello spettacolo perché per me la partita della serie A deve essere sempre una festa. Per quanto riguarda la gara si è rivelata come avevo previsto molto dura come lo era stato anche all’andata perché Selargius è un’ottima squadra con stelle quali Ljubenovic e Arioli. Inoltre sabato è stata grande protagonista la lunga Gagliano una giovane molto brava che ci ha creato un pò di problemi. Per la verità noi siamo partiti al rallentatore forse ci siamo adagiati un po’ sugli allori come avevo visto anche durante la settimana. All’inizio ci hanno condizionato anche i tanti falli a noi sanzionati ma poi siamo cresciuti e abbiamo portato a casa una vittoria importante. Tutto sommato sono abbastanza soddisfatto e vorrei segnalare le prestazioni della nostra capitana Maffenini che non stava bene essendo reduce da una settimana di influenza. Con lei protagonista Guarneri ancora una volta un colosso ma non scopriamo nulla di nuovo visto che sta giocando una grande stagione e infine menzione speciale per la giovane Giulia Trianti giulia-trianti-300

che quando è entrata ìin campo è stata utilissima e ha bloccato Gagliano”. Ora tutta l’attenzione del Sanga mondo è rivolta al big match di sabato prossimo: il superderby in casa della capolista Geas Sesto (ore 20.30): “Le partite con Geas – ammette Pinotti – sono sempre belle e intense, delle vere finali. Noi ci proveremo a fare il colpo anche se sembra che Geas non muoia mai quest’anno. Speriamo di riuscirci sabato prossimo intanto ci prepareremo al meglio per quella che sono sicuro sarà come sempre una grande partita”.

Sanga selargius saluto finale
Il tabellino finale de Il Ponte Casa D’Aste Milano – S.Salvatore Selargius 58 – 50 (10-12, 27-24, 40-35).
IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Bottari ne , Novati 2, Pozzecco 9, Rossini 3, Guarneri 8, Martelliano 3, Canova 5, Maffenini 20, Giulietti ne, Vente 8, Trianti, Galiano. All. Pinotti.
S.SALVATORE SELARGIUS: Arioli 10, Ljubenovic 12, De Pasquale, Lussu 2, Mura, Palmas ne, Russo 6 , Gagliano 20, Lai ne, Laccorte. All. Staico
ARBITRI:Valeria Lanciotti, Francesca Di Pinto.

Tutti i risultati del 3° turno ritorno: Surgical Virtus Cagliari-Geas Sesto San Giovanni 61-68, Il Ponte Casa D’Aste Milano-S.Salvatore Selargius 58-50, EcoProgram Castelnuovo S.-Alperia Itas Bolzano 54-49, Castel Carugate-Tec-Mar Crema 46-71, Mercede Alghero-Scotti Use Rosa Empoli 59-75,  Fassi Albino-Cus Cagliari 66-39, Ceprini Costruzioni Orvieto-B&P Autoricambi Costa Masnaga 78-63.

CLASSIFICA:
Geas Sesto San Giovanni 30; Scotti Use Rosa Empoli 26; Il Ponte Casa D’Aste Milano, Ceprini Costruzioni Orvieto 24; Tec-Mar Crema 22; B&P Autoricambi Costa Masnaga, EcoProgram Castelnuovo Scrivia 20; Fassi Albino, S.Salvatore Selargius 14; Surgical Virtus Cagliari 12, Castel Carugate, Alperia Itas Bolzano 6; Cus Cagliari 4; Mercede Alghero 2.

Così il prossimo turno: venerdì 3 Cus Cagliari-Orvieto; sabato 4 Bolzano-Alghero, Selargius-Albino, Geas-Milano, Empoli-Carugate, Costa Masnaga-Virtus Cagliari; domenica 5 Crema-Castelnuovo.

