Promo: regular season chiusa con una vittoria. STASERA GARA1 IN FRIGIA

I ragazzi di coach Zappetti portano a casa un referto rosa che, per la contemporanea sconfitta di Aurora, vale il fattore campo nei playout. I Tigers si giocheranno la permanenza nel campionato questa sera in via Frigia e faranno visita ad Aurora mercoledì 27, con l’eventuale bella fissata venerdì 29 sul nostro campo.

La partita con Stoica ha poco senso per gli ospiti, già sicuri della loro posizione in classifica. Entrambe le squadre si presentano in formazione rimaneggiata, i nostri riescono a contenere il gap in centimetri, sfruttano la maggior velocità e trovano una buona serata al tiro contro la zona avversaria.
Grazie al contropiede su palla rubata ed al tiro pesante a difesa schierata, arriviamo sul 39-19 (21 dei quali di Buongiorno) poco prima dell’intervallo.

La storia non cambia nella ripresa, raggiungiamo il +25 sia nel terzo (6 triple per Tagliavini a cavallo del riposo lungo) che nel quarto periodo, prima della veemente reazione d’orgoglio degli ospiti per il +8 finale.

Il commento di coach Zappetti a fine partita: “Sono molto contento per i ragazzi, chi è sceso in campo ci ha messo un grande impegno ed è stato ripagato, a prescindere dalla gloria personale dei punti segnati. Ne approfitto per ringraziare Ivan (Lovino, dei Tigers UISP) ed i due Simone (Confalonieri, classe ’97 e Tava, classe 2000) per averci aiutato in una situazione di totale emergenza del reparto lunghi. Grazie ovviamente anche ai loro allenatori (Roberto, Luca e Laura) per averceli prestati.

Ora concentrati su gara1 contro Aurora: con loro avevamo vinto in casa, in una partita simile a quella appena descritta con Stoica ma perso sul loro campo, giocando male in difesa e tirando con brutte percentuali.

Appuntamento QUESTA SERA in via Frigia, palla a due alle ore 21:30. Vi aspettiamo!

Promo: doppia vittoria nel back-to-back!

Il calendario impone alla Promo di coach Zappetti due sfide in trasferta tra domenica e lunedì sui campi di Tumminelli ed Osber.

La prima partita, sullo storico parquet della Forza & Coraggio, parte bene per i nostri, che si portano avanti 7-2 e poi 10-4. Tumminelli difende a zona (sia press a tutto campo che schierata a metà) e sfrutta il contropiede appena possibile, trovando in Massaron un terminale ispiratissimo. La seconda frazione è caratterizzata da polveri bagnate per entrambe le compagini, con i Tigers che solo negli ultimi possessi riescono a rientrare fino al -3 dell’intervallo lungo.

Si rientra con i padroni di casa che provano a scappare, raggiungendo anche la doppia cifra di vantaggio.
I nostri attaccano bene, selezionando i tiri ma sbagliandone sempre tantissimi.
L’ultimo quarto ci riserva due triple di Basso e Ferrigno che ci riportano a contatto. Gli ultimi punti sono dei liberi di Buongiorno, che avrebbe anche la possibilità di chiudere la partita a 3” dalla fine: 0/2 dalla lunetta e supplementare. I nostri, nonostante la panchina più corta, sembrano averne di più. Tumminelli segna un solo canestro dal campo, i Tigers rispondono con due buoni tiri di Granata e Rossello, un provvidenziale contropiede di Rotelli e fissano il punteggio dalla lunetta con lo stesso Granata e Buongiorno.

Il commento del coach: “Ottima prestazione contro una squadra davanti a noi in classifica, contro la quale avevamo giocato molto bene (e vinto) anche all’andata. Dopo il primo quarto abbiamo alzato l’intensità difensiva, soprattutto vicino a canestro dove pagavamo un gap importante in chili e centimetri. Nota ancora più importante, non essersi scoraggiati nei momenti in cui, pur attaccando bene, non riuscivamo a mettere punti sul tabellone.

Il giorno successivo entriamo in campo molli, concedendo ad Osber diverse giocate di energia nel primo quarto. Il passaggio a zona limita i danni, più per le basse percentuali dei padroni di casa che per meriti nostri. Man mano prendiamo fiducia, attaccando il canestro e sfruttando il metro arbitrale molto fiscale, che ci concede tanti viaggi in lunetta: sono 27 i punti segnati nella seconda frazione, che ci portano al riposo (da -9 del primo quarto) a +6.

Terzo periodo di sostanziale parità ed incontro sul 50-54, quando la partita di andata era finita 49-48 per Osber. I padroni di casa sembrano aver finito la benzina e concedono grandi spazi in difesa, ben sfruttati dai lunghi (Montanari, Rotelli e Basso), da Cannone e Rossello (due canestri importanti dagli angoli dopo ottima circolazione della palla). Così raggiungiamo la doppia cifra di vantaggio, costringendo Osber al fallo sistematico. Buongiorno è precisissimo (13 liberi segnati nel solo ultimo quarto) e mettiamo sul tabellone ben 32 punti, record stagionale come gli 86 totali.

