San Gabriele Milano eventi: 27-10-2016 una giornata storica per il Mondo Sanga in festa a Palazzo Marino

sanga-evento-foto-di-gruppone

Giovedì 27 ottobre 2016, una data storica, indimenticabile e nel segno dell’Eccellenza per il San Gabriele Milano. sanga-evento-locandinaUna data che ha certificato la società fondata da Franz Pinotti nell’ottobre del 1999 come splendida realtà, presente e sempre più pulsante, nel cuore di Milano. Un alto riconoscimento attestato in grande stile proprio dalla città e dalle sue autorità giovedì mattina con una presentazione-evento che si è svolta presso la prestigiosa Sala Alessi di Palazzo Marino dove accompagnato dalla voce del presentatore d’eccezione l’amico Sandro Pugliese (giornalista de Il Giorno) sanga-evento-slide-eccellenzaè sfilato tutto il mondo Sanga con il suo padre fondatore in testa Franz Pinotti: dalla squadra di serie A2 femminile prima in classifica in campionato, a tutto il suo settore giovanile, al team di BaskIN al settore maschile dei Tigers. sanga-evento-panoramica-sala

Ad aprire la giornata davanti a una platea di oltre 300 persone è stato proprio Franz Pinotti che visibilmente emozionato ha voluto prima ringraziare le autorità e le istituzioni intervenute

sanga-evento-franz-pinotti-spiega per poi presentare la sua “creatura” spiegando come è nata nel 1999 dall’Orarorio San Gabriele Arcangelo in Mater Dei di via Termopoli e come giorno dopo giorno è cresciuta “sul campo” nello sport come nel sociale diventando una realtà d’Eccellenza non solo in provincia ma anche in Lombardia e sul territorio nazionale. Tanto lavoro sul campo, passione e sacrificio così si spiega l’Eccellenza della prima squadra femminile griffata Ponte Casa d’Aste capolista in serie A2, sanga-evento-squadra-a2-funica rappresentante in categoria del capoluogo lombardo e fiore all’occhiello di un movimento cestistico arancione sempre più in espansione, ma anche l’Eccellenza del basket integrato ed inclusivo che ha nella squadra di BaskIN campione d’Italia in carica la sua portabandiera sanga-evento-baskinma anche l’Eccellenza nel sociale con progetti mirati all’accoglienza e alla solidarietà anche in collaborazione con le scuole cittadine. “Sono felice – ha sottolineato Pinotti – perché il Sanga Milano ha riempito la Sala Alessi di Palazzo Marino con Sport, Gioia, Giovani, Politica, Solidarietà, Accoglienza, Innovazione, Internazionalità, Progetti, Scuola, Condivisione, Allegria, Determinazione, Obiettivi, Rispetto, Creatività, Amicizia, Lealtà, Inclusione, Servizio, Scambio, Ascolto, Proposte, Chiarezza e… tanto tanto RITMO SANGA! E’ stata una giornata speciale e importante per noi tutti che abbiamo lavorato insieme con grande fatica. Abbiamo camminato insieme e continueremo a farlo, in direzione ostinata e contraria alla “normalità” del resto del mondo, perchè ci crediamo. Si, possiamo davvero cambiarlo, questo mondo, partendo da dove viviamo, dalle piccole cose, dal nostro intorno, dai più giovani con determinazione chiarezza degli obiettivi. E chissene… se qualcuno non capisce. Grazie di Cuore a tutti i nostri compagni di viaggio, tutti, da sempre e per sempre. Ma ricordatevi, questa giornata per noi non è stata un punto di arrivo ma solo…di partenza!”. La parola poi è passata ai padroni di casa di Palazzo Marino alla vicesindaco Anna Scavuzzo e al presidente della Commissione Sport del Comune di Milano Marco Fumagalli sanga-evento-pinotti-e-autorita-comunaliche hanno ringraziato e sottolineato l’importanza dell’attività svolta in questi anni dal Mondo Sanga augurando un futuro ancora più radioso. Quindi parole speciali e appassionate sono arrivare da Maria Teresa Baldini,sanga-evento-ex-campionessa lei che dopo essere stata grande campionessa sul parquet vincendo anche la Coppa dei Campioni ora è attiva in politica come consigliere regionale particolarmente sensibile al ruolo della donna nello sport e nella società. Passione e gratitudine anche nell’intervento di un’altra grande campionessa dello sport come Clauda Giordani (figlia dell’indimenticato grande papà Aldo) ora rappresentante del CONI così come da parte di Angela Albini che in qualità di consigliere federale FIP  e responsabile del settore giovanile Squadre Nazionali ha ringraziato di cuore l’attività a 360° del Sanga e dello staff di Franz Pinotti indicandola come modello da seguire. Sono poi seguiti gli interventi di Antonio Iannetta portavoce di Uisp Milano sanga-evento-antonio-iannetta-uispdove anche il Sanga opera con le sue attività e le sue squadre, di Davide Losi da sempre amico di Pinotti e da anni dirigente  responsabile del settore minibasket dell’Olimpia Milano con cui il Sanga collabora come con il Progetto Armani Junior di cui si è fatto portavoce il responsabile Davide Destro. Momento particolarmente emozionante è stata la presentazione della squadra BaskIN del Sanga che accompagnata dal suo responsabile Davide Motta ha voluto consegnare le magliette arancioni personalizzate al sindaco Beppe Sala

sanga-evento-sindaco-beppe-sala-con-maglia-sangae alla vicesindaco Scavuzzo. sanga-evento-baskein-e-vicesindaco

