San Gabriele Milano serie A2 F: un Ponte Casa d’Aste da record travolge Alghero e si assicura almeno il quinto posto playoff

Un Ponte Casa d’Aste Milano da record torna alla vittoria, travolge il fanalino di coda Alghero e si assicura almeno il quinto posto nella griglia playoff quando mancano solo due giornate alla fine della regular season del campionato di serie A2. Vittoria doveva essere e vittoria è stata quella messa a segno dalle tigrotte milanesi che sabato nell’anticipo del 24° turno hanno demolito la Mercede trascinate da una super Giulia Maffenini

autrice di 31 punti e 39 di valutazione ma anche una buona prova di squadra sopratutto delle più giovani. Dopo un avvio macchinoso le milanesi hanno ingranato la marcia giusta e già all’intervallo hanno chiuso la pratica per poi dare spazio a un’ampia rotazione che ha visto protagoniste le under20 fresche di qualificazione alle finali nazionali come ha sottolineato a fine gara un soddisfatto coach Franz Pinotti. “Sono contento perché questa vittoria ci voleva dopo una settimana un pò triste all’indomani della sconfitta subita ad Orvieto. Sembrava che avessimo perso il mondo ed è stato difficile far scendere la scimmia dalle spalle delle nostre ragazze. Ecco perchè l’inizio del match con Alghero è stato un pò contratto poi però già a metà del secondo quarto quando ci siamo sciolte la partita è stata in discesa e abbiamo giocato più tranquille. Molto bene anche le giovani under20 che sono gasatissime per la qualificazione alle finali tricolori che non vedeono l’ora di giocare ma intanto hanno dimostrato di poter stare in campo anche in serie A offrendo un bel basket. La vittoria con Alghero ci ha regalato anche una serie di record personali: Giulia Maffenini 31 punti con 39 di valutazione, doppia doppia e 7 recuperi. Paola Novati 11 punti in 17 minuti con 4/4 da due e 14 di valutazione. Alice Taverna

esordisce col botto e 6 punti. Laura Galiano nello starting five firma una prova di grande autorità. Nel giorno in cui hanno riposato forzatamente Bottari, Martelliano e Guarneri, abbiamo registrato il record di valutazione 110 (con lode). E sono sicuro che abbiamo grandi margini di crescita”. Intanto il Sanga è già certo almeno del quinto posto ma nelle ultime due gare punterà magari ad agguantare il terzo. “Sarà molto difficile a meno di clamorosi passi falsi di Orvieto. Noi dobbiamo fare la corsa su Crema per giocarci il quarto o quinto posto e quindi il fattore campo nei playoff anche se diciamo la verità giocare in casa o fuori nella post season non è determinante: bisogna vincere sempre e su ogni campo. Intanto noi ci concentriamo sulle ultime due gare: sabato prossimo a Castelnuovo Scrivia e poi mercoledì 12 in casa con Empoli. Abbiamo il calendario più difficile tra le prime della classe ma noi pensiamo positivo e una partita per volta. Andiamo quindi a Castelnuovo per fare bene e provare a vincere, poi vediamo cosa ci riserverà il futuro”.

Il tabellino de Il Ponte Casa D’Aste Milano-Mercede Alghero 78 – 41 (14-6, 37-18, 60-26)
IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Novati 11, Pozzecco 4, Rossini 1, Guarneri NE, Perini 5, Canova 2, Maffenini 31, Giulietti 3, Taverna 6, Vente 7, Trianti 4, Galiano 4. All. Pinotti.
MERCEDE ALGHERO: Zinchiri, Georgieva 12, Lubrano, Azzellini 13 , Petrova 4, Milia , Sow, Solinas 4, Manconi 2, Flauret 6. All. Monticelli.
ARBITRI:Sara Canali, Riccardo Falcetto,

Gli altri risulatti del 11° turno Girone A:

S.Salvatore Selargius-Ceprini Costruzioni Orvieto 82-85 1ts, Surgical Virtus Cagliari-Fassi Albino 52-68, Cus Cagliari-EcoProgram Castelnuovo S. 61-50, Geas Sesto San Giovanni-B&P Autoricambi Costa Masnaga 71-57, Alperia Itas Bolzano-Castel Carugate 65-68, Tec-Mar Crema-Scotti Use Rosa Empoli 59-40

CLASSIFICA:
Geas Sesto San Giovanni 42; Scotti Use Rosa Empoli 40; Ceprini Costruzioni Orvieto 36; Tec-Mar Crema, Il Ponte Casa D’Aste Milano 34; B&P Autoricambi Costa Masnaga 30; EcoProgram Castelnuovo Scrivia 28; Fassi Albino 22; Surgical Virtus Cagliari 18; S.Salvatore Selargius 16; Castel Carugate 14; Alperia Itas Bolzano, Cus Cagliari 10; Mercede Alghero 2