Queste due partite segnano un’inversione di tendenza rispetto al girone di andata, nel quale avevamo vinto solo fra le mura amiche di via Frigia: ora sono tre le vittorie consecutive in trasferta, dopo quella di due settimane fa sul campo degli Azzurri Niguardese.

Coach Zappetti molto soddisfatto a fine incontro: “Sono proprio contento per i ragazzi, ci stanno mettendo un grande impegno e non hanno mollato nei momenti di difficoltà di questi due giorni. Oggi abbiamo tirato meglio ma ciò che conta solo le scelte e la lucidità mostrata: abbiamo corso quando c’era la possibilità e gestito sulla pressione avversaria, senza buttare via palloni. Penso che siamo migliorati nei movimenti senza palla, la circolazione è aumentata e la logica conseguenza sono dei tiri aperti, a prescindere dai risultati alterni.

Prossimo appuntamento giovedì 31 in casa contro Ado S.Benedetto, squadra che ci ha sempre messo in grande difficoltà con la maggiore esperienza.

Tumminelli-Tigers 52-59 dts (22-15, 26-23, 41-30, 49-49)
Tigers: Tagliavini 7, Cannone 4, Ferrigno 7, Buongiorno 16, Maghini 2, Rossello 2, Rotelli 3, Granata 4, Basso 10, Tamborrino 4. All. Zappetti

Osber-Tigers 72-86 (23-14, 35-41, 50-54)
Tigers
: Tagliavini, Cannone 12, Buongiorno 29, Rossello 4, Rotelli 16, Granata 2, Montanari 12, Campanini, Basso 11, Rigo. All. Rossi, Ass. Zappetti

Promo: Vittoria contro Baby Santos!

I ragazzi di coach Zappetti portano a casa due punti molto importanti, al termine di una prova convincente sia a livello tecnico-tattico che mentale.

Si affrontano due squadre molto diverse, con gli ospiti superiori in centimentri ed esperienza ma inferiori in velocità. Ne scaturiscono degli accoppiamenti difficili per entrambe le difese, con diverse azioni concluse cercando il mismatch più favorevole.
Nella seconda frazione gli ospiti passano a zona, un po’ per abbassare il ritmo ed un po’ per contenere le penetrazioni avversarie.
Il punteggio rimane sempre alto ma molto equilibrato, con Baby Santos avanti ma mai oltre i due possessi di vantaggio. Neanche le ampie rotazioni cambiano l’andamento della partita e si arriva all’ultimo intervallo con i nostri sotto di tre.
Il quarto periodo vede il sorpasso decisivo dei Tigers, con Basso e Buongiorno protagonisti (11 e 8 punti in questa frazione), bravi a subire fallo e trasformare i tiri liberi nelle azioni finali. L’ultimo parziale è di 24-17, ben sopra le nostre medie abituali, ma la chiave del successo è stata la continuità nei 40′, grazie anche all’apporto di chi è uscito dalla panchina (Montanari su tutti).

Prossimo appuntamento giovedì 28 in via Frigia contro Canottieri, prima in classifica insieme a Malaspina.

Tigers-Baby Santos 73-69 (19-21, 37-38, 49-52)
Tigers: Tagliavini 2, Cannone 7, Ferrigno 7, Bianchi, Buongiorno 21, Rotelli, Granata 3, Montanari 12, Campanini, Basso 13, Rigo 8. All. Zappetti

Promo – Vittoria contro Garegnano

Bellissima prova dei ragazzi di coach Zappetti contro un’ottima avversaria, che da anni sfiora la promozione in serie D.

Il quintetto inedito (Granata-Cannone-Tagliavini-Baroncini-Basso) dimostra subito una buona alchimia, mettendo aggressività in difesa e trovando buone soluzioni in attacco. Sembra anche una giornata favorevole al tiro, ben tre triple a segno nella prima frazione, che si chiude sul 19-8.
Garegnano, al contrario, trova una serata storta, spesso costruisce buoni tiri ma le percentuali non sorridono agli ospiti, che non riescono nemmeno ad imporre il loro solito ritmo elevato. Nel minuto che porta all’intervallo lungo, tuttavia, un paio di azioni favorevoli fissano il punteggio sul 35-23.

Si riprende con due triple ospiti ma i nostri rispondono colpo su colpo e mantengono le distanze dalla lunetta. Garegnano prova anche la zona, sia a metà che a tutto campo, ma riusciamo ad attaccare senza farci prendere dalla frenesia e senza buttare via troppi palloni.