Quindi sul palco spazio a Paolo Salvetti sanga-evento-poalo-salvettiportavoce del settore  Tiger’s maschile realtà più giovane ma già in grande crescita, al responsabile del settore minibasket Mariangelo Maiocchi, visibilmente emozionato per una giornata che ha coronato anni di attività sul campo e nel tessuto sociale, a Giovanna Baderna portavoce di Genitori Attivi della scuola Italo Calvino e ad Antonella Dell’Orto portavoce della Casa del Sole Parco Trotter dove da anni il Sanga è presente operando con progetti concreti e importanti. Prima del gran finale microfono anche ad un grande amico di vecchia data di Franz Pinotti quale Stefano Moretti che negli ultimi anni si è avvicinato al Mondo Sanga diventando compagno di viaggio come responsabile della Tramo Art in Motion società leader a livello internazionale nella logistica e nel trasporto di mobili e complementi d’arredo ma sempre di grande pregio:sanga-evento-stefano-moretti-tramo “Siamo diventati compagni di viaggio del Sanga perché nel Sanga rivediamo  e ritroviamo i nostri stessi valori di Lealtà, Eccellenza e Ambizione sempre nel Rispetto delle Regole”. Quindi sul palco foto per tutti, dalle giocatrici della serie A2 ai giovani atleti del settore femminile  e maschile, dai baby del minibasket a campioni d’Italia del BaskIN: sorrisi, emozioni, applausi per tutti e ovviamente la foto finale del Mondo Sanga al gran completo tra gli affreschi della Sala Alessi di Palazzo Marino con l’augurio di ritornarci molto presto per nuove celebrazioni, grazie al nostro angelo custode Anna De Censi. Perché questo per il Mondo Sanga non è il punto d’arrivo… ma la partenza!sanga-evento-foto-di-gruppone

sanga-evento-staff

San Gabriele Giovanili Elite: le tigrotte Under20 debuttano in campionato da campioni regionali in carica lunedì 17 ottobre in casa contro Pro Patria

sanga-milano-campione-u20-lombardo
Il comitato Fip lombardo ha diramato i calendari relativi al primo campionato giovanile femminile 2016/17: categoria Under20. In campo come detentrice del titolo lombardo proprio la formazione del San Gabriele Milano che esordirà tra le mura amiche del PalaIseo lunedì 17 ottobre contro la Pro Patria Busto Arsizio. Questo il calendario completo che attende le neroarancio milanesi: 1° turno San Gabriele-Pro Patria (andata lunedì 17/10, ritorno lunedì 12/12); 2° turno Basket Como-San Gabriele (andata lunedì 24/10, ritorno lunedì 9/01); 3° turno Quartiere S. Ambrogio Milano-San Gabriele (andata martedì 1/11, ritorno lunedì 16/01); 4° turno San Gabriele-Virtus Casteggio (lunedì 7/11, ritorno lunedì 23/01); 5° turno Baskettiamo Vittuone-San Gabriele (andata lunedì 14/11, ritorno lunedì 30/01); 6° turno San Gabriele-Varese (andata lunedì 21/11, ritorno lunedì 6/02); 7° turno RIPOSO; 8° turno Origgio-San Gabriele (andata 5/12, ritorno lunedì 20/02); 9° turno San Gabriele-Milano Basket Stars (andata lunedì 19/12, ritorno martedì 28/2). Poi seguiranno playoff. Fase Regionale si concluderà entro il 27 febbraio 2017, poi spareggi il 13 marzo 2017, Concentramenti Interregionali il 20, 21 e 22 marzo 2017 mentre la Finale Nazionale si giocherà il 14, 15 e 16 aprile 2017.

San Gabriele serie C: vittoria convincente a Legnano nell’ultimo test in vista dell’esordio in campionato