San Gabriele Milano serie A2 F: Il Ponte Casa d’Aste sabato alle 17 ospita il San Salvatore Selargius per continuare la sua scalata

Sanga Selargius copertina

Sulla scia delle due belle vittorie ottenute contro Costa Masnaga e Cus Cagliari, il Ponte Casa d’Aste Milano si prepara a tornare in campo per il 3° turno del girone di ritorno del campionato di serie A2 femminile ospitando sabato nell’inusuale orario delle 17 al PalaIseo il San Salvatore Selargius. Una sfida importante per le tigri neroarancio decise a proseguire il loro buon momento e provare a scalare ancora di più la classifica che le vede ora al terzo posto in coabitazione con Orvieto.  Di fronte però capitan Giulia Maffenini e compagne si troveranno un avversario ostico in piena corsa playoff come il team sardo giallonero ben diretto da coach Fabrizio Staico. Selargius 2016-17All’andata sull’isola Milano s’impose 52-56 al termine di una bella gara, ben giocata e condotta fin dall’inizio per poi resistere alla rimonta delle giallonere padroni di casa.

Sanga Selargius tabelloneEcco perché alla vigilia del return match chi non stacca mai le mani dal manubrio e vuole evitare cali di concentrazione è il coach neroarancio Franz Pinotti: “E’ vero voglio che la squadra sia sempre sul pezzo. Stiamo attraversando un buon momento e le ragazze stanno crescendo sotto tutti i punti di vista ma dobbiamo e vogliamo rimanere concentrati perché anche sabato ci attende una sfida delicata e ricca d’insidie contro un avversario agguerrito che ha tante ottime giocatrici. A cominciare dalle due stelle di Selargius che sono l’ala forte Ljubenovic che ben conosciamo e assicura punti sia nel pitturato che sul perimetro così come l’esterna Arioli che viene da un buon periodo  e garantisce esperienza e qualità. Oltre a loro occhio alla velocissima regista Lussu vero metronomo del team sardo, come alle guardie De Pasquale e Russo mentre sotto le plance si sta ben comportando la giovane lunga Gagliano. Da parte nostra ci siamo preparati bene in settimana e sappiamo che se giochiamo con la nostra solita feroce determinazione possiamo battere chiunque. In più penso che la nostra panchina potrebbe rivelarsi un’arma decisiva. Ripeto però restiamo sempre sul pezzo!”. Sanga Pinotti festeggia

Da segnalare una bella iniziativa a cornice dell’evento: i baby cestisti dei centri minibaket del Sanga sono invitati già alle ore 16.30 ad assistere alla partita di serie A2 gratuitamente accompagnati dai loro genitori (per lor ingresso ad 1 euro) per poi scendere in campo nell’intervallo del match per partecipare ad un divertente minitorneo.

Così il cartellone completo del prossimo turno del girone A di A2: sabato 28 ore 17 Milano-Selargius, Castelnuovo-Bolzano, Virtus Cagliari-Geas, Carugate-Crema, Alghero-Empoli, Albino-Cus Cagliari; domenica 29 Orvieto-Costa Masnaga.

sanga-carugate-saluto-finale

CLASSIFICA: Geas Sesto San Giovanni 28; Scotti Use Rosa Empoli 24; Il Ponte Casa D’Aste Milano , Ceprini Costruzioni Orvieto  22; B&P Autoricambi Costa Masnaga, Tec-Mar Crema 20; EcoProgram Castelnuovo Scrivia 18; S.Salvatore Selargius 14; Fassi Albino, Surgical Virtus Cagliari 12; Castel Carugate, Alperia Itas Bolzano 6; C.U.S. Cagliari 4; Mercede Alghero 2.

