U17M – Le ultime 5 gare della stagione e le parole di Coach Laura Rossi

Dopo la bruciante sconfitta subita in casa contro Pall. Milano torniamo in campo sabato 14 marzo contro Varedo. La partita è molto diversa rispetto a quella dell’andata, gli attacchi sono sterili e per entrambe le formazioni le rotazioni sono al minimo.

Il risultato è sempre in bilico, con leggero predominio di Varedo ma anche giocando senza lunghi di ruolo (assente Cacciandra e Zanetti per infortunio) riusciamo a stare in partita fino alla fine. La stanchezza però pesa e complice una prestazione non tra le migliori della coppia Tursi-Villanueva dobbiamo cedere il referto rosa a un Varedo più convinto e tenace sui 40 minuti. E’ dalle loro mani che esce il contropiede che ci avrebbe dato il vantaggio a pochi secondi dal termine ma una banale palla persa (oltre all’infinità di errori sotto le plance) ci condanna alla lotteria dei tiri liberi e premia Varedo. Risultato finale 52-58.

Tigers – Varedo 52-58 – Tigers: Voto 4, Sarhan 2, Tursi 14, Malabanan 3, Stanga 3, Villanueva 18, Monteriso 2, Pisconti 6. Allenatore Rossi, Assistente Matteoni.

La settimana seguente ospitiamo Leone XIII, fanalino di coda del campionato. Giochiamo col desiderio di riscattare la sconfitta dell’andata ma mai col piglio giusto. Il divario tecnico è evidente (in luce le qualità di Pisconti, autore della sua miglior partita stagionale) e ci consente di portare a casa il risultato con facilità ma la prestazione è ancora sottotono. Risultato finale 60-47

Tigers – Leone XIII: 60-47 – Tigers: Voto 8, Tursi 18, Greco 4, Malabanan 3, Stanga 4, Cacciandra 1, Monteriso 5, Pisconti 17. Allenatore Rossi, Assistente Matteoni.

Contro Sovico finalmente si vede tutto il nostro potenziale, giochiamo una partita esaltante con Cacciandra dominante sotto ai tabelloni. Intensità difensiva e lucidità in attacco scavano un divario importante già nel secondo quarto, le letture sono sempre giuste e si spalanca la via del canestro.

Tigers – Sovico: 87-58 – Tigers: Cacciandra 19, Pisconti 15, Stanga 11, Villanueva 15, Sarhan 8, Ilagan 6, Malabanan 2, Greco 2, Tursi 9. Allenatore Rossi; Assistente Matteoni.

La penultima di campionato contro San Carlo è la nostra peggior partita di tutto l’anno. Subiamo per 40 minuti la maggior determinazione della squadra casalinga e nemmeno la fortuna è mai dalla nostra parte, segnamo solo 18 punti a causa di letture sbagliate, eccesso di protagonismo e anche un po’ di sfortuna. Non fa molto di più san carlo ma è quanto basta per guadagnarsi la vittoria. Risultato finale 39-18.

San Carlo – Tigers 39-18 – Tigers: Pisconti 4, Malabanan 3, Tursi 5, Tarhan 2, Cacciandra 2, Voto 2, Stanga. Allenatore Rossi, Assistente Zappetti.

Ultima giornata a Monza contro Gerardiana. Con la classifica ormai chiusa la partita è poco più che un’amichevole. Buoni i primi 2 quarti dove ce la giochiamo a viso aperto ma nel terzo quarto subiamo un crollo fisico e complice la grande intensità difensiva della squadra di casa incassiamo un parziale ingeneroso. Non è certo la partita in cui guardare il tabellone e quindi continuiamo a lavorare sulle nostre cose offrendo un ultimo quarto ancora buono. Risultato finale 66-35

Gerardiana – Tigers 66-35 – Tigers: Cacciandra 4, Pisconti 5, Tursi 8, Malabanan 10, Voto 4, Ilagan 2, Sarhan 2. Allenatore Rossi, Assistente Matteoni.

Queste le parole di Coach Laura Rossi in merito all’intera annata: “La stagione per la compagine U17 si chiude con un buon 4° posto e un bilancio di 7 vittorie e 7 sconfitte nella seconda fase silver.Oltre ai risultati però i ragazzi sono cresciuti sportivamente, cambiando il loro gioco e avvicinandolo di più a quanto richiesto man mano che si avvicinano ai campionati senior. Il lavoro è ancora lungo da fare, l’approccio non è stato facile ma i risultati si sono visti e la strada da percorrere è quella giusta.