sanga-c-timeout
Segnali positivi e grandi progressi quelli evidenziati dal San Gabriele Milano di serie C nell’ultimo impegno amichevole precampionato. Il team di coach Maurizio Mazzetto domenica ha infatti vinto ma soprattutto convinto nella trasferta di Legnano dove ha affrontato e battuto le locali della Virtus Carroccio (avversario di pari categoria ma non del suo girone) per 46-64. Un match guidato fin dall’inzio dalle giovani neroarancio che trascinate dal trio di esterne Picarelli-Perini-Trianti
picarelli-trianti
perini-in-entrata
sono andate al riposo lungo avanti 18-34. Presenza, punti e solidità anche sotto le plance con Taverna
taverna-tiro
e la giovane 2000 Stilo in evidenza
stiloche hanno permesso a Milano di toccare anche il +25 prima di calare un po’ alla distanza. Nel complesso una buona prova corale come ha evidenziato a fine gara coach Mazzetto
mazzetto-zappetti: “Sono veramente soddisfatto della prestazione di tutte le ragazze che hanno confermato di essere in grande crescita individuale e di gruppo grazie al buon lavoro che stanno svolgendo settimanalmente in palestra. Per noi era l’ultimo test prima del debutto in campionato e abbiamo offerto una buona prestazione sia in difesa che in attacco, questo ci fa ben sperare. Abbiamo tanti punti nelle mani, ben distribuiti, e incominciamo a non aver paura dei contatti, anzi ci facciamo valere anche contro avversarie più esperte di noi. Tutti segnali molto positivi che mi fanno vedere con grande ottimismo il debutto di venerdì 7 in trasferta (ore 21) contro la neopromossa Pizzighettone. Presto per dire dove potremo arrivare in campionato ma con la squadra che abbiamo non ci nascondiamo: possiamo e vogliamo essere protagonisti. L’obiettivo è arrivare ai playoff, poi ci divertiremo…”.
Questo il tabellino di Virtus Carroccio Legnano-San Gabriele Milano 46-64 (18-34. Picarelli 12, Perini 10, Calciano, Trianti 14, Monti 6, Taverna 9, Stilo 9, Angeretti, Ferrario, Delcour 4. All. Mazzetto-Zappetti.
sanga-rhosanga-rho-finale

San Gabriele Under16: le tigrotte ruggiscono anche a Crema, secondo posto al Memorial Spinelli

sanga-u16-a-crema-ufficiale
Dopo il successo nel torneo di Pioltello, il Sanga Milano Under16 prosegue la sua marcia di avvicinamento verso il debutto nel campionato Elite lombardo mettendo in bacheca un‘altra coppa. Sabato scorso infatti le giovani tigrotte neroarancio sono state protagoniste a Crema del 1° Memorial Giuseppe Spinelli, tringolare riservato alla categoria U16 giocato contro la squadra locale e la quoatata Geas Sesto San GIovanni. Per il Sanga la trsfeta cremasca rappresentava di fatto un altro doppio test per verificare i nuovi equilibri, lo stato di forma e anche i progressi nel gioco dopo più di un mese di lavoro. E i segnali sono stati buoni anche se c’è ancora tanto lavoro da fare in paletsra per rendere più fluidi i meccanismi sia in attacco he in difesa. Sabato le tigrotte milanesi sono scese subito in campo nella prima minipartita contro le padroni di casa del Basket Crema. Una partita sempre condotta dalle orange che trascinate dalla new entry Petra Matteucci, da “rambo” Carlotta Marcandalli e dalla baby Laura Valli, hanno poi piazzato l’allungo decisivo ad inizio secondo tempo andando a vincere meritamete per 32-18 (14-13 all’intervallo). Decisamente più combattuta la successiva partita contro Geas Sesto, diventata la vera finale del torneo dopo che le sestesi avevano largamente battuto Crema nel secondo match. Una sfida che di fatto è stata l’anteprima di quello che poi accadrà nel campionato Elite con il Sanga che senza alcun timore reverenziale al cospetto delle favoritissme ragazze di coach Cinzia Zanotti, sono partite subito molto forte comandando nella prima parte per 10-4. Poi le sestesi hanno cominciato a far valere talento e stazza fisica ma anche una maggiore precisione ai liberi e dalla lunga distanza (ben 4 truple): prima hanno impattato il match sul 12-12, poi hanno piazzato l’allungo chiudendo all’intervallo sopra 14-21. Le tigrotte nero arancio però non hanno mollato ma anzi fino alla fine del match hanno giocato a viso aperto pagando solo qualche imprecisione di troppo sotto canestro che ha di fatto propiziato facili contropiedi alle avversarie che così hanno potuto vincere per 39-25 aggiudicandosi con pieno merito il trofeo. Per le Under16 Sanga un secondo posto positivo che ha visto ben 15 ragazze in campo (out solo l’infortunata Cecilia Memoli) e anche buone giocate che fanno ben sperare. Le orange ora sono attese da una doppia amichevole in settimana: già mercoledì 5 al PalaIseo alle ore 19 contro San Pio X Milano e poi sabato 8 in Frigia contro le amiche pavesi alle ore 17.
Queste le tigrotte Sanga seconde a Crema: Michela Guidoni, Ginevra Veronesi, Laura Valli, Giulia Taverna, Aida Delihasanovic, Elisa Amato, Cecilia Carozzi, Giorgia Cirelli, Viviana Viganò, Elena Di Marino, Petra Matteucci, Alice Celle, Giorgia Camponovo, Silvia Traccanella, Cecilia Memoli. Coach: Piccinelli-Villa.
sanga-u12-2-a-crema

San Gabriele 2003-04-05: le bay tigrotte di coach Colombo tornano in campo…in alta quota