 

San Gabriele Milano serie A2: le tigri giocano d’anticipo sabato pomeriggio con Alghero per rialzarsi prontamente

Dimenticare Orvieto, voltare subito pagina per lanciare la volata finale playoff. Tutti obiettivi che il Ponte Casa d’Aste Milano ha segnato in rosso questa settimana che l’ha visto tornare in palestra dopo il rocambolesco ko subito domenica scorsa a Orvieto, per preparare a tempo stesso la delicata partita di sabato 1 aprile (ore 16) contro la Mercede Alghero. Una sfida importante per riprendere il cammino verso uno dei quattro posti nella griglia playoff quando poi mancheranno solo due partite alla fine della regular season: sabato 8 a Castelnuovo Scrivia e poi mercoledì 12 in casa contro Empoli.

Come detto ospite delle tigri milanesi il fanalino di cosa Alghero che proprio a Milano potrebbe dire addio alla serie A2 matematicamente. Ecco perchè la squadra sarda si presenterà al PalaIseo agguerrita come lo era stata all’andata quando perse solo negli ultimi minuti.

Sorvegliata speciale in casa Mercede la talentuosa guardia classe 1996 Georgieva così come la regista d’esperienza Azzellini, la nuova arrivata da Viterbo Flauret mentre sotto canestro agiscono Petrova e Sow. Mai come adesso però il Ponte Casa d’Aste deve e vuole pensare a se stesso per chiudere al meglio questa regular season come ammette coach Franz Pinotti

: “Siamo ancora amareggiati per la sconfitta subita in rimonta domenica scorsa nella sfida che valeva il terzo posto. Perchè ancora una volta abbiamo perso in volata una gara che avevamo dominato per oltre 30’ così come con Crema e Albino. Purtroppo però le gare bisogna giocarle per 40’ e invece ancora una volta siamo calati nel finale quando contro la zona ci siamo bloccati. E’ un problema mentale che non ci permette di gestire i momenti decisivi e più caldi con serenità. Ecco perché sono sicuro che sabato contro Alghero non commetteremo l’errore di sottovalutare la gara o l’avversario ma giocheremo al massimo provando anche nuove soluzioni sia in attacco che in difesa con la nostra solita Feroce Determinazione”.

Il cartellone completo del 24° turno del girone A: venerdì 31 Selargius-Orvieto; sabato 1 Milano-Alghero (ore 16), Cus Cagliari-Castelnuovo, Virtus Cagliari-Albino, Geas-Costa Masnaga, Bolzano-Carugate; domenica 2 Crema-Empoli.

CLASSIFICA: Geas Sesto, Empoli 40; Ceprini Costruzioni Orvieto 34; Tec-Mar Crema, Il Ponte Casa D’Aste Milano 32; B&P Autoricambi Costa Masnaga 30; EcoProgram Castelnuovo S. 28; Fassi Albino 20; Surgical Virtus Cagliari 18; S.Salvatore Selargius 16; Castel Carugate 12; Alperia Itas Bolzano 10; C.U.S. Cagliari 8; Mercede Alghero 2

San Gabriele Milano serie A2F: Ponte Casa d’Aste bello a metà, prima domina poi viene beffato nel finale a Orvieto che vince la sfida per il terzo posto

Il Ponte Casa d’Aste torna dall’incantevole Orvieto

con le pive nel sacco e una sconfitta amara che rischia di compromettere la corsa al terzo posto. Domenica infatti il team milanese ha giocato una bella partita ma… a metà dominando nella prima parte, poi complicandosi la vita dopo l’intervallo e alla fine perdendo la sfida negli ultimi minuti. Merito ovviamente anche della Ceprini Costruzioni Orvieto che anche sotto di 16 punti ci ha sempre creduto e alla fine trascinata da un ottima Brunelli è riuscita a cambiare l’inerzia del match. In casa del Sanga ci si lecca le ferite per un’altra occasione persa: la partita infatti era iniziata nel modo migliore con le tigrotte subito in grande spolvero in attacco, attente in difesa e in controllo fino all’intervallo trascinate dall’ispirata capitana Giulia Maffenini

e una stratosferica Stefania Guarneri (doppia doppia già all’intervallo con 12 punti e 10 rimbalzi).