Personalmente mi sento di fare un elogio a Luca Stanga che con la costanza e l’applicazione è diventato un valore aggiunto per questa squadra, a Guido Voto vero capitano e guerriero, a Omar Sarhan il più giovane del roster che ha saputo mettersi a disposizione con umiltà e voglia di apprendere, a Gino Pisconti genio e sregolatezza che per quanto mi ha fatto impazzire altrettanto ha saputo illuminare con delle giocate che raramente si vedono in queste categorie, a Vittorio Cacciandra che quando ha voluto essere determinante ha saputo farlo divertendosi e facendo divertire pubblico e compagni, a Joshua Malabanan che nonostante le incomprensioni c’era sempre e a Vittorio Tursi, atleta di indubbie qualità e talento tutto da coltivare.

A Reins Villanueva, Luca Greco, Alessandro Monteriso, Gioele Zanetti e John Ilagan va un sentito ringraziamento per le volte in cui hanno deciso di “darsi” a questa squadra e seppur con incostanza hanno dimostrato il loro valore, le loro capacità e di poter essere sempre un punto di forza.

A Mattia Matteoni, presenza silenziosa ma fedele, Paolo, Carlo, Maurizio e Mario che mi hanno accompagnato (spesso nel senso fisico del termine) in questa avventura,ai genitori sempre positivi, disponibili e soprattutto educati… grazie di cuore.

Promo – La vittoria contro Segrate regala la salvezza matematica a 7 giornate dalla fine del campionato

I Tigers si presentano a Segrate per riscattare la sconfitta di misura dell’andata, arrivata dopo aver condotto per quasi tutto l’incontro.
La partenza, tuttavia, non è delle migliori. Troppi errori difensivi: mancate rotazioni, aiuti sbagliati, uno contro uno tenuti raramente. Questo si trasporta in attacco, dove manca il gioco corale e rimaniamo a galla solo grazie ad iniziative dei singoli.
Verso la metà della seconda frazione gli arancio allungano sul +6 ma qualche altra brutta azione difensiva permette ai padroni di casa di recuperare; un canestro allo scadere manda le squadre al riposo in perfetta parità, 33-33.
I nostri tornano in campo dopo l’intervallo con un piglio diverso, la difesa è più aggressiva ed in attacco si comincia a vedere una maggior circolazione della palla, anche se il punteggio resta in sostanziale equilibrio; si arriva all’ultimo quarto sul 47-50.
Acquamarina prova varie difese ma i Tigers, quando non si intestardiscono nel palleggio, trovano le giuste contromisure, alternando conclusioni ravvicinate ad altre dalla media e lunga distanza (preziosi in questo frangente i canestri di Rossello e Ferrigno) e raggiungendo la doppia cifra di vantaggio.
Negli ultimi minuti i padroni di casa ricorrono al fallo sistematico ma i nostri si dimostrano precisi dalla lunetta, portando il divario al +15 finale, 54-69.
Questa vittoria e la contemporanea sconfitta di Trezzano Rosa danno la matematica salvezza con sette giornate d’anticipo con Coach Zappetti soddisfatto per l’obiettivo raggiunto e per la striscia di quattro vittorie consecutive, tre delle quali maturate giocando un ottimo ultimo quarto.

Acquamarina – Tigers: 54-69 (14-16, 33-33, 47-50)
Tigers: Tagliavini, Ke 2, Cannone 4, Barbieri 1, Baroncini 8, Rossello 6, Ferrigno 7, Basso 12, Ribezzi, Montanari 4, Rotelli 13, Buongiorno 12. All.re Zappetti, Ass.te Rossi.

PROMO – Dopo le sconfitte con ADO e Ajaccio si torna alla vittoria contro Precotto

ADO-Tigers 69-40 (26-8, 38-25, 55-30)

I nostri si presentano in formazione rimaneggiata contro una delle avversarie che più ci aveva messi in difficoltà all’andata. Partenza tutta per i padroni di casa, più concentrati e “cattivi”, che si portano subito avanti 7-0. Time-out obbligato ma la sostanza non cambia, la reazione dei Tigers arriva solo nella seconda frazione, quando rientrano fino al 31-25. Un altro parziale di 7-0 porta le squadre al riposo sul 38-25.

Il terzo periodo vede Ado allungare ulteriormente, piazzando un 17-5 che chiude la partita anzitempo. A nulla valgono gli sforzi negli ultimi 10′ e l’incontro si chiude sul 69-40. Ado si conferma una delle compagini più forti del campionato, mostrando un bel gioco corale e la capacità di mandare a segno molti giocatori.