Dopo il fragoroso esordio stagionale vinto con tanto di centello contro le pari età della Vismara Milano, le baby tigrotte 2003-04-05 del San Gabriele sono pronte a tornare in campo nel weekend… in alta quota. Appuntamento da non perdere infatti in questo fine settimana per le ragazze allenate da Giorgia Colombo che sono state invitate a partecipare al Torneo di Bielmonte in provincia di Biella, interessante quadrangolare femminile organizzato in una cornice mozzafiato all’interno di un’oasi naturale sulle colline piemontesi. Una bella occasione per affinare giochi e amalgama per la squadra guidata in panchina con maestria ed entusiasmo da coach Giorgia ma soprattutto una esperienza utile per consolidare e cementare ancora di più il gruppo come spiega l’allenatrice orange non nuova a questa trasferta a Bielmonte: “E’ vero ci torniamo ogni anno ed è sempre un’esperienza interessante e molto utile per tutta la squadra non solo in campo anche perché avremo la possibilità di dormire fuori casa e passare tanto tempo insieme. In campo invece le bimbe potranno mettere in pratica quanto stiamo provando in allenamento sopratutto le collaborazioni offensive”. Partenza fissate per sabato alle ore 14 da via Frigia quindi la truppa neroarancio disputerà la prima partita del torneo quadrangolare alle ore 17 contro Milano Basket Stars. Domenica invece doppia sfida a squadre piemontesi: prima contro le Stars Novara e quindi contro Torino per provare a conquistare e riportare a Milano, come già successo nel recente passato, il Trofeo Bielmonte. Le tigrotte Sanga affilano le unghie e sono pronte, sempre con il sorriso sulle labbra, a ruggire ancora!
sanga-2004-con-coach-giorgia-colombo

San Gabriele Milano Under16: tigrotte in campo al 16° Memorial Nina Pasquini di Crema

Appuntamento di cartello per la squadra under16 Elite del San Gabriele Milano che sabato 1 ottobre torna in campo per partecipare al prestgioso 1° Memorial Nina Pasquini in programma a Crema. Per le tigrotte un’altra tappa di avvicinamento verso l’esordio nel campionato lombardo che le vedrà sfidare sabato pomeriggio dalle ore 15 sul campo della palestra Comunale Alberto Cremonsi di via Pandino la squadra locale del Basket Crema e le fortissime campionesse lombarde del Geas Sesto San Giovanni. Dopo il successo nel torneo di Pioltello e lo scrimmage in famiglia svolto in settimana contro le Under18 Sanga, per il team neroarancio ecco altri due test probanti per affinare giochi, chimica e l’inserimento delle due nuove arrivate Elena Di Marino e Petra Matteucci entrambe classe 2002. Sabato il San Gabriele esordirà subito nel primo mini match di 20’ del Memorial Pasquini affrontando alle ore 15 le padroni di casa di Crema, quindi nella seconda partita le perdenti sfideranno Geas Sesto mentre di seguito andrà in scena la terza e ultima sfida che assegnerà il prestigioso trofeo. Ricordiamo che intanto il comitato fip lombardo ha pubblicato l’elenco delle squadre iscritte al girone Elite 2016/17: il San Gabriele Under16 se la vedrà con Basket Costa Masnaga, Geas Sesto, Usmate, Vittuone, Brixia Brescia, Basket Mariano Comense, Excelsior Bergamo e Unica Milano Basket Stars. Nei prossimi giorni sarà diramato il calendario del girone che dovrebbe iniziare dopo metà ottobre
image

San Gabriele Esordienti: le baby tigrotte ruggiscono e vincono il triangolare del PalaIseo

sanga-esordienti-2016
Corrono, segnano e si divertono ma soprattuto vincono. Queste sono le Esordienti del San Gabriele Milano che hanno aperto la loro nuova stagione agonistica con un bellissimo doppio successo in occasione del triangolare organizzato dal club milanese sul parquet di casa del PalaIseo sabato scorso, quale prologo della Coppa Lombardia di serie A2 femminile. Le baby tigrotte “terribili” allenate da Lorena Villa assistita da Giorgia Colombo, hanno ruggito fin da subito battendo in scioltezza nel primo incontro lo Sporting Cusano per 24-9. Nel secondo match lo Sporting ha poi dovuto arrendersi anche al Basket Costa Masnaga per 17-11. L’ultimo incontro in programma è diventato così una vera finale per la conquista del torneo e ha visto da un aparte le tigrotte Sanga sfidare le giovani panterine lecchesi. Più afflate fin dall’inzio le unghiette delle baby feline di milanesi che hanno cominciato forte prendendo in mano la gara che non ha più cambiato padrone. Il 12-1 di inizio partita ha di fatto incanalato il match sui binari del team nero arancio che alla fine ha vinto partita e torneo con il punteggio di 28-11. Poi tutti a tifare a squarciagola per le cuginotte beniamine più grandi della serie A, con tanto di immancabile selfie finale tutti insieme. E si sa chi ben comincia…

sanga-a2-e-esordienti

Il Ponte Casa d’Aste Milano affila le unghie: sabato 24 esordio al PalaIseo contro Crema per l’ultimo turno di Coppa Lombardia

sanga-pyrates

Mondo Sanga ci siamo il Ponte Casa d’Aste Milano è pronto all’esordio casalingo in questa nuova stagione cestistica. Sabato 24 settembre alle ore 19 infatti il team di coach Franz Pinotti scende sul campo amico di via Iseo per affrontare nel 3° turno di Coppa Lombardia la Tec Mar Crema in quella che rappresenta la sfida decisiva che vale la qualificazione alla finale 3°-4° posto della kermesse riservata alle sei squadre di A2 della nostra regione. La prima piazza del girone infatti è già stata conquistata in anticipo dalle lecchesi della B&P Costa Masnaga che nel weekend scorso hanno prima superato Crema per 66-56 e poi 24 ore dopo anche le tigri del Sanga per 75-59. Ecco perché la squadra nero-arancio sabato vuole debuttare con il botto sul campo amico e davanti ai propri tifosi. Di fronte però un avversario quotato come Crema che dopo essere arrivato alla finale promozione nella stagione scorsa, battuta solo dalla corazzata Broni, si candida a recitare un ruolo da protagonista anche quest’anno in serie A2.