San Gabriele Milano Under16 Elite F: le tigrotte a due facce, giocano alla pari per metà gara poi si perdono e perdono con l’Excelsior Bergamo

sanga-u16-a-crema-ufficiale

Partita dai due volti per le Under16 Elite del San Gabriele Milano quella giocata giovedì sera in via Frigia per l’anticipo del 2° turno di ritorno del campionato lombardo. Contro la quotata Excelsior Bergamo ben allenata da Monica Stazzonelli, le neroarancio partono bene e rispondono colpo su colpo alle avversarie. La gara così si mantiene bella e in equilibrio nel primo quarto e anche nella seconda frazione quando solo nel finale le bergamasche trovano il mini allungo che fissa il 22-27 al riposo lungo. Purtroppo i troppi falli commessi e le molte ingenuità offensive nella seconda parte di gara si rivelano sanguinose per Milano tanto da regalare un altro importante allungo alle ospiti che ringraziano per volare al + 15 al 30’. Nell’ultima frazione il Sanga prova l’ultimo sforzo per riaprire la gara ma arriva fino al -12 poi complice l’infortunio ad Amato, l’uscita per falli di ben 4 giocatrici del quintetto e una miriade di palloni gettati alle ortiche, il passivo si dilata fino al 49-75 che forse è eccessivo per quanto visto in campo. “E’ vero – commenta coach Andrea Piccinelli – il risultato finale non rende giustizia alla gara vista ma Bergamo ha meritato di vincere perché ha saputo giocare con continuità per tutti i 40’ approfittando di tutte le nostre disattenzioni e dei troppi errori commessi. Ad un certo punto sembrava di vedere una squadra under15 giocare contro una squadra under17.  Purtroppo dopo una fase di crescita e benagurante siamo tornati indietro di due mesi: per noi questa partita rappresentava l’occasione per fare un ulteriore passo avanti ed invece ne abbiamo fatti due indietro. Mi dispiace  molto più per l’atteggiamento che per il risultato in se. Perdere ci può stare ma mollare così alle prime difficoltà non lo accetto. E pensare che avevamo iniziato bene la gara come l’avevamo preparata chiudendo la difesa e togliendo le principali armi di Bergamo poi però ci siamo gradualmente sciolti e molte ragazze sono uscite dalla gara. Paghiamo come sempre gli stessi errori: probabilmente non sono riuscito a farmi capire dalla squadra che si allena bene ma poco.  Forse ho preteso troppo da un grupoo che non è ancora pronto ad alzare l’asticella. Rimbocchiamoci le maniche e alleniamoci di più solo così si può migliorare e crescere sotto tutti i punti di vista ma soprattutto insieme”. Le Under16 del Sanga torneranno in campo domenica 29 gennaio nella trasferta contro  il Brixia Brescia.

Il tabellino di San Gabriele Milano-Excelsior Bergamo 49-75 (10-14, 22-27, 38-53)

Sanga: Celle, Valli 10, Memoli, Taverna 7, Delihasanovic 4, Matteucci 13, Di Marino 2, Serpellini 6, Camponovo, Amato 5, Cirelli 2, Traccanella . All. Piccinelli.

San Gabriele Milano serie A2F: il Ponte Casa d’Aste vuole ripartire di slancio, sabato 14 ospita il derby con Costa per aprire il girone di ritorno ruggendo