Tigers: Tagliavini 6, Ke Yong 2, Cannone 1, Barbieri 6, Rigo 10, Cantoro, Rossello 2, Ferrigno 2, Basso 6, Buongiorno 5. All. Zappetti.

 

Tigers-Ajaccio 54-55 (13-15, 25-29, 41-42)

La partita si rivela ancora più equilibrata di quella d’andata (vinta dai nostri con un tiro allo scadere di Basso), durante la quale Ajaccio si era trovata anche in doppia cifra di vantaggio. Punteggio basso e cambi di vantaggio minimi, con pochi giocatori (da ambo le parti) che si dividono i canestri. Si intuisce che l’incontro sarà deciso negli ultimi minuti.

Con i Tigers sul +1, lo 0/2 dalla lunetta di Rigo a poco più di 20” dalla fine, lascia agli ospiti un possesso fondamentale. Ajaccio costruisce un buon tiro dalla media per Ronzoni (autore di un’ottima partita) che realizza, portando i suoi sul +1. Negli ultimi 6” i nostri non riescono a trovare la via del canestro ed Ajaccio porta a casa il referto rosa dopo la “beffa” dell’andata.

Tigers: Antifora ne, Barbieri, Baroncini 8, Basso 9, Buongiorno 12, Cannone 11, Ke Yong, Rigo 2, Rossello, Rotelli 6, Tagliavini 6, Ferrigno. All. Zappetti; Ass. Salvetti.

 

Tigers-Precotto 53-52 (13-13, 25-26, 39-41)

Altro incontro caratterizzato da punteggi molto bassi e sostanziale equilibrio nell’arco dei 40′. Partita spigolosa con diversi scontri duri ed ospiti che rimangono a galla nella seconda frazione grazie ai tiri dalla lunetta. Precotto attacca con pazienza e trova buone conclusioni anche dalla lunga distanza, i Tigers rispondono facendo valere la maggior velocità in contropiede.

Negli ultimi minuti gli ospiti sembrano avere la meglio, mettendo 2-3 possessi di distanza tra le squadre. I nostri si riavvicinano ma Precotto ha la possibilità di chiudere la partita con una rimessa in attacco a 14” dalla fine sul +1. Rotelli subisce fallo sul tentativo di smarcamento del diretto avversario e la situazione si ribalta. È lo stesso Rotelli poi a ricevere palla per un tiro dalla media: sul suo errore recupera il rimbalzo e realizza il canestro della vittoria.

Tigers: Tagliavini, Ke Yong ne, Cannone 9, Barbieri 3, Rigo 4, Baroncini 8, Rossello 2, Antifora ne, Ferrigno 2, Basso 2, Rotelli 17, Buongiorno 6. All. Zappetti; Ass. Rossi.

U17M – Una pesante sconfitta interrompe la striscia positiva dei ragazzi di Coach Laura Rossi

Contro Pall. Milano offriamo una prestazione decisamente sottotono dove forse subiamo fin dall’inizio la poca concentrazione e il timore reverenziale verso il roster avversario. La partenza fulminante della squadra ospite ci costringe fin dalle prime battute ad inseguire ma sono troppi gli errori banali e la testardaggine individuale con cui ci incaponiamo in scelte controproducenti per poter rientrare in partita. Il secondo quarto è completamente da dimenticare, mettiamo a referto solamente 2 punti e sebbene difendiamo meglio il divario si allarga fino al +20 dell’intervallo.

Solo il terzo quarto riusciamo a esprimere una migliore pallacanestro anche grazie all’ingresso in campo di Monteriso che porta qualche buona iniziativa (13-15 il parziale). Ormai è tardi, l’ultimo tempo non è significativo per nessuna delle due squadre e vediamo così spegnersi l’ultima possibilità di agguantare un posto per gli spareggi. Alla sirena finale il tabellone dice 35-63.

Rimane il rammarico non per il risultato ma per l’approccio alla gara dove per i primi 2 quarti non siamo mai riusciti ad imporci e abbiamo mancato in convinzione. Sabato prossimo altra gara casalinga contro la seconda in classifica Varedo e sarà d’obbligo dimostrare che squadra vogliamo essere.

Tigers: Tursi 19, Voto 4, Cacciandra 2, Sarhan 4, Monteriso 2, Pisconti 4, Stanga, Greco, Ilagan. Allenatore: Rossi, Assistente: Matteoni

U17M – È Poker! Battuto anche il San Pio.

Nonostante la prestazione molto sottotono, la gara non ha rappresentato particolari problematiche, gli avversari si sono dimostrati più arrendevoli rispetto alla partita di andata e all’intervallo lungo il punteggio era già sul 29-10 a nostro favore.