Anche perché potrà contare sul rientro di una grande ex tigrotta quale Martina Picottimartina-picotti-milano-2015-16, ala classe 1990, che proprio lo scorso anno ha vestito da protagonista la maglia del Ponte Casa d’Aste trascinando con la sua esperienza e la sua abilità tecnico–tattica, la squadra ai playoff. Un ritorno quindi che, anche se da avversaria, sarà molto gradito per una giocatrice che ha lasciato tanti bei ricordi nei cuori del Sanga. Sarà però proprio Picotti una delle osservate speciali della sfida di sabato: con lei anche la bomber dell’est Veinberga, l’esperta lunga Gilda Cerri senza dimenticare sul perimetro i tre motorini della Tec Mar Capoferri-Caccialanza-Rizzi. Un terzetto che assicura velocità, aggressività ma anche tanti punti al team di coach Luca Visconti che in questa Coppa Lombardia si è dovuto presentare non al completo viste le assenze forzate delle infortunate Parmesani, Mandelli e Zagni.

In casa Sanga però si pensa solo a fare bene e continuare nel percorso di crescita tecnico-tattiaca magari provando a fare meglio rispetto alla prova espressa tra luci e ombre nel match di settimana scorsa perso a Costa Masnaga. Grande attesa tra i tifosi milanesi per vedere all’opera sul parquet del PalaIseo le nuove arrivate: dalla lunga lettone Liga Vente alla giovane Paola Novati ma anche le rientranti Sara Canova e Stefania Guarneri che già in passato avevano vestito in tempi diversi la maglia arancione. La sfida Ponte Casa d’Aste-Tec Mar Crema offre quindi tanti spunti per essere vista anche perché lo scorso anno regalò sempre spettacolo come nella finale 3°-4° posto proprio della Coppa Lombadia, vinta dal quintetto di Franz Pinotti. A seguire sabato sempre al PalaIseo alle ore 21 l’ultimo match del girone A tra Castel Carugate e Fassi Edelweiss Albino, che vale anch’essa un posto alla finale per il 3° 4° posto visto che entrambe le formazioni settimana scorsa sono state battute da Geas Sesto. Questi i risultati dei primi due turni della Coppa Lombardia 2016: B&P Costa Masnaga-Tec Mar Crema 66-56, Geas Sesto-Castel Carugate 60-42; 2° turno a Costa Masmaga: Geas-Fassi Edelweiss Albino 56-54, Costa Masnaga-Ponte Casa D’Aste Milano 75-59. Alla luce di questi risultati è gia stabilita la finalissima che sarà domenica 25 alla palestra Cremonesi di Crema alle ore 20.30 Geas-Costa Masnaga. Questi gli orari delle altre finali: 5°-6° posto ore 16.30, 3°-4° posto ore 18.30. Il programma completo di sabato 24 al PalaIseo di Milano ore 19 Ponte Casa d’Aste Milano-Tec Mar Crema, ore 21 Albino-Castel Carugate. Nel pomeriggio quale divertente prologo alle due partite di serie A2 femminile andrà in scena sempre sul parquet del PalaIseo alle ore 16 un torneo triangolare giovanile riservato alla categoria Esordienti che vedrà in campo le squadre del Sanga Milano, Basket Costa Masnaga e Cusano Milanino.

Minibasket – Aquilotti 2005 secondi al Torneo Città di Trento!

Bellissima esperienza per gli Aquilotti 2005 targati Sanga’s Tigers (mix di bimbi provenienti dai centri  di Frigia, Trotter e Cesalpino) a Trento che sfiorano la vittoria finale, classificandosi secondi dietro ai pari età della Dolomiti Energia Trento. Ma vediamo com’è andata nel dettaglio.

7 le squadre partecipanti:
– Mb Gardolo
– Tezenis Verona
– Mb Trento
– Arcobaleno Basket
– Sanga Milano
– Bufali Cernusco sul Naviglio
– Virtus Alto Garda

Girone all’italiana con classifica finale, partite che durano 3 tempi da 6 minuti ciascuno.
I nostri bimbi, capitanati per l’occasione da Coach Mattia, si dimostrano carichi fin da subito (anzi fin dal giorno prima.. :D) e, per nulla stanchi dalla sveglia suonata presto, battono senza fatica il MB Gardolo per 3 tempi a 0 (1-13) (0-14) (0-16) con belle giocate di squadra e tutti i bimbi che rispondono “presente” a referto.