Poi però la musica è cambiata nella seconda parte di gara quando Orvieto ha alzato la pressione e ha deciso di difendere a zona contro cui ha sbattuto più volte Milano tirando male da fuori e perdendo anche troppi palloni sanguinosi che hanno innescato le ripartenze delle avversarie che ad inizio quarto quarto hanno impattato. Si è arrivati così negli ultimi minuti punto a punto quando a decidere sono state le iniziative di Brunelli e i liberi della tarantolata Bonasia. In casa milanese invece si mastica amaro per un’altra sconfitta (come a Crema e ad Albino) subita in rimonta dopo 30’ dominati ma anche per un metro arbitrale non parso sempre lineare come ha ammesso un deluso coach Franz Pinotti a caldo nel dopo gara:  “Devo fare una riflessione amara ma necessaria. Avevamo iniziato benissimo purtroppo gli arbitri sono stati stucchevolmente punitivi oltre misura. Hanno dato loro 38 tiri liberi di cui segnati 31, mentre solo 16 a noi. A noi fischiati 28 falli. A loro 15. Alla minima richiesta cortese di spiegazione, noi trattati villanamente a muso duro, senza motivo. Davvero difficile giocare in un ambiente ostile dove il loro pubblico contava ad alta voce che mancavano 5-4-3-2-1 secondi alla fine di ogni nostra azione d’attacco, quando invece ne mancavano 10-12 Hanno creato un clima di confusione in cui ha vinto chi è rimasto più lucido. Esperienza…” Ora il Ponte Casa d’Aste tornerà in campo sabato 1 aprile in anticipo alle ore 16 in casa contro Alghero per riprendere il cammino e la via maestra..

Il tabellino di Ceprini Costruzioni Orvieto – Il Ponte Casa D’Aste Milano 68 – 61 (10-14, 22-35, 41-44)
CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO: Grilli, Falanga 3, Mazionyte 15, Bonasia 12, Colantoni ne, Manzotti 8, Manfrè 14, Brunelli. 16 , Presta, Monaco ne, All. Romano.
IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Novati, Pozzecco 6, Rossini, Guarneri  15, Martelliano 7, Perini ne, Canova 7, Maffenini 20, Giulietti ne, Taverna ne, Vente 6, Trianti. All. Pinotti.
ARBITRI: Stefano Barilani, Mauro Davide Barbieri,
NOTE:  Ceprini Costruzioni Orvieto tiri liberi 31/38, Il Ponte Casa D’Aste Milano tiri liberi 10/16.

Tutti i risultati de 23° turno Girone A: EcoProgram Castelnuovo S.-S.Salvatore Selargius 49-43, Mercede Alghero-Surgical Virtus Cagliari 66-72, Castel Carugate-Fassi Albino 42-69, B&P Autoricambi Costa Masnaga-Alperia Itas Bolzano 96-42, Tec-Mar Crema-C.U.S. Cagliari 55-41, Scotti Use Rosa Empoli-Geas Sesto San Giovanni 63-61,  Ceprini Costruzioni Orvieto-Il Ponte Casa D’Aste Milano 68-61.

CLASSIFICA: Geas Sesto, Scotti Use Rosa Empoli 40; Ceprini Costruzioni Orvieto 34; Tec-Mar Crema, Il Ponte Casa D’Aste Milano 32; B&P Autoricambi Costa Masnaga 30; EcoProgram Castelnuovo S. 28; Fassi Albino 20; Surgical Virtus Cagliari 18; S.Salvatore Selargius 16; Castel Carugate 12; Alperia Itas Bolzano 10; C.U.S. Cagliari 8; Mercede Alghero 2

San Gabriele Milano Settore femminile: tutte le partite delle tigri neroarancioni in questo weekend

Si annuncia un weekend interessante per le tigrotte del San Gabriele Milano attese da un calendario partite tutte molte importanti nelle varie categorie femminili. Su tutte spicca la sfida per il 3° posto di serie A2, in programma domenica 26 tra Orvieto e Ponte Casa D’Aste  mentre sabato la sfida playoff di serie C Sanga-Visconti Brignano.

 

SABATO 25 MARZO

Ore 17 Under16 EliteF: Vittuone-San Gabriele Milano

Palestra via Pertini, Vittuone

Ore 20.30 Serie C F: San Gabriele Milano-Visconti Brignano

Palestra via Frigia, Milano

DOMENICA 26 MARZO

Ore 18 Serie A2F: Ceprini Costruzioni Orvieto-Ponte Casa d’Aste Milano

MERCOLEDI’ 29 MARZO

Ore 21.30 Under18 Gold F: Unica Milano-Sanga Milano

Centro Oasi, Lacchiarella

 

San Gabriele Milano serie A2F: domenica di fuoco per le tigri del Ponte Casa d’Aste che vanno all’assalto della Ceprini Costruzioni Orvieto, scontro diretto per il terzo posto