Netto passo indietro per quanto riguarda il gioco di squadra e l’intensità, con la gara in discesa dalle prime battute: in questi casi bisognerebbe interpretare il match con il desiderio di migliorarsi e di crescere come collettivo piuttosto che eccedere in protagonismi.Tuttavia daquesta vittoria non convincente possiamo trarre molti spunti su cui lavorare e il confronto che ne è seguito è stato sicuramente più costruttivo dei 40 minuti in campo.

Risultato finale 58-35, con tutti i giocatori a referto. Domenica contro la capolista Pall. Milano servirà ben altra prestazione per vincere, ma soprattutto convincere.

Tigers: Tursi 10, Cacciandra 3, Pisconti 2, Matanguihan 6, Villanueva 6, Stanga 13, Voto 6, Sarhan 1, Ilagan 5, Malabanan 6. Allenatore: Rossi; Assistente: Matteoni.

U17M – Vittoria convincente contro la prima della classe

La formazione U17 di Coach Laura Rossi chiude il girone d’andata con una convincente vittoria contro la capolista Gerardiana.

La concentrazione sui volti dei ragazzi è visibile fin dal riscaldamento, idee chiare e voglia di vincere. I primi 2 quarti sono impeccabili, mettiamo in campo una prestazione eccellente fatta di pressione a tutto campo e capitalizzazione di tutti i palloni recuperati (37-20 il parziale).

Al rientro dagli spogliatoi siamo più rilassati ma riusciamo a rispondere agli attacchi avversari e a mantenere il vantaggio guadagnato nonostante la partita sia piuttosto maschia (forse per troppo permissivismo da parte del giovane arbitro, nota singolare: le 2 squadre tirano complessivamente 12 tiri liberi in tutta la partita..).

Alla fine il tabellone recita 57-45 e ci guadagniamo un altro foglio rosa, con la forza del gruppo che ha saputo in ogni suo elemento dare importanti contributi al risultato finale.

Il girone d’andata si conclude nel migliore dei modi, sabato prossimo ospiteremo la formazione di San Pio che all’andata ci aveva messo in difficoltà per buona parte della gara ma cercheremo di farci trovare pronti e allungare la serie di vittorie.

Tigers – Gerardiana B 57-45; Tigers: Tursi 18, Pisconti 10, Cacciandra, Ilagan 2, Voto 2, Stanga 7, Sarhan, Villanueva 14, Malabanan 4, Matanguihan. Allenatore: Rossi, Assistente: Salvetti.

U17M – Dopo un 2015 iniziato male arrivano due vittorie consecutive

Dopo le delusioni raccolte in un gennaio piuttosto amaro per la formazione U17 arrivano due vittorie che risollevano il morale e finalmente smuovono la classifica.

Sabato 7 febbraio si è disputata l’ultima delle 5 trasferte consecutive sul difficile campo di Sovico. Partita iniziata al piccolo trotto per la formazione orange che ci mette un quarto per capire come prendere le contromisure a un Sovico mai domo. È la tripla a fil di sirena di Villanueva a riportarci sotto chiudendo il parziale sul 18-15.. ma soprattutto a accendere la miccia del risveglio.

Spronati i nostri lunghi ad essere più concreti dentro al pitturato inizia una progressione che ci farà ribaltare il risultato all’intervallo lungo (ottima gestione dell’ultimo possesso che manda a segno Cacciandra, ancora a fil di sirena).

Nei rimanenti 2 quarti rispondiamo colpo su colpo agli attacchi di Sovico e seppur con qualche sbavatura (9/21 tiri liberi a fine incontro) portiamo a casa il referto rosa col punteggio di 63-46.

Tigers: Malabanan 4, Voto 5, Villanueva 23, Zanetti 6, Tursi 10, Cacciandra 9, Ilagan 2, Stanga 2, Pisconti 2, Sarhan. All. Rossi.

 

Domenica 15 febbraio torniamo finalmente al PalaFrigia dove ospitiamo San Carlo. Solita partenza diesel dove non abbiamo le idee chiare e giochiamo con superficialità. Ci vuole un time-out “chiarificatore” per mettere in campo negli ultimi 2 minuti di gioco un parziale di 8-0 che esprime il reale divario fra le 2 compagini.

Nel secondo quarto reazione d’orgoglio della squadra ospite al quale ribattiamo con autorità mantenendo il vantaggio acquisito.