Da qua ai minuti finali, la forbice tra le due squadre oscilla fino ai 20 punti di vantaggio per i Tigers; da segnalare solo il grande nervosismo per via di diversi fischi poco comprensibili (bilancio complessivo di 2 tecnici, 3 antisportivi ed un’espulsione, tutti a nostro favore) in una partita tutto sommato corretta tra i giocatori. Da questo punto di vista, grande prova di maturità dei nostri, che restano concentrati e pensano a gestire il risultato.
Gli ospiti ci mettono tutto quello che hanno ancora ma i Tigers mantengono sempre la doppia cifra di vantaggio, sfruttando Rotelli sotto canestro (10 punti nell’ultimo periodo) e chiudendo sul +15.

Coach Zappetti molto soddisfatto sotto ogni aspetto: “Davvero una grande partita. Complimenti a tutti, per l’impegno in campo e la partecipazione dalla panchina. Oggi hanno dimostrato di essere un bellissimo gruppo e mi hanno fatto un regalo speciale, che apprezzo molto di più di quello ricevuto alla cena di Natale (del quale non posso parlare qua!)”.

Tigers-Garegnano 64-49 (19-8, 35-23, 50-35)
Tigers: Tagliavini 10, Cannone 10, Ferrigno 6, Bianchi, Baroncini 7, Rossello, Rotelli 16, Granata 2, Montanari 3, Basso 10. All. Zappetti, Assistenti: Buongiorno e Corvi.

Promo – Vittoria dopo due overtime

Questa settimana ospiti dei Tigers-Promo gli Azzurri Niguardese, una delle squadre ancora a zero punti in classifica, che però si dimostrano agguerriti ed aggressivi sin dalle prime battute, costringendo coach Zappetti a chiamare la prima sospensione dopo poco più di 3 minuti di gioco per mettere un po’ di ordine in campo.

L’antidoto è presto trovato, continuare a servire un ispiratissimo Rotelli, autore dei primi 11 punti della propria squadra. I Tigers riescono così a mettere la testa avanti ed a mantenere – sempre di poco – il comando nel punteggio. La partita si trascina sul filo dell’equilibrio, tra girandole di cambi ed errori al tiro, fino al terzo quarto, quando i padroni di casa sembrano prendere il “largo” sul 37-29.

Sul più bello qualcosa si inceppa, complice anche un metro arbitrale troppo permissivo vicino a canestro, blackout offensivo prolungato e gli ospiti rientrano, riuscendo a portarsi in vantaggio nelle ultimissime battute, 44-48 con meno di un minuto da giocare. Una forte pressione costringe gli ospiti a perdere palla nella metà campo difensiva e permette ai nostri due canestri facili che mandano la partita ai supplementari.

Buona partenza degli “orange” che si portano a +4, strappo subito ricucito da una tripla dell’ottimo Balicco. Sul quinto fallo di Rigo (con annesso tecnico), Conati fa 1/3 dalla lunetta e nessuno segna più, altro overtime. Qua sale in cattedra Montanari (entrato per uno stremato Basso) che fa valere il fisico e realizza due canestri di fondamentale importanza. Gli ospiti sono costretti a ricorrere al fallo sistematico ma i Tigers riescono a mantenere due possessi di vantaggio ed a portare a casa una soffertissima vittoria.

Coach Zappetti soddisfatto per il referto rosa e per l’intensità mostrata: “Ci volevano questi due punti, nelle ultime partite avevamo fatto vedere qualcosa di buono ma eravamo sempre rimasti a mani vuote. Il lavoro svolto negli allenamenti sta dando i primi frutti, ci sono ancora molti aspetti da sistemare ma siamo sulla strada giusta. Sono molto contento per il gruppo che si sta creando, i ragazzi stanno imparando a giocare insieme, valorizzando i pregi di ognuno ed aiutandosi a colmare le lacune”.

Il prossimo turno vedrà i Tigers impegnati mercoledì sul campo di Ajaccio.

Tigers-Azzurri 66-60 (16-12, 31-27, 37-36, 48-48, 53-53)
Tigers: Tagliavini 6, Ferrigno 5, Bianchi, Maghini, Rossello 3, Rotelli 23, Granata 3, Montanari 10, Basso 14, Ribezzi, Rigo 2. ALL: Zappetti; Assistente: Rossi.

Promo – La vittoria contro Segrate regala la salvezza matematica a 7 giornate dalla fine del campionato