Domenica di fuoco per il Ponte Casa d’Aste che per il 23° turno del girone A di serie A2 femminile rende visita (ore 18) alla pari classifica Ceprini Costruzioni Orvieto per quello che si annuncia come un “caliente” scontro diretto probabilmente decisivo per il terzo posto visto che poi mancheranno solo tre turni alla fine della regular season. Le tigri milanesi reduci da tre successi consecutivi vanno all’assalto del team biancorosso diretto da coach Massimo Romano potendo contare sul recupero di Roberta Martelliano

tenuta a riposo precauzionale nell’ultima gara contro Carugate anche se in settimana hanno perso Federica Bottarsi out per un infortunio a un dito della mano. Il Ponte Casa d’Aste domenica ritroverà quell’Orvieto già battuta all’andata a Milano per 66-54 e arrabbiata dall’ultima sconfitta subita settimana scorsa a Cagliari. Il team di coach Romano poggia sul fosforo in regia dell’esperta play Bonasia che innesca sul perimetro due terminali importanti come l’ala Manzotti e la bomber Brunelli. Nell’area pitturata invece assicurano fisicità, rimbalzi e punti le lunghe Manfrè, Gaglio e anche l’ala forte lituana Mazionyte che promette un bel duello dell’Est con la tigre lettone del Sanga Liga Vente. “Sappiamo – dice lo staff Sanga

– che ci attende una partita importante e probabilmente decisiva per l’assegnazione dei posti più importanti nella griglia dei playoff. La affrontiamo con grande rispetto per Orvieto che è protagonista di un bel campionato essendo una squadra forte e ben allenata con individualità importanti come Bonasia in cabina di regia, le bocche da fuoco sul perimetro Brunelli e Manzotti senza dimenticare vicino a canestro un pacchetto di lunghe ben assortito composto da Mazionyte-Manfrè-Gaglio. Inoltre dalla panchina entrano anche giovani interessanti come Grilli, Falanga e Presta che non a caso hanno da poco centrato la qualificazione alle finali nazionali under20 di Roseto. Dove ironia della sorte sfideremo proprio nei quarti di finale scudetto con la nostra squadra Under20 venerdì 14 aprile”. Insomma  si annuncia una sfida su più fronti tra Orvieto e San Gabriele Milano all’insegna del bel basket e della sportività tra due società grandi protagoniste di questa stagione.

E alla fine che vinca il migliore.

Così il cartellone completo del prossimo turno del girone A di serie A2: sabato 25 Castelnuovo-Selargius, Alghero-Virtus Cagliari, Carugate-Albino, Empoli-Geas; domenica 26 Crema-Cus Cagliari, Orvieto-Milano (ore 18), Costa Masnaga-Bolzano

 

CLASSIFICA: Geas Sesto 40; Scotti Use Rosa Empoli 38; Il Ponte Casa D’Aste Milano, Ceprini Costruzioni Orvieto 32; Tec-Mar Crema 30; B&P Autoricambi Costa Masnaga 28; EcoProgram Castelnuovo Scrivia 26; Fassi Albino 18; S.Salvatore Selargius, Surgical Virtus Cagliari 16; Castel Carugate 12; Alperia Itas Bolzano 10; Cus Cagliari 8; Mercede Alghero 2.

San Gabriele Milano Under20 F: le tigri del Sanga esordiranno alle finali tricolori di Roseto venerdì 14 aprile contro Orvieto

Si è svolto oggi presso la sede della Federazione Italiana Pallacanestro il sorteggio relativo alle Final Eight del campionato Italiano Under20 femminile che si giocheranno a Roseto degli Abruzzi nel periodo di Pasqua dal 14 al 16 aprile. Tra le magnifiche otto squadre d’Italia c’è anche il Sanga Milano, unica rappresentante lombarda,  che dopo 10 anni di assenza torna alle finali nazionali come campione regionale in carica.  Dopo i recenti interzona si sono qualificate per la Final Eight di Roseto il San Raffaele Basket, la Cestistica Savonese, la Cestistica Azzurra Orvieto, e il Salerno Basket 92 che come vincitrici dei loro Concentramenti interregionali hanno così raggiunto all’evento tricolore le già qualificate Minibasket Battipaglia (campione d’Italia in carica), il Sistema Rosa Pallacanestro, il Girls Golfo dei Poeti, e appunto la Pall. Sanga Milano. L’urna ha voluto che sia proprio il Sanga ad inaugurare la manifestazione esordendo nei quarti contro Orvieto alle ore 14 di venerdì 14 aprile. Orvieto che nell’interzona ha eliminato Biassono, Selargius e Fortitudo Rosa Bologna. Questo in dettaglio tutto il calendario delle final eight di Roseto.