Il ritorno in campo continua sullo stesso ritmo e nonostante i fischi dei 2 grigi piuttosto disorientanti riusciamo a gestire l’incontro e a guadagnare altri 2 punti in classifica nell’attesa del decisivo scontro con Gerardiana B, prima in classifica finora a punteggio pieno, di domenica prossima.

La partita non è stata certo tra le nostre migliori (6/25 tiri liberi) sia come qualità di gioco che come abbondanza offensiva (46-38 il risultato finale) ma abbiamo dimostrato di poter essere squadra nonostante tutte le difficoltà e di saper conquistare il risultato lottando fino alla sirena finale.

Tigers: Tursi 11, Pisconti 5, Cacciandra 8, Ilagan 6, Greco 9, Voto 4, Stanga 3, Sarhan, Zanetti, Monteriso. All. Rossi; Ass. Matteoni.

U17M – Sconfitta di misura contro la Pall. Milano

Sabato 17 gennaio si è disputata sul campo di Pall. Milano la seconda giornata per la formazione U17 che si presenta nella peggior condizione possibile, con moltissime assenze e solo 7 atleti disponibili.
Nonostante le avversità, nel primo quarto mettiamo in campo una prestazione notevole chiudendo il tempo con un parziale di 21-12. Purtroppo le rotazioni finiscono subito con Cacciandra e Voto fortemente penalizzati dai falli e costretti per lungo tempo alla panchina.
I 5 che restano in campo fanno del loro meglio ma alla lunga il fiato si accorcia e poco per volta Pall. Milano si avvicina fino a ribaltare il risultato.
Da metà del terzo quarto in poi, rischiando e facendo ruotare di più i giocatori a disposizione, si disputa una partita punto a punto, con Tursi che si fa valere e Zanetti che mette in campo la sua miglior prestazione dall’inizio dell’anno.
Purtroppo non basta, l’incontro si chiude sul 56-49 per la squadra di casa e tanto rammarico per non essere riusciti ad arrivare pronti all’appuntamento (e per i tanti tiri liberi sbagliati).
Ora non bisogna perdersi d’animo e giocare a viso aperto ogni partita, i ragazzi ci credono e l’obiettivo è ancora a portata di mano.

Tabellini: Stanga 6, Voto 9, Zanetti 4, Tursi 18, Cacciandra 7, Pisconti 5, Sarhan. Allenatore: Rossi; Assistente: Matteoni.

U17M: la fase silver inizia con un referto rosa!

Comincia bene l’anno la compagine U17 che strappa il primo referto rosa sul campo di San Pio X.

La partita parte su ritmi bassi e confusionari ma basta un time-out per chiarire le idee, aggiustare alcuni dettagli e ritrovare la giusta grinta. Lottiamo al rimbalzo con maggior intensità, non concediamo più extra-possessi come nei primi minuti e in attacco il gioco è più fluido. Il divario si allarga e all’intervallo lungo l’incontro può dirsi già chiuso.

Nel terzo quarto San Pio tenta la rimonta ma troviamo la quadratura difensiva e con un parziale di 8-22 mettiamo il risultato in ghiaccio. L’ultimo tempo non è sicuramente dei più soddisfacenti ma gestiamo le risorse e il risultato fino alla sirena finale, mandando a referto tutti i nostri giocatori. 42-60 sul tabellone.

Ora tutte le energie vanno al derby di sabato contro Pall. Milano, interessante banco di prova per questo gruppo.

Tigers: Stanga 3, Cacciandra 14, Voto 2, Villanueva 21, Pisconti 9, Tursi 7, Zanetti 2, Sarhan 2. Allenatore: Rossi, assistente: Matteoni.

U17M: conclusa la prima fase, già in pista per la seconda

Il girone di qualificazione si chiude prima della sosta natalizia con 2 sconfitte che a livello di prestazione e qualità del gioco espresso valgono come 2 vittorie.

Le condizioni della squadra non sono ancora delle migliori e sui 40 minuti paghiamo troppo le rotazioni ridotte al minimo ma si sta formando nel gruppo la consapevolezza dei propri mezzi e la sicurezza in rapporto al lavoro svolto in palestra.

Giovedì 11 dicembre giochiamo in trasferta sul difficile campo sestese di Posal. Complice il ritardo dell’arbitro e 2 giocatori in panca febbricitanti offriamo un riscaldamento sonnecchioso. Alle 21.45 finalmente la palla a 2 ma siamo ben svegli e la partita si gioca subito su alti ritmi. Cacciandra è immarcabile in area e capitalizziamo un piccolo vantaggio all’intervallo lungo.