Breve pausa e altra partita, stavolta contro il basket Cernusco.
La partita si dimostra subito combattuta: il primo quarto ci vede vincitori mentre il secondo, nonostante una buona partenza, ci vede soccombere di 6 lunghezze. Il terzo e decisivo quarto ci vede vincitori, grazie ad un migliore gioco di squadra e di lettura delle situazioni di gioco.  (6-13) (14-8) (2-15)
Il morale è a mille, e il pranzo incombe: meritato riposo e quattro partite che aspettano i nostri bimbi nel pomeriggio (di cui 3 una in fila all’altra)

La prima delle partite pomeridiane ci vede affrontare la Tezenis Verona: nonostante il lauto pranzo i nostri bimbi non paiono appesantiti e vincono tutti e tre i tempi (1-4) (4-8) (4-8)
Breve riposo e arriva la prima delle 3 partite consecutive, che ci vede protagonisti contro la Virtus Alto Garda. Anche in questo caso vittoria 3 tempi a zero, con un gioco ormai rodato e a tratti spettacolare, con tutti e 12 i giocatori a referto. (4-28) (2-13) (3-24)

A seguire la partita contro Trento, che ha tutta l’aria di essere la sfida decisiva per il primo posto.
Il primo quarto ci vede vincitori per 6-4, mentre il secondo viene perso 2-8.
Nell’ultimo e decisivo quarto entrambe le squadre, stanche dalla giornata, hanno poco feeling con il canestro e si conclude in pareggio 2-2. Partita dunque pareggiata, ma vinta da Trento per differenza canestri 10-16.

L’ultima partita del giorno ci vede avversari dell’Arcobaleno Minibasket.
Primi due quarti vinti con il minimo scarto (entrambi 4-2) e passerella finale nell’ultimo quarto in cui i nostri avversari vengono travolti con il punteggio di 3-28.

L’unica speranza per arrivare al primo posto era data dalla possibilità che Cernusco battesse Trento, ma i Bufali non ci fanno il favore e perdono 2 tempi a 1.

Arriva così la premiazione finale, con premi per tutti i partecipanti (bellissimo spot per lo sport) e le foto di rito.

Soddisfatto Coach Mattia: “Nonostante la stanchezza i sorrisi dei bambini non si sono mai spenti e, anzi, sono stati resi ancora più lucenti dall’esperienza della giornata  trascorsa e dalla consapevolezza di essere un gruppo formidabile, anche grazie al lavoro degli istruttori di ogni gruppo in palestra e dal supporto delle famiglie, che si sono dimostrate ancora una volta parte integrante del lavoro effettuato durante l’anno. Voglio menzionare da ultima, ma non per importanza, la bellissima organizzazione del torneo: la formula del “girone all’italiana”, le premiazioni che hanno visto coinvolte tutte le squadre, il fascino del giocare al PalaTrento, i gadget forniti e il pranzo organizzato sono stati tutti piccoli pezzi di una bellissima giornata. Per questo voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a regalare queste belle emozioni ai bambini.
È sicuramente un’esperienza da ripetere nei prossimi anni proprio per la positività e per il clima creatosi durante le ore in palestra.

1° Torneo Spring Tigers EXPerience – Intervista a Mipo

Pubblichiamo una breve intervista a Mipo, istruttrice del gruppo Esordienti 2003 insieme a Raffo e Simone, gruppo che si è classificato secondo alla prima edizione del Torneo Spring Tigers EXPerience.

L’organizzazione del torneo è stata sicuramente un grande sforzo di tutto lo staff. Come pensi sia andata?
Mipo: È stata sicuramente un’esperienza di sport, di divertimento, di valori, di gruppo. Insomma un’esperienza di vita. Sono stati due giorni intensi e stancanti ma sicuramente formativi. Abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con squadre al nostro livello e anche di livello superiore, come Pegli, contro la quale in finale si sono viste comunque delle belle cose.

Il torneo può considerarsi una conclusione dell’anno sportivo 2014/15 per il gruppo ESO in un clima di festa, sport e amicizia, sei d’accordo?
Mipo: Sì, è stato bellissimo vedere come in questo anno i ragazzi abbiano formato un Gruppo, una Squadra, unita, solidale, coesa. È stato emozionante vedere i ragazzi non convocati sempre presenti, per fare il tifo per la propria squadra.
È stato magico vedere come bambini di città diverse diventassero amici in breve tempo, complici fuori dal campo ma competitivi in campo. Questo è lo sport!
Allo stesso modo è stato gratificante vedere che durante quest’anno i ragazzi hanno imparato
tantissimo e l’hanno messo in pratica, evidenziando notevoli miglioramenti sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista globale, del gioco.

Sei arrivata alla fine di un ‘ciclo’ con i 2003. Cosa ci dici di questo gruppo?
Mipo: Personalmente voglio ringraziare i miei ragazzi, mi hanno dato tanto e mi hanno fatto crescere. Li porterò sempre nel cuore e mi mancherà lavorare con loro in palestra. Un gruppo che lavora e non si lamenta mai, che suda con il sorriso, sempre pronto a mettersi in gioco e a imparare cose nuove. Un gruppo che ogni istruttore vorrebbe avere.