Finale Nazionale Under 20 femminile
PalaMaggetti (P.zza Olimpia, 64026 Roseto degli Abruzzi)

Quarti
venerdì 14 aprile

Gara 1 ore 14:00 Pall. Sanga Milano – Cestistica Azzurra Orvieto
Gara 2 ore 16:00 Minibasket Battipaglia – Cestistica Savonese
Gara 3 ore 18:00 Girls Golfo dei Poeti – San Raffaele Basket
Gara 4 ore 20:00 Sistema Rosa Pall. – Salerno Basket 92

Semifinali
sabato 15 aprile

Gara 5 ore 15:00 vincente Gara 1 – vincente Gara 2
Gara 6 ore 17:00 vincente Gara 3 – vincente Gara 4

Finali
domenica 16 aprile

Gara 7 ore 17:00 perdente Gara 5 – perdente Gara 6
Gara 8 ore 19:00 vincente Gara 5 – vincente Gara 6

San Gabriele Milano serie A2 F: le due tigri neroarancioni Maffenini e Vente nella top20 delle marcatrici del girone A

Buone notizie in casa del Ponte Casa d’Aste Milano alla vigilia della grande sfida di domenica ad Orvieto che metterà in palio il terzo posto nel girone A. Ben due tigrotte neroarancio infatti si confermano nella Top 20 delle marcatrici del girone A di serie A2 femminile: si tratta della capitana Giulia Maffenini

che figura all’8° posto a quota 331 punti segnati alla media di oltre 15 a partita mentre al 15° posto si assesta la lettone Liga Vente

a quota 258 ad una media partita di quasi 12 punti. Da segnalare che appaiate al 6° posto a quota 333 punti segnati figurano in classifica Gintare Mazionyte e Greta Brunelli compagne di squadra di quell’Orvieto che Milano come detto sfiderà domenica. In vetta alla classifica marcatrici invece si conferma Virginia Galbiati bomber della capolista Geas Sesto a quota 446 seguita da Emily Correal di Carugate ed Elisa Templari della Virtus Cagliari.

San Gabriele Milano serie A2 F: il Ponte Casa d’Aste Tramo doma Carugate e conquista una vittoria con il sorriso che la lancia al terzo posto

Nel giorno della festa del Papà e della presentazione ufficiale del nuovo sponsor Vitaldent con  tanto di mascotte ufficiale, il Ponte Casa D’Aste Tramo Milano domenica ha conquistato una vittoria con il sorriso che la lancia al terzo posto in classifica quando mancano solo 4 giornate al termine della regular season. Le neroarancioni di coach Franz Pinotti sapendo del ko di Orvieto a Cagliari non si sono fatte sfuggire l’occasione e hanno sfruttato a dovere il turno casalingo domando alla distanza un buon Castel Carugate per 64-49.

Nonostante l’assenza dell’arrembante Roberta Martelliano tenuta a riposo precauzionale, il Sanga è partito subito bene gestendo una decina di punti di vantaggio senza però trovare l’allungo decisivo nella prima parte. Così chiuso all’intervallo sul 32-22 al rietro in campo Carugate ci ha provato e punto su punto ha recuperato completamente lo svantaggio pareggiando al 25’. A quel punto è stata però capitan Giulia Maffenini

a suonare la carica e a riportare avanti le tigri milanesi che hanno chiuso alla terza frazione sul 43-38. Nell’ultimo quarto la gara è stata dominata dalle padroni di casa trascinate dal fosforo di Federica Pozzecco

e le incursioni di Sara Canova. Alla fine ben cinque tigrotte in doppia cifra e festa grande in campo con le giocatrici e staff che hanno potuto festeggiare con i bimbi del minibasket Sanga e con il nuovo sponsor Vitaldent aspettando lo scontro diretto per il terzo posto in programma domenica prossima ad Orvieto.  Visibilmente soddisfatto a fine gara coach Franz Pinotti: “Si perché per noi questa è una vittoria importante che ci riporta al terzo posto. Sapevamo che non sarebbe stato facile perchè ci aspettavamo un Carugate in salute avendo recuperato tutte le sue giocatrici e infatti ha giocato una buona gara soprattutto le nostre ex Albano e Colli e ovviamente Correl che è sempre una signora giocatrice. Sapevamo anche che avrebbero giocato tanto a zona ma ci siamo preparati bene e non è la zona che può fermare questo Sanga. Scherzi a parte abbiamo avuto il nostro solito calo, questa volta a metà della terza frazione, ma sinceramente non ho mai temuto di non vincere la partita. E’ bastato infatti rimetterci un pò a posto e ritrovare gli equilibri e poi abbiamo ripreso in mano la gara come piace a noi difendendo forte e correndo. Trascinati dalla nostra capitana Maffenini (doppia doppia così come per la guerriera Stefania Guarneri ) super non solo per i punti segnati ma anche per i tanti rimbalzi conquistati volando al ferro, gli ultimi 10’ sono stati senza storia e abbiamo vinto con merito. Ora ci attendono le ultime  4 gare regolari: domenica a Orvieto sarà uno snodo cruciale per il nostro futuro e i nostri playoff, poi in casa con Alghero quindi traferta a Castelnuovo mai semplice per poi chiudere in casa con Empoli. Due settimane fa eravamo quinti, settimana scorsa quarti ora siamo terzi, chissà in futuro dove saremo…”