Al rientro in campo però cominciamo ad arrancare, a perderci in errori banali e la situazione falli è piuttosto critica. La partita ci comincia a scivolare di mano e finiamo a -12. In questo momento si vede la vera forza di questa squadra: non arrendersi mai. Le proviamo tutte, aggredendo in difesa e trovando buone soluzioni offensive (anche se non sempre la fortuna ci premia). Nell’ultimo minuto siamo ancora sotto, entrano 2 triple che ci portano a -3 ma rimangono troppo poco tempo e troppe poche energie per provare l’aggancio ai supplementari. Finisce 62-59.

Onore al merito di questa squadra che esce a testa altissima dal campo.

Tabellini: Stanga, Cacciandra 16, Voto 6, Villanueva 17, Pisconti 5, Tursi 11, Malabanan 4, Zanetti. Allenatore: Rossi, Assistente: Matteoni.

Appena il tempo di lavare le maglie e domenica 14 siamo già in campo contro la capolista ABA Legnano finora imbattuta. Gli avversari sono per buona parte sotto età ma non deficitano nè di fisico nè tantomeno di capacità. Noi però siamo attenti e combattivi, riusciamo a non subire le loro sfuriate ma soprattutto mettiamo in campo un buon gioco offensivo. Al terzo quarto il tabellone dice 42-44 e la speranza di vittoria diventa reale, Legnano però ingrana le marce alte e complice alcune nostre imperdonabili ingenuità difensive prende il largo. La partita termina 59-71 ma i segnali sono confortanti.

Tabellini: Stanga 8, Cacciandra 8, Voto 6, Villanueva 28, Pisconti 2, Tursi 4, Malabanan 1, Zanetti 2, Sarhan. Allenatore: Rossi, Assistente: Matteoni.

Dopo un meritato riposo natalizio la formazione U17 ha ripreso gli allenamenti il 3 gennaio e si sta preparando alla ripresa del campionato domenica 11 sul campo di San Pio X.

Non sappiamo quasi nulla delle squadre che andremo ad incontrare nella seconda fase ma siamo ben consapevoli che se giocheremo come nelle ultime partite del girone di qualificazione potremo toglierci qualche bella soddisfazione. I prossimi mesi saranno determinanti per capire le reali potenzialità di questa squadra e per sapere dove possiamo arrivare. Insieme.

Intervista doppia a Laura Rossi e Andrea Piccinelli: provarci sempre, arrendersi mai!

Questa settimana vogliamo presentarvi due nuovi Allenatori del Mondo Sanga’s Tigers: Laura Rossi e Andrea Piccinelli, in passato nostri avversari e da settembre a capo delle formazioni U17 (Laura per il maschile, Andrea per il Femminile). Conosciamoli insieme!

