Sanga, a San Martino per chiudere l’andata in bellezza

Chiude in trasferta il girone di andata Il Ponte Casa d’Aste Milano, il Sanga va a far visita alla Fanola San Martino, palla a due sabato alle ore 21.00.

LE AVVERSARIE
Non inganni la classifica delle veronesi, padrone di casa che hanno lottato sino alla fine contro la più quotata Crema anche la scorsa settimana. Sempre in bilico la presenza di Keys, la decisione sulla presenza della lunga americana (attiva nel roster della FILA di San Martino di Lupari in A1) sarà dell’ultim’ora. Saranno la freschezza e la forza a rimbalzo della giovane lunga Baldi, classe 2000, e la letale realizzatrice dalla distanza Amabiglia, i pericoli da non sottovalutare per le Orange. Mancheranno tra le milanesi Guarneri (out per un problema al costato) e Giulietti, scavigliata durante la sfida contro Lodi nel torneo U20.

COACH PINOTTI
“Il parquet di San Martino evoca sempre emozioni particolari per noi del gruppo Orange, le finali promozioni del 2013 restano tra i ricordi più intensi di questi anni di A2. Sulla partita dovremo essere molto attenti alla loro transizione, le veronesi amano correre e cercare soluzioni rapide. Non sappiamo se ci sarà Keys, che è il loro vero punto di riferimento offensivo. Non mancano comunque giocatrici interessanti come la giovane lunga Baldi, oltre alla pericolosa tiratrice Amabiglia. Mi aspetto una loro pressione a tutto campo e tanta ricerca di contropiede. Ma ci abbiamo lavorato davvero molto e sappiamo cosa ci aspetta. Grande Rispetto per le padovane”. 

MEDIA – Aggiornamenti sui canali social Sanga Basket e play-by-play sul sito ufficiale della Legabasketfemminile.

Sanga, contro Alpo per provare a sognare

Penultimo turno del girone di andata per il Ponte Casa d’Aste Milano, in arrivo al PalaGiordani la temibilissima Alpo Villafranca. Palla a due sabato 6 gennaio alle ore 18.00.

LE AVVERSARIE
Il 2018 si apre contro l’avversaria forse più scomoda ed in forma del campionato. Le veronesi infatti sono reduci dalla splendida impresa contro GEAS, capolista a cui hanno tolto l’imbattibilità con un successo perentorio prima della pausa natalizia. Squadra completa e con tanti pericoli quella condotta da coach Nicola Soave: Ramò e Mancinelli sempre pronte a colpire dall’arco, Zampieri e Dell’Olio efficaci in vernice ma con “licenza di uccidere” da fuori, il tutto orchestrato da Vespignani in cabina di regia.

COACH PINOTTI: “Apriamo il nuovo anno con un’altra sfida durissima. Alpo è una squadra molto solida, ha diversi punti di riferimento in ogni parte del campo. Zampieri e Dell’Olio sono due garanzie in mezzo, oltre ad essere altrettanto pericolose da fuori, Ramò e Mancinelli hanno fisico e punti nelle mani. Sarà per noi un piacere dare il benvenuto a Toffali, splendida protagonista con le U20 Orange l’anno scorso, non ci dimentichiamo il suo miracoloso tiro da 3 allo scadere contro GEAS che ci ha regalato le finali nazionali”.

MEDIA – Aggiornamenti sui canali social Sanga Basket e play-by-play sul sito ufficiale della Legabasketfemminile.

Grassia & Novati show, il Sanga brinda contro Albino, 64-52

Si regala un dolce Natale Il Ponte Casa d’Aste Milano, piega Albino ed incassa una vittoria che lascia le Orange in piena zona playoff a fine 2017. Gara sempre controllata dal Sanga che, nonostante le fiammate di Silva e Bonvecchio, riesce a tenere lontane le bergamasche. Eccellente impatto di Novati e Grassia protagoniste su entrambi i lati del campo, positiva, in attacco, Pozzecco, non sono mancate le zampate di capitan Maffenini per sigillare il successo.