Questo il tabellino di Ponte Casa D’Aste Milano – Castel Carugate 64 – 49 (16-8, 32-22, 43-38)
IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Bottari 2, Novati, Pozzecco 12, Rossini 2, Guarneri 11, Martelliano ne, Canova 10, Maffenini 15, Giulietti , Vente 12. All. Pinotti Ugo Franz.
CASTEL CARUGATE: Zucchetti , Denti ne, Beretta 10, Correal 8, Diotti, Picco 1, Colli 8 , Rossi 4 , Beccaria 2, Albano 13, Polato , Scarsi 3, All. Re Paolo.
ARBITRI:Laura Pallaoro, Corrado Isimbaldi.

Risultati A2 Femminile – Girone A –
9° turno di ritorno: Surgical Virtus Cagliari-Ceprini Costruzioni Orvieto 68-58, Cus Cagliari-B&P Autoricambi Costa Masnaga 48-70, S.Salvatore Selargius-Tec-Mar Crema 70-73 dts, Mercede Alghero-EcoProgram Castelnuovo Scrivia 52-63, Alperia Itas Bolzano-Scotti Use Rosa Empoli 54-57, Fassi Albino-Geas Sesto San Giovanni 27-74, Il Ponte Casa D’Aste Milano-Castel Carugate 64-49.

CLASSIFICA: Geas Sesto 40; Scotti Use Rosa Empoli 38; Il Ponte Casa D’Aste Milano, Ceprini Costruzioni Orvieto 32; Tec-Mar Crema 30; B&P Autoricambi Costa Masnaga 28; EcoProgram Castelnuovo Scrivia 26; Fassi Albino 18; S.Salvatore Selargius, Surgical Virtus Cagliari 16; Castel Carugate 12; Alperia Itas Bolzano 10; Cus Cagliari 8; Mercede Alghero 2.

Così il prossimo turno: sabato 25 Castelnuovo-Selargius, Alghero-Virtus Cagliari, Carugate-Albino, Empoli-Geas; domenica 26 Crema-Cus Cagliari, Orvieto-Milano (ore 18), Costa Masnaga-Bolzano.

San Gabriele Milano serie A2 F: posticipo domenicale di lusso per il Ponte Casa d’Aste che ospita il derby con Carugate

Sulla scia degli ultimi due successi consecutivi il Ponte Casa D’Aste si prepara a vivere una domenica speciale. Nel giorno della festa del Papà la squadra milanese ospiterà infatti nell’insolito orario delle 18 il derby contro il Castel Carugate. Una sfida sempre sentita tra due squadre che ci arrivano sulla scia di due importanti vittorie ma con obiettivi differenti. Le tigri neroarancio di coach Franz Pinotti infatti sono ora al 4° posto solitario ma non nascondono di puntare al podio quando mancano solo 5 partite al termine della regular season. Per farlo però dovranno superare un ostacolo mai facile come Carugate che mira alla salvezza senza passare dai playout. Un obiettivo alla portata del team di coach Paolo Re che poggia sul talento del centro italoamericano Emily Rose Correal

seconda marcatrice del torneo e totem nell’area pitturata. Con lei osservate speciali le due ex di turno le due ali di telento Claudia Colli

e Cecilia Albano

così come sul perimetro meritano attenzione sia le due registe Rossi e Diotti che le ottime guardie Picco e Beretta. Sotto le plance assicurano presenza e atletismo Scarsi e Polato. Un avversario quindi da prendere con le molle anche perché si presenta ben diverso da quello battuto a domicilio nel match d’andata come assicura il coach milanese Franz Pinotti:

“Sicuramente sarà una partita differente e più difficile di quella vinta all’andata da loro quando giocarono  incomplete. Ora hanno recuperato una pedina importante come Beretta e anche le altre stanno giocando bene. Il pericolo numero uno è ovviamente Correal ma occhio anche alle loro bocche da fuoco sul perimetro. La partita è un derby ed è sempre molto sentita quanto suggestiva. Noi dovremo stare attenti anche alla loro difesa a zona ma in settimana ci siamo preparati e allenati bene. Per noi è una partita importante – conclude il guru neroarancione – perché vogliamo continuare nel nostro percorso di crescita e di consapevolezza che possiamo ambire a posizioni e traguardi importanti. Sempre con la nostra tradizionale Feroce Determinazione”.

Così il prossimo turno, 22°: venerdì 17 Virtus Cagliari-Orvieto; sabato 18 Selargius-Crema, Alghero-Castelnuovo, Bolzano-Empoli, Albino-Geas; domenica 19 Cus Cagliari-Costa Masnaga, Ponte Casa d’Aste Milano-Castel Carugate (ore 18).