Parlando delle partite disputate, sei soddisfatta del risultato?
Mipo: Indipendentemente dal piazzamento, finalmente abbiamo giocato delle partite tirate, punto a punto, dove non si può calare un attimo di attenzione. Purtroppo in campionato non abbiamo incontrato squadre di pari livello e abbiamo avuto vita fin troppo facile. Ma tutto fa scuola. E questo ce lo insegna anche Pegli che, con grande entusiasmo, partecipa sempre a tutti i tornei, pur sapendo magari di essere di un livello superiore.
Auguro a questi ragazzi il meglio, sui campi e nella vita perché se lo meritano davvero.
Ospitare i ragazzi di Pegli, come anche essere da loro ospitati, è stata una esperienza di vita sia per i ragazzi che per i genitori che dovranno abituarsi perché nel mondo dello sport, del basket, dei tornei, funziona così! Devo dire comunque che abbiamo ricevuto ottimi risultati anche alla prima esperienza!!!
Per la finale non ce la siamo sentita di fare le convocazioni: tutti meritavano di partecipare, chi per un motivo chi per un altro, tutti meritavano di esserci. E credo sia stato giusto così!

C’è qualcos’altro da aggiungere?
Mipo: Sicuramente voglio ringraziare la Società per averci dato la possibilità di organizzare questo bellissimo torneo, i miei due fidati collaboratori Simo e Raffo per la pazienza e l’impegno profuso, tutti i genitori per la grande disponibilità dimostrata nelle diverse occasioni. Mi mancherà tutto questo!

1° Torneo Spring Tigers EXPerience

Ci siamo presi qualche giorno di pausa per riprendere un po’ di energie e per far decantare emozioni e sensazioni! Sono stati due giorni decisamente intensi non solo di basket ma anche di incontri e di emozioni.
Il 1° Torneo SPRING TIGERS EXPERIENCE per il mondo Sanga’s Tigers è stato un insieme di “prime volte”:
– prima organizzazione di un torneo a 6 squadre in due giorni;
– prima volta in cui le famiglie dei nostri atleti ospitavano atleti di un’altra squadra e società;
– prima esperienza agonistica di “alto livello” per il gruppo Esordienti.
Insomma, c’era tanta carne al fuoco, un desiderio di fare una cosa ben fatta ma anche la paura di non riuscire a fare tutto come si deve. A freddo possiamo dire che seppure l’organizzazione dell’evento ci abbia coinvolto pesantemente, sia stata fonte di messaggi di ansia a qualsiasi ora del giorno e della notte, beh… siamo forse un po’ matti, ma vogliamo che diventi un appuntamento fisso!
Attenzione allenatori, istruttori, dirigenti, famiglie ed atleti… non è stato un unicum! La prima esperienza l’abbiamo fatta, ci siamo abituati al “meglio” e questo meglio lo vogliamo ripetere, e anzi ulteriormente migliorare.

In tempi decisamente ristretti siamo riusciti a convogliare sul PalaGiordani e sulla palestra di via Frigia sei squadre e società, da Milano e dintorni, Brescia, Piacenza e Pegli e con loro, oltre ai circa 70/80 atleti che hanno ruotato sui campi, anche, chiaramente, le relative famiglie. Dobbiamo soprattutto ringraziare le Società ospitate, i loro dirigenti e allenatori, le loro famiglie: senza la loro disponibilità tutto questo non sarebbe potuto accadere e a loro va un grazie sentito e un arrivederci alla prossima volta.
Ma anche le famiglie dei “nostri” atleti, che si sono prodigate nella accoglienza dei ragazzi di Pegli, nella preparazione di pranzi al sacco e colazioni, accompagnamenti tra Stazione e palestre, e nella gestione, a rotazione, della assistenza al tavolo sulle diverse partite: 14 genitori hanno dato la loro disponibilità a fare refertisti e segnapunti, altri 8 si sono trasformati in taxisti per prendere e riaccompagnare i ragazzi di Pegli alla stazione, una task-Force ha ricercato una pizzeria in grado di accogliere 80 persone al sabato sera. Sembrano dettagli, ma tutto questo ha comportato uno sforzo organizzativo non indifferente, per cui i ringraziamenti non sono una formalità, ma assolutamente veri e sentiti!

Così il Pres. Salvetti: “Penso che la cosa che maggiormente ci lascia soddisfatti sia il fatto che, seppure ci sia stata vera competizione, seppure ci siano stati momenti e fasi di gioco in cui tutti si puntava giustamente ad ottenere un risultato sportivo il più alto possibile, alla fine ci sono state soltanto facce sorridenti e alle premiazioni finali, ci siano stati sorrisi, urla e un momento di festa! Un ringraziamento sentito, quindi, ancora una volta, a tutti quanti hanno collaborato per la buona riuscita di questo torneo e un arrivederci al prossimo anno!

Questa la classifica finale:
1° – Pegli
2° – Tigers
3° – Peschiera
4° – Piacenza
5° – Minibasket nella Valle
6° – Soul Basket

Appuntamento al prossimo anno!

“Torneo Plana de Vic 2015” Missione Compiuta per U15 e U17.

Doveva essere una Pasqua diversa per il settore giovanile del Sanga Milano e così è stata almeno per i due gruppi 2000-01 e 1998-99 che sono volati in Spagna per partecipare ad un interessantissimo doppio torneo internazionale.