IL PONTE CASA D'ASTE SANGA MILANO A.S. 2016_2017

IL PONTE CASA D’ASTE SANGA MILANO A.S. 2016_2017

Dopo aver archiviato con tanta amarezza e qualche lacrima la delusione per aver visto sfumare all’ultima gara, come la passata stagione, la qualificazione per le finali di Coppa Italia, il Ponte Casa d’Aste MIlano è pronto a tornare in campo per aprire il girone di ritorno e lo farà sabato sera tra le mura amiche del PalaIseo dove ospiterà (ore 21) un vero big match: il derby con la B&P Autoricambi Costa Masnaga. Le tigri di Milano contro le pantere di Costa, mai una sfida banale ma una grande classica, un derbone che promette spettacolo e battaglia senza esclusioni di colpi anche domani sera. Perchè di fronte si ritrovano due delle migliori squadre del girone A , autentiche protagoniste di questa prima parte di stagione divise da soli due punti quelli che settimana scorsa Costa ha saputo conquistare vincendo il derby contro Carugate e staccando cosi Milano scivolata ad Empoli. Per il team di coach Franz Pinotti l’occasione per ricominciare a ruggire, archiviare l’amarezza di settimana scorsa provando a riagganciare a quota 20 un’avversaria nobile considerata da molti come la vera candidata al salto di categoria. Il team lecchese guidato sapientemente da coach Gabriele Pirola e dal fidato Pierre Rossi, vice di grande esperienza proveniente dal Basket Parma, conta su un roster profondo ma soprattutto di alto livello che abbina l’esperienza della bomber Masha Maiorano, al fosforo dei play Baldelli e capitan Longoni, l’atleticità e il talento del tandem Visconti-Rulli alla freschezza di giovani emergenti come Beatrice Del Pero e Francecsa Mistò mentre sotto le plance assicurano presenza e centimetri la nuova straniera la lunga croata Dina Sesnic (arrivata da poco per sostituire Carolina Sanchez tornata in Argentina) e l’ex di turno Angelica Tibè protagonista di una stagione importante e in crescendo sia in serie A che in C con la maglia Comense. Insomma un bel mix esplosivo quello in mano a coach Pirola che però le tigri di Franz Pinotti proveranno a disinnescare come furono capaci di fare nel match d’andata giocato l’8 ottobre scorso quando all’esordio stagionale sbancarono il fortino di Costa con una rimonta prodigiosa coronata nel finale per 54-60 .

sanga-costa-fine

In quell’occasione fu capitan Giulia Maffenini sanga-costa-maffe-3

a fare i numeri e a rivelarsi match winner con 23 punti, ben assistita da Liga Vente (14 punti e 13 rimbalzi)

sanga-costa-ligae Federica Pozzecco in regia (12 punti)

sanga-costa-poz. A Costa non bastò l’avvio super e le buone prove del tandem Rulli-Maiorano. Una sconfitta che le pantere non hanno dimenticato e che vorranno vendicare anche se coach PIrola dopo la qualificazione in  Coppa Italia e alla vgilia del derby ha dichiarato: “Siamo dove volevamo essere , tra le prime quattro ma ora ci attende subito una partita delicata a Milano contro una avversario voglioso di rifarsi e recuperare le posizioni perse in classifica”. Già nell’ambiente del Ponte Casa d’Aste c’è grande voglia di riscatto come ammette una delle attese ex di turno in maglia neroarancio (l’altra è Sara Canova) la giovane comasca Paola Novati

paola-novati-300fresca di convocazione in azzurro e protagonista di una bella stagione in crescendo, da vera tigrotta: “Innanzitutto voglio sottolineare che qui al Sanga sto davvero bene e ho trovato quello che cercavo. Sento la fiducia e sto lavorando bene con la squadra e staff per migliorarmi nel ruolo di ala grande ma anche in difesa. Per quanto riguarda la sfida con Costa è vero che arriviamo dopo una sconfitta bruciante ma abbiamo una grande fame di rifarci. Sappiamo che loro sono una squadra forte che ha ottime individualità ma anche noi e lo abbiamo dimostrato vincendo all’andata in casa loro. Rispetto quella partita siamo cresciute entrambe e sono sicura che sarò una gara molto combattuta e dura . Le armi per battere ancora Costa? Inacanalare da subito la partita sui nostri binari, giocando la nostra pallacanestro con grande aggressività”.  sanga-empoli-paolaTigrotte neroancioni contro pantere biancorosse di chi sarà l’ultima zampata vincente?… venite a vederlo domani sera al PalaIseo ore 21. 

sanga-costa-tifosi

Questo il cartellone del 1° turno di ritorno del girone A: sabato 14 Castelnuovo-Empoli, Virtus Cagliari-Selargius, Alghero-Cus Cagliari, Carugate-Geas, Crema-Bolzano, ore 21 Milano-Costa Masnaga; domenica 15 Orvieto-Albino.