CLASSIFICA:
Geas Sesto San Giovanni 38; Scotti Use Rosa Empoli 36; Ceprini Costruzioni Orvieto 32; Il Ponte Casa D’Aste Milano 30; Tec-Mar Crema 28; B&P Autoricambi Costa Masnaga 26; EcoProgram Castelnuovo Scrivia 24; Fassi Albino 18; S.Salvatore Selargius 16; Surgical Virtus Cagliari 14; Castel Carugate 12; Alperia Itas Bolzano 10; CUS Cagliari 8; Mercede Alghero 2.

San Gabriele Milano Settore femminile: tutte le partite delle tigri neroarancioni in questo weekend

Si annuncia un weekend molto intenso e lungo per le tigrotte del San Gabriele Milano attese da un calendario ricco di partite tutte molte importanti nelle varie categorie femminili. Su tutte spicca il derby di serie A2, in programma domenica 19  al PalaIseo tra Ponte Casa D’Aste e Castel Carugate e quasi in contemporanea la sfida playoff di serie C QSA-Sanga.

SABATO 18 MARZO

Ore 15.15 Under16 EliteF: San Gabriele Milano-Cra Mariano Comense

Palestra via Frigia Milano

DOMENICA 19 MARZO

Ore 15.15 Under14 F: San Gabriele Milano-San Giorgio Mantova

Palestra via Frigia Milano

Ore 18 Serie A2F: Ponte Casa d’Aste Milano-Castel Carugate

PalaIseo, Milano

Ore 20,30 Serie CF: QSA Milano-San Gabriele Milano

Palestra Casarile

MARTEDI’ 21 MARZO

Ore 19.15 Under18 Gold F: Sanga Milano- Geas Sesto

PalaIseo, Milano

San Gabriele Milano Serie A2 femminile: il Ponte Casa d’Aste vince il derby con Albino e si conferma quarta forza del campionato

Il Ponte Casa d’Aste ricomincia da dove aveva terminato prima della sosta per la Coppa Italia: vincendo. Sabato sera infatti tra le mura amiche del PalaIseo le tigri di coach Pinotti non hanno deluso e hanno conquistato contro un coriaceo  Fassi Albino il primo dei due derby casalinghi consecutivi che tra sette giorni le vedrà sfidare anche Carugate. Due punti fondamenteli per il team milanese che sale al quarto posto solitario in classifica in virtù del contemporaneo stop interno di Crema contro Costa. Alla vigilia coach Pinotti aveva etichettato come partita della svolta il derby contro Albino e le sue tigrotte hanno risposto presente nonostante la generosa prova del team bergamasco ben gestito da coach Stibiel che di fatto è sempre restato in partita alzando bandiera bianca solo nell’ultimo quarto. Milano infatti è sempre stata in vantaggio di 6 punti, senza mai riuscire a scrollarsi di dosso le avversarie  per poi allungare sensibilmente grazie allo sprint finale propiziato da Sara Canova .

Sugli scudi nella prima parte un’ispiratissima Federica Pozzecco

a cui ha risposto dall’altra parte la pari ruolo, l’elettrica Packovski che come nel match d’andata si è rivelata assoluta protagonista per le rosse del Fassi. Determinante nell’area pitturata anche la lettone Liga Vente in doppia cifra con 15 punti 12 rimbalzi e 24 di valutazione complessiva che ha ben duellato con Elisa Silva ultima ad arrendersi nelle file di Albino. Soddisfatto a fine gara coach Franz Pinotti:

“Come avevo detto alla vigilia mi auguro che questa sia veramente la partita della svolta e non solo perché abbiamo vinto rispetto alla gara d’andata. Avevo già visto segnali importanti a Cagliari e contro Albino ho avuto altre conferme. Abbiamo lavorato bene in settimana e il campo ci ha premiato contro una squadra che ha giocato con grande intensità, grande corsa  e che ha avuto una Packosvki a tratti immarcabile. Poi però noi abbiamo trovato le contromisure sia sul piano del gioco che mentalmente. Forse non è stata una bellissima partita ma ho avuto risposte positive anche in termini numerici: quattro giocatrci in doppia cifra, abbiamo vinto a rimbalzo (45-24) e abbiamo tirato con percentuali migliori da 2 (53%) rispetto al solito. Sappiamo che abbiamo ampi margini di miglioramento per esempio nel servire le lunghe ma ci stiamo lavorando. Bene Pozzecco ma può fare ancora meglio, eroica Martelliano che ha giocato su una gamba  sola, brave le under20 Rossini e Giulietti.. insomma sono soddisfatto ma non ci accontentiamo Ora pensiamo già al derby di domenica prossima conro Carugate. Nel giorno della festa del papà mi pacerebbe vedere tante famiglie al PalaIseo: Abbiamo bisogno del calore e del sostegno dei nostri tifosi per continuare a salire!! Forza Sanga” .