I Tigers si presentano a Segrate per riscattare la sconfitta di misura dell’andata, arrivata dopo aver condotto per quasi tutto l’incontro.
La partenza, tuttavia, non è delle migliori. Troppi errori difensivi: mancate rotazioni, aiuti sbagliati, uno contro uno tenuti raramente. Questo si trasporta in attacco, dove manca il gioco corale e rimaniamo a galla solo grazie ad iniziative dei singoli.
Verso la metà della seconda frazione gli arancio allungano sul +6 ma qualche altra brutta azione difensiva permette ai padroni di casa di recuperare; un canestro allo scadere manda le squadre al riposo in perfetta parità, 33-33.
I nostri tornano in campo dopo l’intervallo con un piglio diverso, la difesa è più aggressiva ed in attacco si comincia a vedere una maggior circolazione della palla, anche se il punteggio resta in sostanziale equilibrio; si arriva all’ultimo quarto sul 47-50.
Acquamarina prova varie difese ma i Tigers, quando non si intestardiscono nel palleggio, trovano le giuste contromisure, alternando conclusioni ravvicinate ad altre dalla media e lunga distanza (preziosi in questo frangente i canestri di Rossello e Ferrigno) e raggiungendo la doppia cifra di vantaggio.
Negli ultimi minuti i padroni di casa ricorrono al fallo sistematico ma i nostri si dimostrano precisi dalla lunetta, portando il divario al +15 finale, 54-69.
Questa vittoria e la contemporanea sconfitta di Trezzano Rosa danno la matematica salvezza con sette giornate d’anticipo con Coach Zappetti soddisfatto per l’obiettivo raggiunto e per la striscia di quattro vittorie consecutive, tre delle quali maturate giocando un ottimo ultimo quarto.

Acquamarina – Tigers: 54-69 (14-16, 33-33, 47-50)
Tigers: Tagliavini, Ke 2, Cannone 4, Barbieri 1, Baroncini 8, Rossello 6, Ferrigno 7, Basso 12, Ribezzi, Montanari 4, Rotelli 13, Buongiorno 12. All.re Zappetti, Ass.te Rossi.

Promo – I Tigers vincono 59-52 contro N.P.G. Rossi

Partenza contratta per entrambe le squadre, tiri (anche facili) sbagliati e punteggio, di conseguenza, bassissimo fino all’intervallo: 7-10 il parziale della prima frazione, 18-20 al riposo lungo.

Nella ripresa iniziano bene gli ospiti, portandosi sul 20-28. I nostri riescono a ricucire subito lo strappo e, grazie ad una buona difesa (soprattutto sul pick&roll avversario), prendono fiducia anche in attacco. L’ultimo quarto si apre sul 32-33, i Tigers allargano la difesa avversaria grazie a tre triple di Tagliavini e bilanciano meglio le loro conclusioni.

Solo negli ultimi minuti i padroni di casa riescono a mettere più di un possesso di distanza dagli avversari, grazie ad alcuni canestri fondamentali dei soliti Rotelli e Buongiorno (quasi a secco fino a quel momento ma preziosissimo in regia). Gli ospiti mettono punti sul tabellone solo dalla lunetta e l’incontro si chiude sul 59-52 per i Tigers.

Grande passo avanti rispetto alle ultime uscite, note positive sono sicuramente l’intensità difensiva e la voglia di giocare insieme anche nei momenti in cui la palla sembrava proprio non voler entrare nel canestro.

Tigers – N.P. Guido Rossi 59-52 (7-10, 18-20, 32-33)

Tigers: Tagliavini 13, Bianchi, Cannone, Barbieri 3, Rigo 9, Baroncini 2, Ferrigno, Basso 4, Montanari 2,Rotelli 16, Buongiorno 10, Negri. All. Zappetti

PROMO – A Trezzano Rosa vittoria importante che porta a +10 dalla zona playout

Per la 21° giornata del campionato Promo i Tigers erano impegnati nella trasferta a Trezzano Rosa. L’avvio di gara è tutto per i padroni di casa, con gli Orange nervosi, distratti in difesa e poco precisi in attacco. Due falli con annesso tecnico regalano 5 punti dalla lunetta a Pirotta e Trezzano chiude il primo quarto sul 20-14; nella seconda frazione la storia non cambia e la squadra di casa allunga fino al +14.
Quando i Tigers riescono a bucare la zone press a tutto campo per 3 azioni consecutive, il coach di casa chiama timeout, sul punteggio di 32-20 a 2’30” dall’intervallo.
La sospensione ottiene l’effetto contrario, con il quintetto in arancio (Rossello, Barbieri, Ferrigno, Ballardini e Basso) agguerritissimo ed in anticipo su tutti i palloni. Si va al riposo sul 32-29 con un tap in di Barbieri a rimbalzo offensivo.
L’inerzia è capovolta, il parziale di 20-0 a cavallo tra il secondo e il terzo quarto porta in vantaggio i milanesi. Ottima anche la prova del quintetto entrato dopo l’intervallo, con Cannone per Barbieri e Rigo per Ballardini.
Trezzano piazza un controparziale e si riporta in parità, la terza frazione si chiude sul 41-40 con un libero di Buongiorno. Ma i nostri, finalmente, trovano fiducia e maggior precisione al tiro, segnando ben 27 punti nell’ultimo periodo, frutto di maggior lucidità e scelte offensive più sensate e pazienti.
A poco più di un minuto dal termine i padroni di casa, ancora a 0 falli commessi nel quarto, iniziano a fare fallo sistematico per raggiungere il bonus e mandarci in lunetta ma il divario non diminuisce e i Tigers conquistano un importante referto rosa.
Coach Zappetti nel post partita soddisfatto del risultato e di poco altro: «Ben vengano i due punti, che ci portano a +10 dalla zona playout, ma avremmo potuto e dovuto giocare meglio, ci capitano troppo spesso momenti, anche prolungati, di blackout. Abbiamo dimostrato di saper attaccare la zona, sia a metà che a tutto campo, dobbiamo lavorare sulla continuità di rendimento e sulla concentrazione. Sono molto contento della prestazione di alcuni giocatori che di solito non hanno molti minuti, hanno dimostrato grande voglia di ritagliarsi spazio».