CLASSIFICA: Geas Sesto San Giovanni 24; Scotti Use Rosa Empoli 22; B&P Autoricambi Costa Masnaga, Ceprini Costruzioni Orvieto 20; Tec-Mar Crema, Il Ponte Casa D’Aste Milano 18; EcoProgram Castelnuovo Scrivia 14; S.Salvatore Selargius 12; Fassi Albino 10; Surgical Virtus Cagliari 8; Castel Carugate, Alperia Itas Bolzano 6; C.U.S. Cagliari 4; Mercede Alghero 0.

sanga-costa-fine-2

Sanga News: il Dott. Stefano Moretti proclamato Presidente Onorario della ASD Pallacanestro Sanga Milano

sanga-stefano-moretti-presidente-onorario

E’ con grande piacere che il Sanga Basket, tramite il Presidente Roberto Cottini, rieletto nelle elezioni associative tenutesi poco prima di Natale per il prossimo quadriennio olimpico, comunica che l’Assemblea unanime ha proclamato il Dott. Stefano Moretti Presidente Onorario della ASD Pallacanestro Sanga Milano. Stefano Moretti, Amministratore Delegato della  TRAMO GROUP, azienda che affianca i Progetti e le Attività del Sanga’s Tigers Mondo in campo agonistico e sociale, ha accettato con entusiasmo. Ricordiamo che già nella Presentazione del Sanga’s Tigers Mondo a Palazzo Marino, ospiti della Vice Sindaco Anna Scavuzzo e dell’Assessore Roberta Guaineri, il dott. Stefano Moretti, CEO di TRAMO GROUP aveva esordito dicendo:

sanga-evento-stefano-moretti-tramo “TRAMO GROUP  è partner di SANGA MILANO già dalla scorsa Stagione sportiva e abbiamo deciso di intensificare il nostro supporto per la Stagione appena cominciata, conquistati dal progetto sportivo, dalla grande passione e professionalità e, soprattutto, dalle numerosissime iniziative in ambito educativo e sociale. TRAMO GROUP e SANGA MILANO condividono importanti asset valoriali, elementi costitutivi del loro posizionamento sul mercato e del loro riconosciuto modus operandi: lealtà, dedizione, sacrificio, rispetto delle regole, gioco di squadra e un’ostinata ricerca dell’eccellenza in tutto quello che facciamo. Con basi così solide, siamo sicuri che la nostra partnership non potrà che portare un grande valore aggiunto reciproco. Siamo felici e orgogliosi di essere “in campo” con SANGA MILANO e siamo pronti a raggiungere sempre nuovi e sfidanti traguardi, insieme.”

Il Neo Presidente Onorario era a Empoli, nell’amara sconfitta patita sabato scorso dalla nostra Serie A targata “Il Ponte Casa d’Aste”: “Lasciatemi dire che mi sono divertito. È stata una bella partita, giocata dalle nostre ragazze con tanta intensità, furore agonistico e tanta passione. È mancato solo il risultato ma, nello sport come nella vita, non sempre si raccoglie il seminato, almeno nel breve periodo….ma quando ci si sente parte di un progetto, e Sanga è un progetto, i risultati arriveranno! Ho visto molte lacrime sul volto delle ragazze, ed anche rabbia e delusione. Bene! Ci sta! Da questa miscela deve nascere quella voglia di riscatto che è tipica dello sportivo, di chi non si arrende, di chi non si piange addosso ma, anzi, si ribella al destino avverso e vuole ribaltare un risultato che non rispecchia i valori espressi. Si perché voi siete generose, giovani ma “forti” ed i risultati, sino ad ora, non rispecchiano appieno quanto generose voi siate e l’impegno che ci mettete.   Non sono un tecnico, ma se qualcosa è mancato, credo sia stata la certezza delle cose semplici….. chi ad esempio non andrebbe a canestro in allenamento con un semplice terzo tempo? Chi sbaglierebbe con alta percentuale un tiro da un metro?  Nessuna di voi. Bene, penso che la cosa più facile che possiate fare adesso, sia ripartire dal lavoro in palestra e concentrarsi solo su quello. Dovete crederci voi per prime. Per il resto un grazie. Sempre e comunque sapete  regalare emozioni e sono orgoglioso di poter dire che, nonostante i miei numerosi impegni, sono orgoglioso di sentirmi parte di questa splendido gruppo e di questo grande progetto che è il mondo Sanga. Grazie ragazze, grazie Coach Franz e grazie a tutti i tecnici e dirigenti che con tanta passione rendono possibile tutto questo. Sabato sera ci aspetta un’altra grande sfida. FORZA SANGA!”