Nome ed età:
L: Laura,‭ ‬31.
P: Andrea Piccinelli per tutti non solo nel mondo del parquet “Picci” o “Piz” fate voi… un old boy 45enne d’assalto.
Da quanto alleni e perchè hai iniziato:
L: Alleno costantemente da poco‭ (‬3‭ ‬stagioni‭)‬.‭ ‬Avevo collaborato con la mia società d‭’‬origine durante il liceo ma in maniera dilettantistica.‭ ‬Poi lo stop con il basket fino a un incontro casuale qui a Milano che mi ha rimesso in campo come giocatrice.
In quel periodo ho cominciato a coltivare l‭’‬idea che il mio posto in una squadra fosse un altro‭ (‬sia per la mia indole che per il mio scarso talento in campo,‭ ‬lo ammetto..‭) ‬e ho cominciato a dedicarmici seriamente.‭ ‬Non sapevo a cosa andavo incontro‭ .
Quello che sapevo con certezza è che volevo dare ai miei giocatori quello che non avevo avuto io e provare a migliorarli tutti,‭ ‬arrivare alla fine dell‭’‬anno e sapere di aver raggiunto un obiettivo in termini di crescita‭ ‬e,‭ ‬perché‭ ‬no,‭ ‬di risultati.
P: Alleno dalla stagione 1991-1992 ,quando ho preso la prima tessera da tecnico regionale a Como nel maschile. Ho iniziato perché il mio coach diceva che ero un allenatore in campo: si vede che parlavo (o rompevo) troppo… poi sono passato al femminile e ho allenato 11 anni nella mitica Comense, poi a Cucciago, Cantù, due stagioni super a Biassono, quindi ho tentato anche l’esperienza all’estero in Svizzera con belle soddisfazioni e da quest’anno eccomi sbarcato al Sangamondo! Perché alleno? Perché amo stare in palestra con le mie squadre a crescere con loro.
Preferisci allenare a livello senior o giovanile‭?
L: Domanda difficilissima.‭ ‬A livello senior erediti il lavoro‭ ‬di chi è venuto prima di te e devi lavorare sul gruppo,‭ ‬sull‭’‬alchimia,‭ ‬sulla fiducia e sulle sfumature.
A livello giovanile ti trovi davanti a tante individualità disomogenee che vanno introdotte al basket,‭ ‬al gioco corale.‭ ‬Vanno coltivate tecnicamente e psicologicamente,‭ ‬spesso ti trovi davanti ragazzi e ragazze che non hanno mai giocato e il primo compito è trasmettergli la passione.
Sapendo che forse un giorno qualche coach di squadre senior ti ringrazierà.
L‭’‬anno scorso sono riuscita a fare entrambe le cose e,‭ ‬seppur con enorme fatica e magari anche delusioni,‭ ‬credo che sia il giusto equilibrio per me‭ ‬perché‭ ‬i mondi si sono contaminati‭;‬ l‭’‬energia e l‭’‬entusiasmo giovanile‭ ‬mi hanno influenzato nell‭’‬approccio ad un campionato senior,‭ ‬l‭’‬esperienza e la tattica mi sono state d‭’‬aiuto nel campionato giovanile.
In sintesi:‭ ‬squadra senior con giocatori giovani,‭ ‬i sogni sono gratis!
P: Bella domanda. Dicono che preferisco dare spazio alle giovani anche quando alleno le squadre senior. Io dico che il basket è basket a qualsiasi età. Diciamo che mi piace far crescere le giovani… se poi sono aiutato da qualche senior in gamba tutto è più facile.
Quest’anno ho la fortuna di lavorare in prima squadra con giocatrici super come Silvia Gottardi, un esempio per tutte le giovani: lei è la conferma che il basket è senza età! E poi è una ragazzina!!!
Raccontaci qualcosa della tua squadra e del campionato:
L: La formazione U17‭ ‬Tigers credo ci riserverà grandi sorprese.‭ ‬Sono ragazzi di‭ ‬cuore e da quando abbiamo trovato la nostra quadratura siamo in crescita,‭ ‬anche se nelle ultime‭ ‬2‭ ‬uscite i risultati non ci hanno premiato.‭ ‬Ma abbiamo dimostrato di potercela giocare con squadre molto più quotate,‭ ‬di saper lottare e soprattutto reagire davanti alle difficoltà.
Il gruppo è composto principalmente da‭ ‬’98‭ ‬con l‭’‬aggiunta di‭ ‬2‭ ‬giocatori sotto‭ ‬età‭ (‬’99‭ ‬e‭ ‬2000‭) ‬che stanno ben figurando in campo. Il girone di qualificazione si è concluso domenica con‭ ‬3‭ ‬vittorie e‭ ‬6‭ ‬sconfitte.‭ ‬Disputeremo il campionato Silver da gennaio con formula andata/ritorno e faremo di tutto per chiuderlo in testa alla classifica e accedere così agli scontri diretti che portano al tabellone finale.‭ ‬Faremo del nostro meglio ora che gioca a nostro favore la consapevolezza dei mezzi che abbiamo.
P: Innanzitutto dico che ho trovato grande disponibilità da parte di un gruppo completamente nuovo costruito con tante giocatrici provenienti da realtà ed esperienze diverse. All’inizio non è stato facile assimilare metodologie e concetti nuovi ma stiamo lavorando tanto e soprattutto le ragazze stanno tutte crescendo molto sotto tutti i punti di vista. Ora vogliamo anche toglierci qualche soddisfazione in un campionato di alto livello come quello U17 Elite… Sono sicuro che arriveranno presto, le ragazze se lo meritano. Anche se sono convinto che i frutti del nostro lavoro si raccoglieranno più avanti!
Cosa non deve mancare mai in una tua squadra?
L: A livello mentale la voglia di superare sempre i propri limiti,‭ ‬che si traduce in partecipazione agli allenamenti,‭ ‬alla carica agonistica in partita,‭ ‬al desiderio costante di migliorarsi.‭
A livello di gioco posso rinunciare a tutto ma non ad un difensore che non molla‭ ‬1‭ ‬centimetro‭ ‬perché‭ ‬è dalla difesa che nasce tutto.
P: ‬quello che ripeto sempre è «energia, entusiasmo intensità e fame di migliorare”: la mentalità vincente non si compra al mercato ma la si può costruire giorno dopo giorno, costa
sacrifici, ma piano piano si allena. Il mio motto è provarci sempre senza paura di sbagliare: ma bisogna provarci però!!!
Oltre ad allenare lavori‭?
L: Collaboro con uno studio di design d‭’‬interni come libera professionista.‭ ‬Sono‭ ‬laureata in yacht design anche se ultimamente il mercato nautico è molto calato e ci dedichiamo principalmente al residenziale.‭ ‬Spero però di tornare presto a vedere il mare!
P: Sì sono giornalista e collaboro con un quotidiano comasco e con due settimanali provinciali.
Segui il calcio? Per che squadra tifi‭?
L: Fedelissima tifosa bianconera da quando ho visto giocare‭ ‬Michel‭ ‬Platini da piccola.‭ ‬Cerco di non perdermi mai le partite,‭ ‬basket permettendo..
P: Certo, ho anche giocato! Tifo Juve, ma ho capito di essere in minoranza qui a Milano…boh non so perché!
Che cosa farai nelle vacanze di Natale‭?
L: Dedicherò qualche giorno alla mia famiglia che è in Veneto e che vedo molto raramente.‭ ‬Poi ancora non lo so,‭ ‬vorrei staccare completamente e concedermi un viaggetto ma sarà una decisione dell‭’‬ultimo minuto.
P: Indovina! Tra tornei, amichevoli, allenamenti… insomma le passerò molto in palestra.
Hai un weekend libero dal basket,‭ ‬che fai‭?
L: Cerco di incastrarci tutte le attività che trascuro.‭ ‬Una gita fuoriporta,‭ ‬cinema,‭ ‬amicizie,‭ ‬casa‭…‬ e mi riposo.‭ ‬Poi preparo l‭’‬attività delle settimane successive e faccio il bilancio di cosa funziona e cosa no in palestra.‭ ‬D‭’‬altra parte i weekend liberi dal basket non esistono,‭ ‬si sa‭!
P: ‬Rivedo i vecchi amici e le persone care che trascuro durante la settimana…i vecchi amici sono pochi ma ci sono sempre!
Passione non sportiva‭?
L: Sono una persona generalmente curiosa,‭ ‬appassionata di design,‭ ‬viaggi,‭ ‬cucina.‭ ‬Ci provo col giardinaggio anche se il mio pollice killer non aiuta.
P: Fumetti e cinema.
A cena con chi e dove‭?
L: Con una persona speciale da‭ ‬Asola a San Babila,‭ ‬chi ti fa battere il cuore va viziato.
Con gli‭ ‬amici da Martino per cotoletta,‭ ‬vino rosso e un clima come a casa.
P: Con Alena Seredova ovviamente in riva al mio lago di Como.
Ultimo libro letto‭?
L: “La verità sul caso Harry Quebert” di Dicker.
P: “Vini e vinili” del mio amico e collega Maurizio Pratelli, lo consiglio!
Un augurio al Mondo Sanga’s Tigers‭?
L: Visto che siamo sotto le feste non possono mancare gli auguri di buon Natale‭…‬ e che l‭’‬anno nuovo sia carico di soddisfazioni‭ (‬e di referti rosa‭!).
P: ‬Tanta energia e positività… C’è un 2015 da vivere insieme… in campo!!!