Prossimo appuntamento giovedì 26 marzo alle 21.30 in via Frigia contro N.P. Guido Rossi (all’andata finì con i Tigers sconfitti 59-47).

Trezzano Rosa – Tigers 59-68 (20-14, 32-29, 40-41)
Tigers: Tagliavini, Cannone 14, Barbieri 3, Rigo 3, Baroncini 8, Ballardini 4, Rossello 4, Ferrigno 7, Basso 12, Rotelli 6, Buongiorno 5, Negri 2. All. Niccolò Zappetti.

PROMO – Dopo le sconfitte con ADO e Ajaccio si torna alla vittoria contro Precotto

ADO-Tigers 69-40 (26-8, 38-25, 55-30)

I nostri si presentano in formazione rimaneggiata contro una delle avversarie che più ci aveva messi in difficoltà all’andata. Partenza tutta per i padroni di casa, più concentrati e “cattivi”, che si portano subito avanti 7-0. Time-out obbligato ma la sostanza non cambia, la reazione dei Tigers arriva solo nella seconda frazione, quando rientrano fino al 31-25. Un altro parziale di 7-0 porta le squadre al riposo sul 38-25.

Il terzo periodo vede Ado allungare ulteriormente, piazzando un 17-5 che chiude la partita anzitempo. A nulla valgono gli sforzi negli ultimi 10′ e l’incontro si chiude sul 69-40. Ado si conferma una delle compagini più forti del campionato, mostrando un bel gioco corale e la capacità di mandare a segno molti giocatori.

Tigers: Tagliavini 6, Ke Yong 2, Cannone 1, Barbieri 6, Rigo 10, Cantoro, Rossello 2, Ferrigno 2, Basso 6, Buongiorno 5. All. Zappetti.

 

Tigers-Ajaccio 54-55 (13-15, 25-29, 41-42)

La partita si rivela ancora più equilibrata di quella d’andata (vinta dai nostri con un tiro allo scadere di Basso), durante la quale Ajaccio si era trovata anche in doppia cifra di vantaggio. Punteggio basso e cambi di vantaggio minimi, con pochi giocatori (da ambo le parti) che si dividono i canestri. Si intuisce che l’incontro sarà deciso negli ultimi minuti.

Con i Tigers sul +1, lo 0/2 dalla lunetta di Rigo a poco più di 20” dalla fine, lascia agli ospiti un possesso fondamentale. Ajaccio costruisce un buon tiro dalla media per Ronzoni (autore di un’ottima partita) che realizza, portando i suoi sul +1. Negli ultimi 6” i nostri non riescono a trovare la via del canestro ed Ajaccio porta a casa il referto rosa dopo la “beffa” dell’andata.

Tigers: Antifora ne, Barbieri, Baroncini 8, Basso 9, Buongiorno 12, Cannone 11, Ke Yong, Rigo 2, Rossello, Rotelli 6, Tagliavini 6, Ferrigno. All. Zappetti; Ass. Salvetti.

 

Tigers-Precotto 53-52 (13-13, 25-26, 39-41)

Altro incontro caratterizzato da punteggi molto bassi e sostanziale equilibrio nell’arco dei 40′. Partita spigolosa con diversi scontri duri ed ospiti che rimangono a galla nella seconda frazione grazie ai tiri dalla lunetta. Precotto attacca con pazienza e trova buone conclusioni anche dalla lunga distanza, i Tigers rispondono facendo valere la maggior velocità in contropiede.

Negli ultimi minuti gli ospiti sembrano avere la meglio, mettendo 2-3 possessi di distanza tra le squadre. I nostri si riavvicinano ma Precotto ha la possibilità di chiudere la partita con una rimessa in attacco a 14” dalla fine sul +1. Rotelli subisce fallo sul tentativo di smarcamento del diretto avversario e la situazione si ribalta. È lo stesso Rotelli poi a ricevere palla per un tiro dalla media: sul suo errore recupera il rimbalzo e realizza il canestro della vittoria.

Tigers: Tagliavini, Ke Yong ne, Cannone 9, Barbieri 3, Rigo 4, Baroncini 8, Rossello 2, Antifora ne, Ferrigno 2, Basso 2, Rotelli 17, Buongiorno 6. All. Zappetti; Ass. Rossi.

Promo – Contro Baby Santos si torna alla vittoria.