Da Presidente a Presidente, Roberto Cottini e tutto il Sanga’s Tigers Mondo danno il benvenuto al dott. Stefano Moretti nella grande famiglia Sanga.

 

Ufficio Stampa Sanga Milano

 

 

 

San Gabriele Milano Under20 Elite F: le tigri suonano a fatica la nona sinfonia vincente e chiudono il 2016 in vetta

sanga-u20-a-origgio

Il Sanga Under20 ha aperto il girone di ritorno vincendo in volata anche a Busto Arsizio e impreziosendo così il suo ottimo 2016 con un altro successo. Per la verità non è stata una prestazione memorabile e da scrivere sugli annali per il team milanese che ha fatto il minimo per ottenere il massimo. Troppi errori al tiro e molte amnesie a denotare un approccio sbagliato alla gara che difatto ha complicato fin da subito i piani delle neroarancio. Merito anche delle bustocche padroni di casa che sono state invece protagoniste di una partita generosa e gagliarda che le ha viste partire forte e chiudere avanti la prima frazione sul 12-8. Nella seconda frazione il Sanga si è svegliato un po’ dal suo torpore tanto basta per mettere la testa avanti e chiudere alla pausa lunga sopra 23-28. Un vantaggio che poi è aumentato toccando anche il + 12 ma di fatto le milanesi non hanno mai dato la sensazione di provare a piazzare la zampata decisiva. Così nell’ultima frazione le locali hanno preso coraggio e punto su punto hanno ricucito lo strappo approfittando dell’ennesimo calo di concentrazione delle ospiti tanto da riuscire ad impattare sul 52-52 al 38’. Dopo 2 timeout il Sanga si è ritrovato e ha finalmente piazzato il minibreak di 0-6 che ha deciso la contesa, regalato  il nono referto rosa permettendo di chiudere al meglio il 2016. Nel grigiore generale in evidenza Ludovica Rossiniludovica-rossini-300

, top scorer, e Giada Perini

giada-perini-300decisive nel finale. “Direi – ammette coach Andrea Piccinelli – che questa volta di positivo c’è solo il risultato. Probabilmente gran parte della squadra era già in vacanza… Complimenti a Busto che ha giocato un’ottima partita per voglia, aggressività e determinazione ecco perché la vera notizia è aver vinto: non abbiamo giocato per 38’ e siamo riusciti a vincere lo stesso. Partite così molto spesso si perdono spero quindi serva da lezione e diventi un monito per il futuro…per il nostro 2017 che vuole essere possibilmente ancora più bello ed entusiasmante del 2016 che va in archivio. E’stato un anno per le U20 incredibile…titolo regionale, interzona, tante vittorie e una sola sconfitta all’overtime contro Roma che ci ha purtroppo pregiudicato l’ingresso alla semifinale scudetto…già speriamo di costruirci una seconda opportunità nel 2017 con la speranza di andare ancora più lontano…già ma non basterà scriverlo nella letterina di Babbo Natale… VOLERE è POTERE”. Le Under20 Sanga torneranno in campo con l’anno nuovo per il 2° turno di ritorno lunedì 9 gennaio quando ospiteranno al PalaIseo il Basket Como.

Il tabellino di Pro Patria Busto Arsizio-San Gabriele Milano 53-59 (12-8, 23-28, 41-46)

Sanga: Michelini 2, Novati 5, Rossini 21, Perini 11, Zinghini 1, Giulietti 2, Taverna 5, Trianti 4, Ferrazzi, Picarelli 3, Galiano 5, Stilo. All. Piccinelli.