Il tabellino completo de Il Ponte Casa D’Aste Milano – Fassi Albino 68 – 60 (20-14, 35-29, 52-46)
IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Bottari, Novati, Pozzecco 20, Rossini 1, Guarneri 2, Martelliano 6, Canova 12 , Maffenini 12, Giulietti , Vente 15, Trianti ne, Galiano ne. All. Pinotti.
FASSI ALBINO: Birolini, Birolini M. 1, Vincenzi 2 , Silva 15, Packovski 22, Panseri 4, Devincenzi 2, Lussana ne, Valente 5,  Marulli 5, Manzini 4, Pintossi ne. All. Stibiel.

Tutti i risultati 8° turno ritorno  Girone A: Scotti Use Rosa Empoli-S.Salvatore Selargius 70-62, Ceprini Costruzioni Orvieto-Mercede Alghero 73-51, Castel Carugate-C.U.S. Cagliari 72-61, EcoProgram Castelnuovo S.-Surgical Virtus Cagliari 40-54, Geas Sesto San Giovanni-Alperia Itas Bolzano 76-50, Il Ponte Casa D’Aste Milano-Fassi Albino 68-60, Tec-Mar Crema-B&P Autoricambi Costa Masnaga 54-59.

CLASSIFICA:
Geas Sesto San Giovanni 38; Scotti Use Rosa Empoli 36; Ceprini Costruzioni Orvieto 32; Il Ponte Casa D’Aste Milano 30; Tec-Mar Crema 28; B&P Autoricambi Costa Masnaga 26; EcoProgram Castelnuovo Scrivia 24; Fassi Albino 18; S.Salvatore Selargius 16; Surgical Virtus Cagliari 14; Castel Carugate 12; Alperia Itas Bolzano 10; CUS Cagliari 8; Mercede Alghero 2.

Così il prossimo turno: venerdì 17 Virtus Cagliari-Orvieto; sabato 18 Selargius-Crema, Alghero-Castelnuovo, Bolzano-Empoli, Albino-Geas; domenica 19 Cus Cagliari-Costa Masnaga, Ponte Casa d’Aste Milano-Castel Carugate (ore 18)

San Gabriele Milano Under16 F Elite: le tigrotte sbancano Usmate e mantengono la rotta verso gli spareggi interregionali

Torna al successo rapidamente la squadra Under16 Elite del San Gabriele Milano che riscatta la sconfitta subita in settimana nel recupero contro il Geas A andando a sbancare domenica il campo dell’Usmate per 32-59. Un successo importante, il terzo nelle ultime quattro gare, perché permette alle giovani milanesi di salire a quota 18 punti  in classifica e confermare il loro sesto posto in piena rotta verso gli spareggi interregionali quando mancano solo tre gare al termine della regular season. Le neroarancioni dovevano vincere contro le canarine di coach Marino Mannis e così hanno fatto nonostante la sveglia domenicale di prima mattina. La più… sveglia tra le tigrotte sicuramente Petra Matteucci che ha suonato la carica trascinando Milano subito avanti tanto da archiviare la pratica già dopo 10’ con il punteggio di 2-21. Nel secondo quarto Milano ha gestito il vantaggio che però non si è ampliato complici le solite amnesie e i tanti errori banali al tiro. Dopo l’intervallo le cose sono migliorate e hanno permesso molte rotazioni: il Sanga ha continuato a macinare il suo gioco in attacco non sempre premiato dalle conclusioni da sotto mentre in difesa tante le soluzioni provate in vista delle prossime decisive partite. “Le ragazze – sottolinea coach Andrea Piccinelli – sapevano che la posta in palio era importante e hanno approcciato bene la gara chiudendo i conti già nella prima frazione. Poi come spesso accade abbiamo costruito tantissimo in termini di gioco ma concretizzato molto meno di quanto dovessimo per colpa dei soliti errori di fretta e distrazione. Comunque la difesa è andata abbastanza bene e tutte hanno potuto dare una mano. Ora recupereremo Laura Valli che rientra dalla nazionale e anche Elisa Amato dopo un lungo infortunio. Due rientri importanti in vista del rush finale del campionato”. Il Sanga U16 tornerà in campo già sabato 18 marzo in casa nella palestra di via Frigia dove ospiterà la delicata sfida contro il Mariano Comense (ore 15.15).

Il tabellino di Usmate-San Gabriele Milano 32-59 (2-21, 17-34, 26-47. Sanga: Veronesi, Celle, Memoli 6, Taverna 2, Delihasanovic, Matteucci 25, Marcandalli 6, Serpellini 6, Camponovo 3, Carozzi 6, Cirelli 4, Traccanella. All. Piccinelli)