Dopo un inizio del 2015 molto negativo (sei sconfitte consecutive), i Tigers tornano alla vittoria espugnando il campo di Baby Santos, squadra in difficoltà nelle ultime partite ma sempre tra le prime in classifica.
I nostri, privi dei playmaker Barbieri e Rossello, alternano in regia le guardie Cannone, Buongiorno (non in perfette condizioni), Tagliavini e Ferrigno, riuscendo a non subire eccessivamente la pressione avversaria.
L’incontro è caratterizzato da punteggi bassi, nonostante il buon ritmo imposto da entrambe le squadre, a causa delle basse percentuali di realizzazione.
In una partita sempre in equilibrio, la prima frazione sorride ai Tigers che concludono sul 15-12.
Nel secondo e terzo periodo, qualche errore di troppo (brutte scelte in attacco e mancate rotazioni difensive) permette ai padroni di casa di portarsi in vantaggio (25-24 all’intervallo) e costruire un piccolo margine, ricucito dai nostri che affrontano l’ultimo quarto partendo dal 36-33 per Baby Santos.
Alzando il livello difensivo e concedendo poco sotto entrambi i tabelloni, le Tigri costringono Baby Santos a soli 8 punti nell’ultima frazione.
Entrambe le squadre raggiungono il bonus in fretta e, quando i padroni di casa sono costretti a mandarci in lunetta, riusciamo ad allungare fino al vantaggio in doppia cifra. Le ultimissime azioni non producono grossi stravolgimenti ed i nostri riescono a portare a casa l’agognato referto rosa, chiudendo sul 44-52.
Questa vittoria permette di “cancellare” la brutta prestazione di settimana scorsa contro Osber e di riportare 8 punti di vantaggio in classifica sulla zona playout.
Altre note positive l’ottima reazione e la gestione dei possessi importanti che, mancando in altre occasioni, ci avevano portato a perdere delle partite giocate bene tranne gli ultimi minuti.
In tribuna Simone Zanghì, capitano di questa squadra purtroppo ancora fermo ai box per un infortunio al ginocchio, a cui abbiamo chiesto un commento: «È stata una partita intensa per tutti i 40 minuti. Eravamo molto carichi già prima della partita. In qualche occasione abbiamo rischiato di buttar via tutto il buono che abbiamo costruito perchè ci siamo messi a litigare con gli arbitri; quando poi abbiamo deciso di tacere e giocare siamo tornati avanti e siamo rimasti in vantaggio fino alla fine. Cannone, partito in quintetto è apparso più voglioso del solito, Ferrigno è un innesto importante che ancora fatica un po’ a trovare il suo spazio ma oggi è riuscito a costruirsi qualche tiro in più; nel reparto lunghi Basso ogni tanto si mette a discutere e il suo gioco ne risente ma oggi sia lui che Rotelli, nonostante qualche palla persa di troppo per lui, si sono fatti valere e hanno contribuito alla vittoria della squadra (entrambi oltre i 10 punti).»

Baby Santos – Tigers: 44-52; Tigers: Tagliavini 2, Ke, Cannone 4, Rigo 2, Baroncini 7, Ballardini, Ferrigno 6, Basso 11, Rotelli 14, Buongiorno 6. All.: Zappetti.

Riepilogo delle giornate precedenti:
11° giornata girone di andata – Canottieri Tigers 55-43
Partita in equilibrio fino all’intervallo, nella terza frazione i Tigers fanno molta confusione in attacco ed i padroni di casa prendono il largo, superando il +20 nell’ultima frazione. L’incontro non ha più storia ma i nostri non mollano e chiudono sul 55-43.
Tigers: Tagliavini 9, Ke Yong 2, Cannone 3, Barbieri 1, Rigo, Baroncini 4, Ballardini 2, Rossello 2, Ferrigno, Basso 8, Rotelli 4, Buongiorno 8. All.: Zappetti.

12° giornata girone di andata – Tigers – Vismara Hoosiers 54-67
In questa occasione, il “blackout” arriva nel secondo quarto, vinto dagli ospiti 21-8. Le altre tre frazioni sono giocate alla pari ma senza possibilità di riavvicinarsi nel punteggio.
Tigers: Tagliavini 8, Bianchi 1, Cannone, Barbieri, Rigo, Baroncini 8, Rossello, Ferrigno, Basso 10, Montanari 6, Rotelli 4, Buongiorno 17. All.: Zappetti.

13° giornata girone di andata – Il Momento Rivolta – Tigers 72-63
I padroni di casa difendono il loro campo affidandosi al tiro dalla lunga distanza, ben 11 triple totali a referto da quattro giocatori diversi, riuscendo così a contenere i tentativi di recupero dei nostri.
Tigers: Tagliavini 8, Cannone, Barbieri 10, Baroncini 6, Ballardini 2, Rossello, Antifora, Ferrigno 4, Basso 3, Ribezzi, Rotelli 7, Buongiorno 23. All.: Zappetti.