LA GARA
Parte subito forte il Sanga con una difesa blindata che costringe a tanti errori la temuta Joseph, 8-0. Paura per Guarneri dopo un contatto proprio contro il poderoso centro inglese, botta che mette KO la guerriera di coach Pinotti. Ponte Casa d’Aste che sembra volare sul velluto, prime firme di Pozzecco e Grassia, imbeccata da una Novati ispiratissima in versione play aggiunto, 18-2. Timido risveglio orobico in avvio di secondo periodo, Silva si carica sulle spalle la Fassi, 24-15 a metà gara. Si bloccano le Orange, meno fluido l’attacco ancora una tripla di Pozzecco e la splendida intesa Novati-Grassia per il più 15, 42-27. Albino non molla e prova a rientrare in apertura di quarto periodo sorretto dalle iniziative di Bonvecchio e Lussana. Le ospiti non scollinano però oltre il meno 8, 51-43, l’adrenalina di Maffenini ed ancora Graassia per i punti della staffa, 59-48.

COACH PINOTTI: “Siamo molto contenti di aver chiuso bene il 2017 con una bella vittoria. Molto bene sia le senior che le nostre giovani giovani, che aspettiamo adesso per la grande sfida di U20 con Lodi il prossimo 8 gennaio. E’ un campionato difficile, come testimonia anche la sconfitta di GEAS a Villafranca, si alza l’asticella e vedremo di farci trovare pronti per la gara proprio contro Alpo alla riapertura di campionato”.

IL PONTE CASA D’ASTE MILANO vs FASSI ALBINO 64-52
(18-3, 24-15, 42-35)

IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Pozzecco 12 (5/9, 2/4), Maffenini 11 (4/7, 1/3), Canova 4 (2/4, 0/2), Picotti 4 (1/4, 0/1), Guarneri 2 (1/1), Rossi 3 (0/2, 1/1), Martelliano 5 (2/4, 0/1), Novati 12 (3/5, 2/4), Grassia 11 (5/7), Giulietti (0/1 da tre), Trianti, NE: Taverna. All. Pinotti

Tiri da 2: 21/40, Tiri da 3: 6/17, Tl: 4/11, Rimbalzi: 43 (Maffenini 9), Assist 18 (Novati 5), Recuperi 9 (Martelliano 3).

FASSI ALBINO: Silva e Bonvecchio 12, Lussana 9, Joseph 6, Marulli e DeVicenzi 5, Valente 2, Gionchile 1

Il Ponte Casa d’Asta riceve in casa la sorpresa Salerno

Dopo aver incassato ad Alghero il pass per il settimo anno consecutivo in serie A2 per Il Ponte Casa d’Aste è il momento del test contro la sorpresa della seconda fase Salerno, recupero della sfida del sesto turno di andata. La Carpedil infatti, dopo le difficoltà nella prima parte del torneo, è emersa come una delle squadre più in forma con un nucleo molto giovane guidato dall’esperienza della Insfran-Gonzales. Momento di crescita per entrambe le squadre e di possibilità di verificare le proprie potenzialità nelle ultime tre gare della stagione. Obbiettivo delle Orange proprio quello di consolidare la posizione di classifica finale e di chiudere al meglio una stagione sofferta ma ricca anche di belle sorprese, come quella di Valentina Ruisi, sicuramente la migliore per rendimento ed efficienza offensiva nella poule salvezza del Sanga: “E’ stata un’annata molto difficile per noi, tanti infortuni, la delusione per il mancato approdo per un nulla alla poule promozione, però ricchissimo anche di belle soddisfazioni. Penso al bellissimo gruppo che abbiamo costruito tutte insieme, fattore che ci ha dato la forza per arrivare alla salvezza anticipata nonostante assenze importanti, prima fra tutti quella del nostro capitano Silvia Gottardi che, per esperienza e classe, ci avrebbe potuto dare moltissimo. Adesso però è il momento di non rilassarsi, l’obbiettivo minimo raggiunto ci conforta ma allo stesso tempo è un punto di partenza. Abbiamo tre partite per dimostrare ancora la nostra crescita, siamo una squadra molto giovane e che ha bisogno di fare aggiustamenti, di capire tante sfaccettature del gioco e sarà importante imparare, partita dopo partita, contro squadre spesso esperte e più smaliziate di noi. Vogliamo ben figurare (a partire da stasera contro Salerno) e chiudere al meglio possibile questo campionato”.

Palla a due questa sera alle 20 al PalaGiordani di via Cambini 4 a Milano, arbitrerano i Sig.ri Edoardo Gonella e Paolo Puccini entrambi di Genova.