L’idea era nata subito dopo il Criterium di Natale quando il nostro guru Franz Pinotti ci aveva detto che il club spagnolo dell’Osona Basket voleva ricambiare il nostro invito milanese, ospitandoci per Pasqua. Ci abbiamo pensato su e poi abbiamo deciso di partecipare: più facile a dirsi che a farsi l’organizzazione non è stata infatti semplice ma l’impegno è stato ripagato sul campo e fuori in terra catalana. Al di là dei risultati è stata un’esperienza molto positiva che ha arricchito un po’ tutti i partecipanti alla trasferta: 20 giocatrici (9 Under17 e 11 Under15), i tre allenatori Picci, Giorgia e Nick, il solito instancabile dirigente Carlo, 4 genitori supertifosi e i due supervisori Franz e Lorena. Un bel gruppo che è partito mercoledì 1 aprile da Malpensa direzione Barcellona con grande entusiasmo e pochi bagagli: primo giorno dedicato al tour turistico tra le ramblas di Barcellona, quindi il 2 dopo la visita guidata a Vic le prime partite ufficiali dei tornei che si sono conclusi sabato 4 poco prima della ripartenza per Milano.

Abbiamo chiesto ad Andrea Piccinelli, allenatore U17 ma anche responsabile tecnico del settore giovanile, un suo parere sull’esperienza spagnola: «Entrambe le nostre squadre hanno giocato sotto età essendo tutte le ragazze più giovani di uno o due anni rispetto alle avversarie della categoria. Poco male e anche per questo è stata un’esperienza molto utile e tosta. Alla fine le 1998-99 hanno conquistato un buon secondo posto perdendo in finale contro le padrone di casa dell’Osona 45-40 mentre le baby 2000-01 si sono comportate molto bene pur classificandosi all’ottavo posto lottando sempre a testa alta contro tutti.»

Soddisfatta anche Coach Giorgina Colombo: «A livello umano abbiano imparato e condiviso tanto, abbiamo saputo adattarci a ogni situazione, in campo e fuori. Ho dei ricordi di ragazze serene, contente e che non volevano tornare e questa penso sia la soddisfazione più grande che va al di là dei risultati. Siamo arrivate ottave su 8 con le Under15, ma abbiamo lottato fino in fondo durante tutte le partite mostrando comunque un bel gioco. Ogni incontro è stato affrontato con il sorriso e con l’intenzione di migliorarsi sempre. Penso che questa esperienza a livello di gruppo sia servita tantissimo, ogni partita, ogni giorno, ogni secondo, sembrava che queste ragazze si unissero sempre di più. Sono sempre state insieme, hanno condiviso ogni istante, ogni emozione e ogni problema. Si incoraggiavano durante la loro partita, ma facevano anche un tifo simile a quello della nostra Gradinata Agitata per le ragazze più grandi. Poi che dire, la Spagna è sicuramente avanti anni luce: il palazzetto era a dir poco sbalorditivo e al suo interno c’erano due palestre con parquet che da noi ci sogniamo, entrambe con almeno 8 canestri.»

Entusiasmo e soddisfazione per la trasferta catalana si evincono anche dalle parole delle due capitane, Alice Taverna per le U17 e Sara Spina per le più piccole.
Così Alice: «È stata una fantastica esperienza, che ci ha unito al di là del risultato sportivo. Siamo state ospitate dalle famiglie spagnole e condividere qualche giorno con loro è stato bellissimo. Trascorrere insieme tutti i momenti della giornata senza divisioni di età, dalle più piccole a noi più grandi, sentirci parte di un’unica famiglia ci ha arricchito è fatto capire quanto il nostro gruppo sia straordinario. Speriamo di riuscire a vivere insieme altre esperienze del genere nei prossimi anni, con gli stessi principi e valori sotto questa fantastica bandiera delle “sanga girls”».
Anche Sara è d’accordo con lei: «»Partecipare al torneo internazionale nella cittadina di Vic è stata un’esperienza unica e sicuramente indimenticabile . A livello agonistico/sportivo abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con squadre spagnole, di un altro campionato e livello. Mi sono divertita molto anche fuori dal campo e penso sia la stessa cosa per le mie compagne di squadra. Siamo state ospitate a casa delle famiglie spagnole e questa forse è stata la cosa più originale e divertente del torneo. ‎Spero in futuro di partecipare ad altri tornei all’estero perché abbiamo imparato molte cose, la sfortuna é che questo sia durato solamente 4 giorni. Un grazie va sicuramente alla società e ai nostri allenatori che ci hanno dedicato metá delle loro vacanze di Pasqua!»

Insomma tanto divertimento, un’overdose di basket condita da qualche immancabile infortunio (e brividi ma tutto è andato bene…) dimenticato subito da buoni bicchieri di sangria. Un’esperienza che ha fatto molto bene a tutte le ragazze coinvolte. Un torneo e una trasferta da ricordare e da ripetere al grido di …vamos Sanga!!

Insomma tanto divertimento, un’overdose di basket condita da qualche immancabile infortunio (e brividi ma tutto è andato bene…) dimenticato subito da buoni bicchieri di sangria. Un’esperienza internazionale da ricordare e da ripetere al grido di …vamos Sanga!!