14° giornata girone di andata – Tigers – Tumminelli 57-59
Scontro tra compagini giovanissime affrontato a viso aperto e con un ritmo elevato. Nell’ultima frazione, iniziata a +6 dai nostri, concediamo troppo in difesa e gli ospiti riescono a segnare 21 punti, troppi se si considerano i 38 complessivi a referto nei 30′ precedenti.
Tigers: Tagliavini 6, Ke Yong, Zanghì ne, Cannone 2, Barbieri 4, Rigo 2, Rossello 7, Antifora, Ferrigno 2, Basso 12, Rotelli 3, Buongiorno 19. All.: Zappetti.

15° giornata girone di andata – Malaspina – Tigers 76-53
Altra avversaria molto giovane con ottime individualità ed altra prestazione con luci ed ombre dei Tigers che subiscono un parziale di 46-23 nei due quarti centrali, rendendo vano l’aver giocato a pari gli altri due periodi.
Tigers: Tagliavini 8, Ke Yong 1, Cannone 5, Barbieri 4, Rigo 5, Maghini 10, Baroncini 2, Rossello, Ferrigno 2,Rotelli 9, Buongiorno 7. All.: Zappetti.

1° giornata girone di ritorno – Osber – Tigers 51-44
Avversaria ostica nonostante la classifica, battuta con sofferenza all’andata. Partita equilibrata ma giocata male, l’ultima frazione si apre sul 30-34 per i nostri. L’incontro viene deciso dalla lunetta, con i padroni di casa che ne tirano 23 solo nel quarto periodo contro i 6 dei Tigers (14 complessivi nei 40′).
Tigers: Tagliavini 5, Cannone 2, Ke Yong, Barbieri, Rigo, Maghini, Rossello, Baroncini 4, Ferrigno 2, Basso 4, Rotelli 13, Buongiorno 14. All.: Zappetti.

Resoconto delle ultime giornate di promozione maschile

In attesa della prossima uscita della squadra di Coach Zappetti prevista per domenica 11 gennaio, quando i Tigers saranno impegnati nella difficile trasferta contro la Canottieri Milano (palla a due alle 18 presso la palestra di via Alzaia Naviglio Grande 160 a Milano), pubblichiamo i commenti alle ultime 4 partite giocate dalla nostra Promo maschile.

N.P.G. Rossi Milano – Tigers Milano 59-47 (11-14, 30-27, 39-38)

N.P.G. Rossi Milano De Martino, Montanari 13, Iannotta, Valle R. 7, Lepri 5, Valle F. 5, Baldissara 10, Ostuni 6,  Guelfi, Martini 7, Faienza, Oggioni 6.
Tigers Milano: Tagliavini 3, Bianchi 2, Cannone 3, Barbieri 4, Rigo 3, Rotelli 20, Maghini, Baroncini 8, Ballardini 2, Basso, Montanari 2, Valentini. All. Zappetti.

Partita caratterizzata da un buon inizio dei Tigers che riescono a contenere gli avversari subendo pochi punti nei primi due quarti. Dopo l’intervallo anche gli Orange faticano a trovare la via del canestro per merito dei continui cambi di difese dei padroni di casa. Si arriva all’ultimo quarto in sostanziale parità, con la squadra di casa che segna quasi esclusivamente dalla lunetta e, complici le ottime percentuali, riesce a costruire un discreto margine di vantaggio e a portare a casa la vittoria.

Tigers Milano – Acquamarina Segrate 46-48 (20-8, 20-23, 39-28)

Tigers Milano: Tagliavini, Ke Yong, Bianchi 1, Cannone, Barbieri 5, Rigo 3, Maghini 2, Baroncini 10, Bassso 4,  Montanari, Rotelli 8, Buongiorno 13. All. Zappetti.
Acquamarina Segrate: Guzzi, Mangone 3, Dallari, Sangalli, Biraghi, Granziera 4, Curti 9, Cogorno M., Migliano 3, Cogorno D. 9, Benoliel 16, Corrado 4.

I Tigers giocano il loro miglior primo quarto della stagione tanto in attacco, dove segnano 20 punti da tutte le distanze trovando sempre l’uomo con miglior vantaggio sul difensore, quanto in difesa dove costringono gli ospiti a soli 8 punti segnati. Durante il secondo quarto Segrate prova a ridurre lo svantaggio ma gli Orange riescono comunque a restare in testa. Dopo l’intervallo gli ospiti provano l’arma della difesa a zona e i Tigers, che inizialmente l’avevano attaccata bene, iniziano a rifiutare tiri comodi cercando sempre un passaggio in più, facendo quindi il gioco degli avversari che nel frattempo in attacco trovano soluzioni facili che puniscono i padroni di casa. Con un ultimo quarto da dimenticare, che nel punteggio rispecchia il primo ma a parti invertite, il referto rosa va ad Acquamarina.

Basket Milano ARS – Tigers 57-72 7-14, 22-40, 39-51)

Basket Milano ARS: Naccarato, Fanzaga 4, Martinelli, Silva 5, Montuori 10, Marchetti 6, Ruggeri 2, Masseroni 10,  Marocco 3, Haile, Ferrari 2, Cupo 15.
Tigers Milano: Tagliavini 15, Bianchi 5, Barbieri 5, Rigo, Baroncini 15, Rossello, Antifora, Basso 9, Montanari, Valentini, Rotelli 8, Buongiorno 15. All. Zappetti.