U17M – Prima vittoria in trasferta

Prima vittoria in trasferta per la formazione U17 che bissa il risultato della settimana precedente conquistando un altro referto rosa. L’approccio alla partita non è dei migliori, molte imprecisioni e poca determinazione portano al primo time-out dopo soli 2 minuti. Time-out che suona la carica e il match riprende con ben altro piglio, rimontiamo lo svantaggio e chiudiamo il primo quarto sul 16-20.

Nel secondo quarto per 5 minuti abbondanti costruiamo gioco ma non riusciamo a concretizzare mai, veniamo ripresi e superati dalla formazione di casa ma sul finale finalmente ci sblocchiamo e andiamo all’intervallo lungo con punteggio 33-37.

Questo quarto motiva particolarmente i ragazzi che capiscono che “volere è potere” e, seppur con difficoltà realizzative, sanno di avere i mezzi per portare a casa il risultato. I continui cambi di difesa e il pressing finalmente portano a dei risultati e rubando canestri facili il divario si allarga fino al 47-65 finale.

Buona prova corale quindi, testimoniata dai molti giocatori in doppia cifra ma da segnalare la prova maiuscola di Malaban che lotta, difende e detta i ritmi della squadra portandola al meritato successo finale.

Tigers: Stanga 2, Voto 8, Villanueva 14, Zanetti, Tursi 15, Matanguihan, Malaban 11, Sarahan, Cacciandra 15. All. Rossi, assistente Matteoni.