I Tigers costruiscono fin dai primi possessi un buon margine di vantaggio distribuendo in modo equo i punti tra i giocatori in campo e sfruttando la buona serata di Tagliavini, Baroncini e Buongiorno, arrivando all’intervallo con 18 punti di vantaggio. Nei due quarti finali Ars riesce a ridurre di qualche punto lo svantaggio grazie alle giocate in area di Cupo (15 per lui alla fine) senza mettere però mai in discussione il risultato. Vittoria convincente che dà morale e interrompe la striscia negativa.

Tigers Milano – Garegnano 1976 Milano 65-85 (19-25, 40-46, 52-67) 

Tigers Milano: Tagliavini 13, Bianchi 1, Cannone 5, Barbieri 9, Rigo, Baroncini 5, Rossello, Basso 9, Ribezzi, Montanari 2, Rotelli 12, Buongiorno 9. All. Zappetti.
Garegnano 1976 Milano: Arienti 2, Boffino 4, Leonardi 17, Bellettato 4, Schiavone, Trifilò 14, Ferrari, Tessitore 9,Santambrogio 4, Trombini 16, Marelli 15, Sessa ne.

Incontro contraddistinto da ritmi molto elevati per questo campionato e squadre che si affrontano a viso aperto con netta prevalenza degli attacchi sulle difese. Se per i primi venti minuti i padroni di casa sembrano potersela giocare( all’intervallo il tabellone dice solo -6) nella seconda metà di gara viene fuori il vero valore dei giocatori ospiti che riescono a mantenere, se non migliorare, le loro percentuali al tiro contro tutte le difese che i Tigers propongono per provare a contenerli. Più che i singoli emerge la coralità del gioco di Garegnano, che si dimostra seria candidata per la lotta alla promozione in Serie D.

Coach Zappetti commenta così i primi tre mesi di campionato: “Gli obiettivi di questa stagione sono costruire un gruppo che possa giocare insieme negli anni a venire (l’età media è molto bassa, sotto i 23 anni) e dimostrare di poter competere in questo campionato. Sono arrivate delle vittorie importanti che ci tengono lontani dalle ultime posizioni anche se rimane l’amaro in bocca per alcune occasioni sprecate. Ci sono stati grandi progressi da settembre ad oggi ma rimangono ancora molti aspetti da migliorare, in particolare vorrei riuscire a eliminare, o per lo meno limitare, i cali di concentrazione nell’arco dei 40 minuti. Vorrei inoltre che alcuni dei miei giocatori acquisissero maggiore fiducia nei loro mezzi in modo da replicare in campionato quanto di buono fanno vedere durante gli allenamenti e nelle partite amichevoli.

PROMO – Quarta vittoria stagionale

Terza vittoria consecutiva per i ragazzi di Coach Zappetti, una vittoria importante contro una diretta concorrente nella corsa salvezza. E’ stata una partita a due facce quella di giovedì sera: nei primi due quarti Tigers disattenti, imprecisi e incostanti; negli ultimi due, invece, hanno aumentato l’aggressività in difesa, la precisione sotto canestro e l’impegno, annichilendo l’avversario e rimandando i suoi sogni di gloria ad un’altra occasione.

I primi venti minuti di partita sono stati contraddistinti da molti errori sotto canestro e da disattenzioni difensive che hanno permesso agli ospiti, tutt’altro che irresitibili, di rimanere in partita anche se fin da subito era stato chiaro che a determinare l’andamento della gara erano, nel bene e nel male, le letture in campo dei nostri ragazzi. In questo frangente determinanti sono stati Montanari e Baroncini con aggressività difensiva e incisività offensiva.

All’intevallo Coach Zappetti è riuscito a chiarire le idee ai suoi giocatori che infatti al ritorno in campo hanno iniziato a giocare nettamente meglio; il momento decisivo è stato a metà terzo quarto quando, dopo un time out avversario con la partita ancora aperta e tutta da giocare, i nostri ragazzi si sono portati sul +20 in una manciata di minuti con una serie di contropiedi conseguenza di una difesa finalmente attenta e aggressiva. La partita è poi finita 60 – 35 dopo una seconda metà brillante in cui sono spiccati su tutti Tagliavini e Basso per il loro apporto in campo.

I Tigers hanno così portato a casa altri due punti fondamentali per la salvezza in vista delle prossime partite contro le migliori compagini del campionato.

TIGERS MILANO – ROSA BASKET TREZZANO 60 – 35
TIGERS: Tagliavini 2, Bianchi 2, Cannone 4, Barbieri 9, Maghini 5, Baroncini 6, Antifora, Basso 6, Montanari 4, Valentini 4, Rotelli 11, Buongiorno 7. All. Zappetti